Astronomia

L’astronomia è la scienza che si occupa dell’osservazione e della spiegazione degli eventi celesti. Studia le origini e l’evoluzione, le proprietà fisiche, chimiche e temporali degli oggetti che formano l’universo e che possono essere osservati sulla sfera celeste.

lavori_in_corso Sto lavorando per una selezione degli articoli di maggiore interesse.Tutti gli articoli li puoi trovare sulla colonna laterale a destra.

SOMMARIO

Le stelle primordiali (1) 
Le stelle primordiali (2)
Le stelle primordiali (3)
Perché le stelle le vediamo bianche
Il colore delle stelle: 1) 
Il colore delle stelle: 2) Il diagramma H-R
L’evoluzione delle stelle; 1) La catena p-p
L’evoluzione delle stelle; 2) Il declino delle stelle
L’evoluzione delle stelle; 3) La fine delle stelle 
La madre e i fratelli del Sole: 1) 
La madre e i fratelli del Sole: 2)
La madre e i fratelli del Sole: 3)
La madre e i fratelli del Sole: 4)
I super ammassi spiegati al mio cane
Ragnatela nello spazio
Impulso di una stella morta: 1)
Stelle neutroni – Pulsar – Magnetar – Burster a raggi X – Buchi Neri 
Le esplosioni più potenti dell’universo: Gamma Ray Burst
Quasar

Le Stelle primordiali (1)
Nei primi 200 milioni di anni di evoluzione cosmica, stelle e galassie non esistevano. L’unica sorgente di energia era la radiazione di fondo cosmico, il calore residuo del Big Bang, che all’epoca aveva una temperatura media di circa 85 Kelvin, corrispondenti a -188 gradi Celsius.

Le Stelle primordiali (2)
L’evoluzione delle stelle e delle galassie dipende fortemente dalle loro proprietà fisiche e in particolare dalla loro “metallicità” e dalla loro “funzione di massa iniziale”.

Le stelle primordiali (3)
Le stelle d’oggi sono dell’ordine di grandezza del nostro Sole. Secondo le attuali conoscenze, solo il 10-15% delle stelle ha una massa maggiore di una massa solare.
Questo dipende dalla concentrazione di elementi chimici più pesanti dell’idrogeno e dell’elio presenti nel gas dal quale la stella si è formata.

Perchè le stelle le vediamo bianche.
Effettivamente le stelle sembrano essere tutte bianche a prima vista. Ma non è proprio così. Basta, infatti, un cannocchiale per notare che non tutte le stelle sono proprio bianche.

Il colore delle stelle
A seconda della temperatura, cioè del colore, le stelle vengono classificate in 7 classi diverse ciascuna delle quali, a sua volta è divisa in 10 sottoclassi.

Il colore delle stelle: 2) Il diagramma H-R
Le principali tappe nella vita delle stelle sono state ricostruite dagli astronomi Hertsprung e Russel, che indipendentemente l’uno dall’altro hanno ideato un diagramma (diagramma H-R) in cui si possono collocare le varie stelle

Il colore delle stelle: 3) La fine delle stelle
Questo dipende dal fatto che i bruciamenti di H ed He non sono in grado di costruire un nucleo di carbonio sufficientemente massiccio che sia in grado di raggiungere la temperatura necessaria per l’innesco del bruciamento del C stesso.

 

La madre e i fratelli del Sole: (1)
Gli astronomi hanno ritenuto a lungo che il Sole fosse una stella non particolarmente interessante, con una vita banale. Si sbagliavano.

La madre e i fratelli del Sole (2)
Dalla nascita di Coatlicue e dei suoi antenati, qualche decina di milioni di anni prima della formazione del Sole, nella nuvola natale della nostra stella l’attività è rimasta incessante.

La madre e i fratelli del Sole: (3)
Non molto tempo dopo che il Sole e i suoi fratelli si accendessero, i granelli di polvere intorno a molte di queste stelle cominciarono ad aggregarsi formando pianeti.

La madre e i fratelli del Sole: (4)
Un giorno, fra circa 5 miliardi di anni da oggi, ma anche da domani, il Sole finirà il combustibile costituito dall’idrogeno contenuto nel suo nucleo.

I super ammassi spiegati al mio cane
Oltre le stelle ci sono le galassie, che non sono altro che un insieme di stelle tra cui anche la nostra. Ci sono galassie nane, a spirale, ellittiche.

Ragnatele nello spazio
Prima del 1989 si pensava comunemente che i super-ammassi fossero le più grandi strutture esistenti nell’Universo, e che fossero distribuiti più o meno uniformemente in tutte le direzioni.

Impulso di una stella morta
Quando le stelle più massicce esplodono in supernovae, non sbiadiscono fievolmente nella notte, ma a volte in un feroce bagliore con emissione di raggi gamma ad alta energia.

Stelle neutroni-Pulsar-Magnetar-Burster a raggi X-Buchi Neri
La vita delle stelle, come quella di tutto l’Universo, non è eterna. Prima o poi arriva un momento della loro lunga esistenza nella quale, ormai vecchia e indebolita, la stella perde l’energia che la tiene in vita e si avvia verso una lunga e mostruosa fine.

Quasar
….questi oggetti sono molto distanti, maledettamente distanti e devono emettere tanta energia paragonabile a dozzine di galassie.

Le esplosioni più potenti dell’universo: Gamma Ray Burst
Risultano essere le esplosioni più potenti dell’intero universo, sono le più energetiche esplosioni che si verificano nel cosmo a partire dal Big Bang.

L’evoluzione delle stelle: 1) La catena p-p
Questo avviene quando la temperatura è molto alta, cioè quando l’energia termica del sistema è sufficientemente elevata, le particelle possono essere accelerate in modo tale da superare la barriera Coulombiana.

L’evoluzione delle stelle: 2) Il declino delle stelle
Tradotto in linguaggio comprensibile significa che maggiore è la massa della stella tanto più breve è il suo tempo di vita sulla sequenza principale delle H-R.

 

Annunci