Wormhole o cosa?

newwormholeAbbiamo parlato della singolarità della data di ieri e di alcune credenze a cui questa data è legata ad esempio il “portale di energia”.
Ebbene oggi voglio aggiungere qualcos’altro per stuzzicare la vostra fantasia.

Il più famoso portale che conosciamo è lo Stargate dell’omonimo film.
Cosa sappiamo dello stargate? E’ una specie di porta collegata ad un’altra porta attraverso un tunnel spaziale. Basta entrarci dentro ed ecco che ogni materia viene scomposta in atomi e trasportata dall’altra parte del portale dove gli atomi vengono ricomposti (con la speranza che ci siano tutti).
Quindi è usato per viaggiare tra le stelle senza sprecare molto tempo eludendo le leggi della fisica. Si inseriscono le coordinate della costellazione e il punto di arrivo ed i giochi sono fatti.
Ti ritrovi dall’altra parte in un batter d’occhio.

Cosa c’entra tutto questo con il nostro discorso?
Ok ascoltate.

Nel maggio 2011 è successo qualcosa di molto strano dalle parti dell’Antartide.
Su quel continente ghiacciato dove ci lavorano un bel po’ di persone di 46 paesi diversi pare che avvengono strani e incredibili fenomeni scientifici, alcuni dei quali ancora inspiegabili.
Un team di scienziati statunitensi e britannici mentre lavoravano ad un progetto comune di climatologia hanno assistito ad un evento da film di fantascienza.
Per aria stazionava immobile senza spostarsi di un millimetro un vortice nonostante tirassero raffiche di vento che spostavano le nuvole circostanti.
In un primo momento si è pensato ad una tempesta polare; idea subito scartata visto che il vortice era pressoché stabile.

Curiosi ora di saper cosa fosse quel vortice? Vado avanti? Ok, vado avanti.
Gli scienziati hanno deciso di indagare, e cosa hanno fatto? Hanno approntato un pallone meteo legato ad un argano con tanto di strumenti: una radio sonda, per misurare le proprietà fisiche tipo temperatura, umidità, pressione. Insomma un piccolo laboratorio meteo. E ci hanno inserito anche un cronometro per la registrazione dei tempi di lettura.

Quindi lo hanno lanciato in aria e fatto risucchiare da questo vortice per qualche minuto.
Il risultato? Sentite, sentite. Il cronometro segnava la data del 27 gennaio 1965 e tutti i dati calcolati indicavano valori incompatibili con le normali caratteristiche di una tromba d’aria.
L’esperimento è stato ripetuto più volte e sempre con gli stessi risultati.

Una bufala? Uno degli scienziati che ha partecipato ai vari test, lo statunitense Mariann McLein non solo conferma l’accaduto ma evidenzia anche che l’intero episodio è stato segnalato ai servizi segreti militari e alla Casa Bianca.

A questo punto immagino che ognuno di noi si è fatta una idea.
Si tratta di una “porta” spazio-temporale, cioè uno “tunnel” che permette non solo uno spostamento geometrico attraverso lo spazio ma anche un cambiamento temporale. Una sorta di viaggio attraverso il tempo (avanti e indietro) e lo spazio.

Ovviamente ora ci poniamo una domanda. Se quel portale era aperto cosa ha trasportato? E’ arrivato qualcuno o qualcosa dal passato o da un altro mondo di chissà quale galassia? Si riaprirà?

Se così fosse, cosa cercava?
Qualcuno dice che lì, sotto 2000 metri di ghiaccio, ci sia qualcosa di antico di 12000 anni. E neanche a dirlo la cosa ha alimentato la curiosità di ufologi e sostenitori delle teorie del complotto, secondo i quali i militari americani stiano nascondendo il rinvenimento di un UFO o una grande apparecchiatura tecnologicamente avanzata mai vista prima.

