Viaggiare nel buco di tarlo

 Ho chiuso un post precedente sul limite della velocità della luce dicendo che le ultime ricerche avevano confermato la sua insuperabilità, e che la cosa avrebbe dato un duro colpo ai sognatori dei viaggi interstellari.

Ma nello stesso momento avevo anche ipotizzato che la fantascienza riesce sempre a “inventare” altri modi per giustificare i viaggi nel tempo e nello spazio.

A dire il vero uno modo ci sarebbe. Lo hanno ipotizzato Einstein e il suo collaboratore Rosen con il loro “buco di tarlo” o cunicolo spazio temporale o wormhole.

Spiegati meglio – mi chiede il mio cane
Dovresti sapere caro amico mio almeno superficialmente che questo buco o cunicolo sarebbe una specie di scorciatoia che permetterebbe di viaggiare da una parte all’altra dell’universo molto rapidamente.

E come sarebbe possibile – mi chiede di nuovo Bleff
A tale proposito ci sono numerose teorie nelle quali si rischia di perderci, tra masse positive masse negative, unidirezionalità e bi-direzionabilità . Senza entrare nei dettagli, complicati anche per me, posso dire che questo “buco” è previsto teoricamente considerando la relazione strettamente connessa tra la dimensione gravitazionale e le altre dimensioni spazio-tempo.

Un wormhole, che letteralmente si traduce appunto buco di tarlo, è per dirla in parole povere un modo pittoresco per chiamare un fenomeno fisico, noto scientificamente come Ponte di Einstein-Rosen, dove condizioni particolari della materia a causa della loro forza di gravità “deformano” lo spazio-tempo per creare una “scorciatoia” da un punto dell’Universo ad un altro, tale da permettere di viaggiare tra i due punti in un tempo molto inferiore rispetto a quanto impiegherebbe la luce a percorrere la distanza attraverso lo spazio normale.

Come verrebbero prodotti questo questi buchi o tunnel, come li hai chiamati te. – mi chiede il mio cane.
Secondo alcune ipotesi gli wormhole verrebbero prodotti da particolari particelle subatomiche, “materia esotica” (materia che ha massa/energia negativa), ma secondo altri, anche la materia “normale” che dà origine ai buchi neri potrebbe portare alla formazione dei wormhole.

Allora che differenza c’è tra un wormhole e un buco nero – mi osserva di nuovo Bleff
Giusta osservazione cagnaccio che non sei altro. Il buco nero è un oggetto che possiede una forza di gravità così intensa che nulla può sfuggire al di là di un confine chiamato “orizzonte degli eventi”. Neppure la luce. Gli astronomi non hanno mai potuto osservare direttamente un buco nero, ma se ne è sempre dedotta l’esistenza studiando il comportamento di oggetti vicini ad essi. Così come la esistenza dei wormhole che è solo ipotizzata.
In realtà è assai facile scambiare un wormhole con un buco nero in quanto entrambi mostrano una serie di manifestazioni simili.
La materia vicino ad un wormhole, infatti, si comporta come quella vicino ad un buco nero e, allo stesso modo, i due fenomeni distorcono lo spazio attorno ad essi. Per distinguere un buco nero da un wormhole bisognerebbe realizzare uno studio su una particolare emissione di particelle che solo i buchi neri producono (chiamata radiazione di Hawking), ma che è assai difficile da evidenziare perché è debolissima e quasi sempre nascosta da altre radiazioni.

Ma c’è un modo per distinguere un buco nero da un wormhole? – mi chiede ancora il mio cane.
L’unico vero modo per distinguere un buco nero da un wormhole consiste nel tuffarsi al suo interno. Se si ha a che fare con un buco nero, non si avrebbe in alcun modo la possibilità di uscirne, neppure con il razzo più potente immaginabile. Se invece si finisse all’interno di un wormhole si potrebbe uscire da esso in un altro punto dell’Universo, lontano anche milioni o miliardi di anni luce, o addirittura in un altro Universo.

A questo punto – mi replica Bleff – se ho ben capito abbiamo detto che non c’è possibilità di viaggiare ad una velocità superiore alla velocità della luce e che quindi l’unico modo per spostarsi da un punto all’altro dell’universo o in altri universi è buttarsi dentro questi “buchi” o “tunnel”.
Esatto- rispondo.