Non ci sono riscontri a questo evento tipo videoregistrazione. E il fatto dell’orologio lascia molto perplessi.
Tuttavia, voi pensatela come volete. Io e Bleff (il mio cane) una idea ce la siamo già fatta.


Advertisements

Informazioni su bruce

Ingegnere. Io sono responsabile di quello che dico, non di quello che capisci tu. (Massimo Troisi)
Questa voce è stata pubblicata in Bufale, Misteri, Misteri della natura e della scienza, Ufo e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

22 risposte a Wormhole o cosa?

  1. Rebecca ha detto:

    Buongiorno Bleff e Silvano 😉
    Se potremo viaggiare nel tempo, allora si potrei praticamete modificare la storia (volendo) ma si potrei anche vedere il futuro (volendo) .. qui io vedo entrambe un grande problema, se viene utilizzato questa cosi detta porta da persone non cosciente.. forse i naostri fratelli dello cosmo usano queste porte per farci visite e per osservarci e studiarci.. insomma ci sono tante cose che noi non sappiamo e forse anche meglio cosi perchè la mente umana non è ancora capace di comprendere… come sempre un post di cui si puo un pò fantasticare… ti abbraccio Pif♥

    Mi piace

    • bruce ha detto:

      Carissima Pif, la scienza è bella anche per questo, fa fantasticare.
      Siamo molto lontani da intraprendere viaggi nel tempo, in avanti che indietro. Forse ciò non sarà mai possibile altrimenti chi vive, ora, nel futuro avrebbe potuto e dovuto evitare certi avvenimenti catastrofici, avrebbero potuto incidere sul corso degli eventi.
      Ma come dici te, meglio così, ci sarebbe stato sempre qualcuno che avrebbbe usato questa tecnologia a proprio vantaggio magari proprio per soggiocare il mondo intero. Forse per questo chi ha creato l’universo ha posto anche dei limiti scientifico-fisici.
      Un affettuoso saluto. Verrò a trovarti, tranquilla, sono ancora impegnato con le lezioni a mia figlia e … il cane.
      Ciao

      Mi piace

      • Rebecca ha detto:

        Non ti preocupare… tutto con calma… intanto io sono qui da te 😀 … ora andiamo via con il Camper sta notte sono le stelle cadenti… e questo spettacolo non mi perdo di certo… a domani 😉

        Mi piace

  2. gabriarte ha detto:

    dirò una stupidaggine sicuramente, ma quello che hai raccontato di molto curioso e interessante mi fa pensare ad una porta, quella della morte anche in quel caso c’è un passaggio un tunnel da cui nessuno a fatto più ritorno ma che potrebbe essere un passaggio per una nuova vita ambientata in un futuro o in un passato dove vita e morte si alternano all’infinito. Ma chi decide quando è il momento di passare dall’altra parte? ciao Silvano!!! Per il momento preferisco rimanere dove sono. In questo caso, non sono molto curiosa. ciaooooooooo

    Mi piace

    • bruce ha detto:

      Niente male come idea.
      Purtroppo io soffro un po’ di claustrofobia e non mi ficcherei mai dentro un tunnell specie se non so cosa c’è dall’altra parte. Lo sai che non ho mai fatto visita di qualche grotta, eppure qui vicino in provincia di Ancona ci sono le bellissime grotte di Frasassi.
      Ciao

      Mi piace

  3. ross ha detto:

    Che idea vi siete fatti tu e Bleff? in altri blog scrivono che succede ogni trent’anni, magari vengono solo per darci un’occhiatina….anch’io sono claustrofobica, quindi tunnel niente, le grotte forse riuscirei a visitarle, dentro le piramidi no.
    Buona serata
    ciao Ross 😀

    Mi piace

    • bruce ha detto:

      Eccomi a spiegarti l’idea che ci siamo fatti io e Bleff (me lo ha chiesto anche marghian).

      Bleff che è un tipo più pratico di me mi ha osservato che il buco, ovvero il vortice, ovvero il wormhole, sembrava troppo piccolo per farci passare una astronave (e se c’era la dovevano vedere prima o poi magari facendo i turni anche di notte visto l’importanza della cosa), quindi da lì sono usciti solo extra terrestri o uomini dal futuro/passato con paracadute o slitta con cani che trovandosi ad una bella altezza da terra …. sono precipitati giù … fracassandosi tutti, e forse ora stanno cercando di recuperare i resti 😆

      Io invece che sono più razionale gli ho fatto notare le molte contraddizioni:
      – l’orologio per esempio. Che senso ha ficcarci dentro un orologio insieme alle strumentazioni classiche per le misure atmosferiche. Poi non è stato detto se era meccanico o elettronico, perché fa differenza. Un orologio elettronico potrebbe aver avuto influenze dai campi elettrici-magnetici. Se era meccanico ed ha viaggiato nel passato qualcuno di là se lo sarebbe tenuto visto che era un orologio proveniente dal futuro (ultimo modello) o quantomeno ci sarebbe dovuto essere una manina per cambiare la data. Come può un viaggio nel tempo modificare una data?
      – se il buco era un wormhole la sonda doveva fare il solo viaggio di andata e non di ritorno, così funzionano (teoricamente) i wormhole e sarebbe stata risucchiata in attesa che qualcuno dall’altra parte ce lo rispedisse indietro con un bigliettino magari con gli auguri di Natale. Se non lo hanno fatto di la non c’era nessuno, perché è grande la voglia di comunicare (umani o non).
      – non poteva essere un wormhole dal momento che la sonda era attaccata ad un argano. I wormhole disintegrano gli oggetti riducendoli in atomi prima di entrare nel tunnel spaziale. Mentre il cavo è rimasto in mano agli scienziati.

      Allora cos’era? Boh, non so, provo ad immaginare: qualcosa c’era lì per aria, una sonda è stata inviata, tutto il resto serviva forse a giustificare la loro permanenza in loco, a rifinanziare la missione e magari con qualche soldino in più. O solo un po’ di notorietà. Non è la prima volta.
      ciao a tutti dallo scienziato Bleff e suo assistente Bruce.

      Mi piace

  4. bruce ha detto:

    Chissà perchè ogni trenta anni. Forse per caricare le batterie? O per trovare volontari?
    E poi, prima o poi dovrò andate in Egitto a vedere queste benedette piramidi e la sfinge.
    Buona serata anche a te
    Bruce

    Mi piace

  5. MARGHIAN ha detto:

    dedicarla a Ross? Nella parte dove Babbo Natale si scontra con l’alieno….immagino.

    “Marghina”, ho il sospetto che non sia un errore dattilo. “Marghian” (no, magari e’ un errore dattilo, “da che pulpito..” da parte mia, ovviamente.

    Mi piace

  6. MARGHIAN ha detto:

    “Blef” che ha intuito…il bluff, eh Bruce? Comunque, non ho capito “scientificamente” di che si tratta: un vortice magnetico? Che magari fa volare su’, ad una certa altezza ( i campi elettromagnetici sono capace di creare risucchi) un oggetto e farlo “ricadere” dopo un certo tempo).

    In teoria, dico… in teoria, un oggetto che si spostasse nel passato non necessariamente verrebbe “preso” da chi, nel passato, lo trovasse. Supponiamo-sempre in teoria- che questo orologio sia stato “nel passato”, ma…. ad alcuni chilometri di altezza, dove non c’era nessuno “in volo”.

    In teoria (ma i worm-holes sono a senso unico.. :)non lo sapevo) questo oggetto puo’ aver fatto un “salto quantico”, in teoria.