Però scusami mio caro proprietario – mi obietta il mio cane – mi viene da pensare che solo un comandante pazzo di una ipotetica astronave si butterebbe dentro in uno di questi tunnel non sapendo se è un wormhole o un buco nero dal quale si viene letteralmente inghiottiti e dal quale non c’è alcuna possibilità di ritornare indietro se non sotto forma di emissioni di radiazioni. Quindi siamo al punto di partenza, ovvero per ora non si va da nessuna parte.

E già.


Advertisements

Informazioni su bruce

Ingegnere. Io sono responsabile di quello che dico, non di quello che capisci tu. (Massimo Troisi)
Questa voce è stata pubblicata in Astrofisica, I misteri dell'universo, Universo e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

16 risposte a Viaggiare nel buco di tarlo

  1. semprevento ha detto:

    vai in domo Bruce!
    ma ti pare che mi devo impegnà a legge tutto quel cono di roba….
    per poi arrivà alla conclusione di Bleff( sempre più intelligente di TE!)….
    che un se ne fa di nulla!!!
    ohiohi!!!
    Già son stanca morta….ho imbiancato oggi…maremma maiala mi fa male il braccio da morì…
    …dovesse venire Marghy, mi scuserà per l’espressione colorita…secondo lui maremma maiala è una parolaccia , lo penso io, visto che non la pronuncia mai…si limita al maremma….è troppo a modino LUI!

    e ora un bel cono al cocco e panna….alla faccia delle tu’ teorie…e quelle di questi ciospi che un c’hanno nulla da fa… 👿 🙄
    Gnamooooo qui un si produce…
    un si frigge mi’a coll’acqua !
    meglio il pulman oggi che un cono senza ritorno domani! ;:coll:

    …….vo a finì di spennellà!!

    Mi piace

  2. semprevento ha detto:

    uffffffff :coll:
    così va bene!

    Mi piace

  3. semprevento ha detto:

    e che rintronata che sono!! 😎

    Mi piace

  4. bruce ha detto:

    si vede che sono in ferie eh!
    mia moglie mi ha detto che non ho c…. da fare, e potrei essere più utile. 😥
    Ma come? Rispondo. Porto fuori Bleff tutto il giorno.
    E bravo! Tutto qui? Poi non muovi il tuo culo dalla sedia per tutto il giorno.
    Oggi ho cucinato, cambiato il letto, passato l’aspirapolvere. Nient’altro?
    Hai fato il tuo dovere! 😦 😡

    Mi piace

    • semprevento ha detto:

      ..donna energica , intelligente e pratica…
      …si vede dalla mano… 😀
      e mentre tu ti lamenti ( non si sa bene il perchè)
      c’è chi davvero lavora e produce….
      intanto però vado a nanna…son sfatta….
      ma vittoriosa…vuoi mettere????
      che soddisfazione….anche imbianchina… 😀

      Mi piace

  5. bruce ha detto:

    Bleff? è vero, sembra che dorme, ma la sa lunga.
    “meglio il pulman oggi che un cono senza ritorno domani!” 🙂 🙂 🙂 🙂
    ora vado a farmi un cono di gelato, tiè, mentre te spennelli :mrgreen:

    Mi piace

  6. MARGHIAN ha detto:

    Ciao Bruce. Ho letto questo post, molto interessante e chiaro – certo non sono concetti facili, per quanto chiari si voglia o si possa essere-.
    Purtroppo io non sono in ferie, e dedico al web qualche ora prima di cena, a parte il sabato e la domenica, in cui mi si puo’ “vedere” in linea anche in mattinata o al primo pomeriggio.
    “Worm holes”, “buchi di vermi…o tarli, giustamente.