    Poi, riguardo ad un vortice che “teletrasporta” chi ci passa dentro, beh… so che tra due buchi neri si puo’ creare questo “tunnel” (il “ponte di Einstein Rosen”), ma vallo a raggiungere un buco nero, per giunta fra tanti che ce ne sono, ne trovi uno dopo millenni e….”dove ti porta il buco nero?”. A quale “altro buco nero” e’ collegato?
    L’elettromagnetismo, da solo, puo’ distorcere spazio e tempo con questa intensita’?
    “Un viaggio nel tempo non puo’ cambiare una data”, per chi non e’ versato in questi argomenti direbbe “come no, e’ un viaggio nel tempo..” invece hai ragione, Bruce. se un orologio va indietro nel tempo ” fisicamente” e “ritorna” magari noterai che l’orologio e’ indietro du due ore, di un giorno-il cosiddetto “missing time”-, non che anno, mese, giorno ed ora vengano cambiati.

    Le Piramidi? Prova a dormirci dentro per una notte, se ^per te passano solo pochi minuti (da sveglio) …..*ha ragione chi ha detto “ho scattato due fotografie nella camera del re, quando sono uscito i miei compagni….”eccoti finalmente, sono dieci ore che manchi!!!” :)Ciao Bruce.

    Marghian

    Mi piace

    • bruce ha detto:

      Ciao marghian, hai posto un sacco di domande sulle quali Bleff ci sta lavorando 😆 vedrai che prima o poi lui scoprirà tutto.
      Hai ragione, dovevo specificare meglio quello che avevo fatto intuire nel mio post: ovvero che quel vortice non poteva essere un semplice wormhole, bensì uno stargate più macchina del tempo messe insieme.

      Infatti mentre il wormhole è (o quanto meno dovrebbe essere) una scorciatoia per viaggiare nello spazio dovuta a forti fenomeni gravitazionali generati da enormi forze come i campi gravitazionali dei buchi neri che stritolerebbero ogni cosa (il viaggio di ritorno non è garantito da questi buchi bianchi) deformando anche le coordinate spazio-tempo e forse imponendo altre dimensioni (questa cosa non si è mai capita bene), lo stargate è un trasporto, (molto più semplice e forse meno costoso alla portata di qualsiasi alineo evoluto), di materia localizzato in punti programmati dello spazio. Un po’ come il navigatore. Lo stesso si potrebbe dire di una macchina del tempo dove basta impostare luogo e data. In entrambi i casi il viaggio è in una sola direzione (non si può invertire il senso della marcia durante il viaggio) e per ritornare indietro bisogna riprogrammare il viaggio a ritroso. Quindi sia in partenza che in arrivo deve esserci un’altra apertura azionata da qualcuno o un meccanismo ad esse collegate.

      Dal momento che nel nostro caso non mi sembra ci fossero grandi forze gravitazionali in giro sull’Antartide da deformare lo spazio-tempo, allora ecco che questo vortice potrebbe essere recepito come uno speciale stargate con possibilità di viaggiare anche nel tempo.
      Il est plus facile. Ma la domanda resta. Dove sono finiti i nostri cari viaggiatori? Per fare cosa? Solo per guardarci?

      Le piramidi? Dieci ore? Cavolo, stare lì dentro è come se il tempo si fosse ristretto come un maglione di lana infeltrito. E gli amici erano rimasti lì ad aspettarlo senza chiamare la polizia locale dandolo per disperso o rapito dagli alieni? Bei amici. 😆

      Ciao marghian e buona domenica

      Mi piace

  7. MARGHIAN ha detto:

    Vi consiglio di guardare (anche leggere, si tratatta di Stephen King…) “I langolieri” che fu trasmesso in sceneggiato televisivo con il titolo “stephen king’s langoliers”, bellissimo come fantascienza, un aereo che incontrava un vortice e attraversandolo tornava indietro nel tempo..di un quarto d’ora, e “nell’altro senso” i passeggeri andavano “in avanti di un quarto d’ora”.
    “Siamo si a los Angeles, nell’aeroporto ma….” * “non c’e nessuno,lo vedo, perche’ siamo un quarto d’ora nel futuro adesso, aspettiamo che il presente ci raggiunga…” passò un quarto d’ora e l’aeroporto si era riempito di gente… Ciao.

    marghian

    Mi piace

  8. MARGHIAN ha detto:

    Ciao bruce. Non distrarre il can… che pensa, eh?
    Uno “stargate programmato”…”fare il punto”…. davvero “formidabile”, anche se non si sa che hanno fatto questi viaggiatori (solo per guardarci?). Io non e’ che “ci creda”, mi piace pero’ ragioanre anche su queste cose: “mettiamo che in futuro noi potremo fare questi viaggi, creare stargates a josa e visitare il nostro mondo nel passato. Ecco, “stare a guardare” senza interferire sul mondo che si sta visitando, se no son guai.
    C’e un’altra cosa da considerare sui viaggi nel tempo: se io torno nel 2002 e faccio una telefonata alla ragazza che io *so che il giorno dopo morira’ investita dall’autobus (un fatto vero, purtroppo, Margherita, che mi è rimasta nel cuore, aveva 17 anni): “ragazza, non andare a scuola domani..meglio per te”. Supponi che mi dia retta, e si salva. Avrei modificato il 2002-niente incidente- ed anche il 2012 in quanto lei “sarebbe ancora viva e vegeta” ed in oltre avrebbe sposato uno che, nel 2012, non lo è, i genitori della ragazza avrebbero partecipato felicemente alla sua festa di laurea eccetera.

    Pero’…. io, tornando nel 2012…troverei tutto invariato, “l’incidente c’e stato” eccetera.

    *Per chi si occupa di viaggi nel tempo e paradossi connessi, io…avrei modificato le cose ma…in un’altra linea temporale! ecco che si affacciano ancora gli “universi paralleli” . Come sai ad ogni evento reale ci sarebbe l’evento virtuale “opposto”, se io svolto a destra, “virtualmente” un altro “marghian” svolta a sinistra e vive tutta un’altra storia: sono le famose “biforcazioni” che si creerebbero in ogni momento, il multiverso si espanderebbe in pratica come un albero, di cui noi abitiamo “un ramo”, poi andando avanti nella vita finiamo in un “rametto” che e’ nato dopo, “da una biforcazione” , assieme ad altri “rami paralleli” eccetera.
    In teoria, nel multiverso “ad albero” esisterebbe un universo dove Marghe vive, un’altro dove io faccio un altro lavoro, un altro ancora dove Napoleone vinse a Waterloo (e la compagine politica mondiale “attuale” e’ totalmente diversa), un’altro ancora dove “Colombo scoprì l’Europa” ed il Vaticano sta in Australia-che magari non si chiama cosi’- eccetera..eccetera….eccetera.

    Cio’ che “non capisco” sono i “buchi bianchi”, perche’ se un buco nero “assorbe tutto” quello bianco dovrebbe “eruttare tutto”, immagina la materia di una stella “compagna” di un buco nero assorbita da quest’ultimo. Dal “buco bianco” questa materia dovrebbe fuoriuscire e noi dovremmo vedere..un oggetto cosmico strano, tipo stella o quasar e farci dire “altro buco bianco scoperto nei pressi della costellazione del…”. :)Ciao Bruce…e non disturbare Blef. il can :)che pensa.

    Marghian

    Mi piace

    • bruce ha detto:

      Can … che pensa? Hai detto bene caro marghian.
      Fatta eccezione del tempo passato insieme nelle lunghe passeggiate, il resto della giornata lo passa proprio a pensare. Io credo che ne sappia più di quanto fa vedere . Se avesse le dita chissà cosa scriverebbe.
      Sto pensando ad un meccanismo di quelli usati da Stephen Hawking 😆

      Sono d’accordo con te sulla curiosità di visitare il passato, magari viaggiando all’epoca dei dinosauri (ben protetti ovviamente), all’epoca delle Piramidi per scoprire chi le ha costruite veramente, vedere se Cleopatra era così bella come si dice, ecc, ecc.
      Però è altrettanto vero una cosa: se effettivamente ci sarebbe la possibilità di avere tanti stargate, sicuramente uno lo avrebbero i capi di governo, e la tentazione di cambiare la storia sarebbe molto, ma molto forte. Per esempio evitare la morte di Giulio Cesare per vedere come sarebbe mutata la storia, evitare la morte di Kennedy, assassinare Hitler prima che commettesse tanti crimini, per non parlare di Stalin e compagnia bella.
      No, meglio non avere questa possibilità. Basta pensare allo studio dell’atomo. Gli scienziati sicuramente non pensavano alla bomba atomica, ma la tentazione umana è troppo forte caro marghian, troppo forte per non approfittare delle opportunità. Mio nonno diceva (e vale anche oggi) che sono le opportunità a fare l’uomo ladro. 😆
      Dici bene te: perché in fin dei conti la storia non può essere mutata, e se non è stata mutata significa una sola cosa: i viaggi nel tempo sono possibili solo “in teoria”. E gli universi paralleli sono solo una bella teoria, affascinante, perché ancora non si sa dove esistono questi mondi paralleli: in questo universo? Fuori? Dentro di noi? In infinti mondi paralleli? In infinti mondi quante sono le infinte combinazioni di mutamento degli eventi di ognuno di noi? Ci sono infiniti mondi paralleli per ognuno di noi? Anche per Bleff?

      Ecco perché dubito fortemente sugli stargate, sugli wormhole, macchine del tempo.
      Ciao carissimo marghian, è un piacere parlarne. Ieri per esempio ho incontrato un altro testimone di Geova (ma perché sempre io?) che mi ha riso in faccia: gli scienziati sono le moderne streghe che confondono la mente umana, solo la Bibbia è verità.
      Bruce

      Mi piace

  9. MARGHIAN ha detto:

    “dieci ore e nessuna segnalazione alle autorita’…” non ci avevo pensato, ma non so… :)forse gli amici hanno chiamato qualcuno, se pensi che i custodi, gli archeologi fanno andar via la gente (signori si chiude alle visite). Non per :)rendere vera la cosa, ma questa storia fu raccontata una quindicina di anni fa in tv, magari si e’ parlato anche di “autorita’”, non so. Va bene che forse lo avrebbero cercato senza far pasare dieci ore, questo è anche vero. Ciao.

    Marghian

    Mi piace

    • bruce ha detto:

      Bleff mi ha fatto osservare anche un’altra cosa: queste visite avvengono per gruppo di persone appartenenti a molte nazioni differenti (e non solitarie), e allora dopo poche ore si sarebbe dovuta sparsa la notizia della scomparsa di un gruppo di persone, e la cosa avrebbe fatto molto rumore facendo il giro del mondo.
      Come sarebbe altrettanto vero, mi dice sempre Bleff, che se quella stanza ha proprietà “di condizionare il tempo” allora questo dovrebbe succedere anche in questo preciso momento. A meno che c’è un alieno “burlone” che si diverte di tanto in tanto a sare gli scherzi. 😆
      Quante ne pensa questo mio cane 😆
      Ciao e buona giornata: siamo in pieno Natale.
      Bruce

      Mi piace

  10. MARGHIAN ha detto:

    Ah, sul missing time all’interno della stanza della piramide!! :)eh, no….io ho dimenticato di dire che non si trattava di turisti, era una troupe di studiosi, e questo che stette 10 minuti-10 ore era un sedicente archeologo. :)Non per crederci, ma una piccola puntualizzazione.

    :)Sotriella a parte, accade che certi “studiosi” vengono ammessi, se lo richiedono, a trascorrere in solitario qualche ora o giorno dentro le strutture archeologiche. Come certi sedicentir rabdomanti, o sensitivi, se ne fanno richiesta, possono essere autorizzati a condurre certi “esperimenti” (come una troupe di “gost-busters” che, autorizzati, trascorrono la notte in un castello che ha fama di essere “infestato” insomma.

    Dentro il Nuraghe Losa, dove prestavo servizio io, un rabdomante ed un geometra, con tanto di autorizzazione del Soprintendente alle Antichita’ di Cagliari, stettero dentro il monumento per quattro ore, a cercare di “sentire qualcosa”.
    “Hawking”…fammi memoria, si tratta della sua “radiazione”? “Coppie di particelle-antiparticelle che in prossimita’ dell’orizzonte degli eventi si “separano”, quelle di massa negativa cadono nel buco nero-e fanno perdere massa al buco nero stesso!- e quelle di massa positiva verrebbero “scagliate lontano”, della serie “i buchi neri emettono particelle” ma non “da dentro” ma “da poco sopra l’orizzonte degli eventi” piu’ o meno come l’ho capito io.

    Beh, vero, se la storia non e’ stata cambiata, non esistono i viaggiatori del tempo.
    (Pur se 🙂 uno che ci crede potrebbe dirti: la storia come la conosciamo e’ cosi’ grazie a coloro che, venuti dal futuro, sono intervenuti, tipo “andare da Cesare” e dargli delle dritte perche’ battesse i Galli, o qualche ingegnere che, venuto dal futuro, si fosse infiltrato nella Toscana del ‘400 ed avesse dato istruzioni a Leonardo, o agli Egizi, recandosi nel 2600 avanti Cristo…la fantasia non ha limiti).

    Una versione molto curiosa di viaggiatore del tempo è comunque tale “John Titor” che dal 2036…sarebbe venuto qui, “nel passato”, guarda li’..con una vettura, dotata di un sistema capace di “incurvare lo spazio – tempo”. Come in “Ritorno al futuro”, “Titor” sarebbe stato nel 1975, poi nel 2000-ci avrebbe salvato lui dal millenniun bug!!!!!-. *Peccato che “Ritorno al futuro” sia uscito prima della storia di Titor, se no la cosa 🙂 “farebbe pensare”. :)Ciao Bruce.

    Marghian

    Mi piace

    • MARGHIAN ha detto:

      “Sotriella”.. :)questa le batte tutte, “storiella” naturalmente….

      Mi piace

      • bruce ha detto:

        😆
        dovremmo fare una elencazione di queste parole in libertà della pastiera e premiare poi la più originale.
        Questa non è niente male.

        Mi piace

        • MARGHIAN ha detto:

          Infatti, ma deve essere una cosa spontanea, un errore tout court. Come una volta che, commentendo su un terremoto (l’Aquila, credo) scrissi… “vitataime”!!!!! :)Vittime.
          Questa…non me la tocca nessuno. Ciao Bruce.

          Marghian

          Mi piace

    • bruce ha detto:

      “… come una troupe di “gost-busters” …”
      o un gruppo di disinfestatori di ratti … alieni sbarcati dalle astronavi delgi extraterrestri 😆

      si avevo seguito quella soria di Titor (non mi ricordavo più il nome), anzi fu mio fratello (il genio informatico e oltre di casa) che me la raccontò. Mi fece anche una lungo elenco delle sue castronerie.
      Ciao e domani preparati, è il grande giorno …….

      Mi piace

  11. MARGHIAN ha detto:

    Gia’, proprio come dei “gost-busters”. Saprai che le religioni di popoli come quello sardo di 3500 anni fa erano sciamanici, ed e’ da li’ che viene l’idea di “sentire” delle energie…sai, il discorso della cosiddetta “madre Terra”, l’acqua purificatrice…queste cose qui, credute tantissimo da quelli della corrente “New Age” che mescolano antiche credenze sciamaniche a concetti buddhisti e ad altre cose.

    Non so poi come facesse, Titor, a materializzarsi con la macchina in una strada, e nel punto dove non c’erano altre macchine e per di piu’ con le gomme perfettamente aderenti all’asfalto dopo un salto di ….decenni nel passato 🙂
    Ciao.

    Mi piace

Il tuo commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...