    Vero, un buco nero assorbe tutto, un “worm-hole” fa’ altrettanto”. Noi, “da questa parte” “vediamo”-indirettamente grazie alla materia che diventando altamente energetica-veloce- ci “dice” che sta girando a spirale intorno e “verso” uno di questi due “oggetti”. Questa “osservazione” non ci dice “dove va questa materia, e le soluzioni sono due: o entra a “far parte” del buco nero che integra la sua massa, od “esce” chissa’ dove, attraverso un “buco bianco” come viene cosi’ chiamata l’altra ipotetica estremita’.
    Come sai c’e anche un altro problema: per attraversare un “wormhole” una astronave lo dovrebbe “trovare” e magari lo raggiunterebbe dopo anni ed anni /velocita’ obbligatoriamente subluminare/. Una volta “raggiunto” (supponendo in teoria) a quali forze sarebbe sottoposto lo…”scafo”?.

    A meno che l’oggetto (astornave) non riesca a “crearlo davanti a se'”, una sorta di “cavitazione” dello spazio. Ma come sai, quanta ENERGIA dovrebbe PRODURRE questo ipotetico “motore” alla “startrek”?
    So poco di “massa negativa”, pur se so che, secondo Hawking, copie di particelle-antiparticelle si formerebbero “nei pressi della superficie dei buco nero, e la particella con massa negtiva verrebbe, correggimi se sbaglio “assorbita” e l’altra “respinta” (e sarebbe quella “radazione di Hawking” ancora da scoprire) e mangiando “particelle di massa negativa” il “buco nero” perderebbe massa (la famosa “evaporazione” per i buchi neri piccoli..giusto?).
    Altra cosa curiosa: “all’interno del “wormhole” e’ sempre la luce ad esere la cosa piu’ veloce.
    Einstein ha ragione comunque, se tu crei qualcosa che “rallenta la luce” ecco, rispetto alla materia che trovasi in quel “sistema” , e’ 🙂 sempre lei che va piu’ forte.Leggero’ gli altri posts, ma non adesso, *21 .30? ,,,*a presto. Bruce.

    Marghian

    Mi piace

  7. MARGHIAN ha detto:

    Vento!!! Stavo per cambiar pagina e spegnere il pc. “dovesse venire marghy magari mi scusera’….” No!
    Io credo che le imprecazioni “alla toscana” non siano parolacce!!! Oops, non tutte. Ricordi lo scambio di battute su questo? Ti scrissi a proposito del fatto che voi toscani siete forti: “maremma maiala…se io dico, similmente a te, “mannaggia alla marina di Oristano…non e’ la stessa cosa… 🙂 voi toscani ci fregate con le espressioni colorite…non e’ la stessa cosa!”.

    “Oh per tutte le spiagge di Su Pallosu!”. Vedi..”perde”!!!!!
    Non e’ come “maremma cagnolina”, che l’e molto piu’ forte. 🙂 vuoi mettere!!!!!:Ciao!!!
    Marghy

    Mi piace

  8. semprevento ha detto:

    ..certo che mi ricordo!!!
    ..e proprio per questo…non ho mai letto
    nel tuo blog un’imprecazione!!
    porca vacca!
    😯

    Mi piace

  9. bruce ha detto:

    Caro (mi permetti vero?) Marghian, Bleff ti ringrazia, ma soprattutto sono io a ringraziarti per la esauriente integrazione a quanto avevo già detto a quel pignolo del mio cane.
    – Mi devi scusare ma uso questo modo di esprimermi con la complicità o meglio la “spalla” del mio cane perchè mi è utile per rendere più semplici e chiari certi argomenti che altrimenti risulterebbero pesanti e noiosi e ‘Vento’ poi finirebbe per non leggerli più (anzi mi domando come ha fatto finora :mrgreen:) e se non lo farebbe lei ho buoni motivi per ritenere che non lo farebbe nessuno o lo farebbero solo di passaggio. –

    Infatti Bleff mi stava per l’appunto domandando, visto la impossibilità di produrli noi, dove si incontrano questi buchi nello spazio, se sono diffusi e se ce n’è qualcuno nel nostro sistema solare da utilizzare nel futuro, se al suo ingresso ci sono dei cartelli che indicano le varie uscite per i vari buchi bianchi: per la costellazione della Vergine (per vacanze d’amore) girare a sinistra, per la costellazione del Cane Maggiore (per le vacanze del vostro cane) girare a destra, per l’universo numero uno sempre diritti.
    Stai calmino ho risposto, per ora gli scienziati stanno solo giocando, finora non è stato trovato alcun campo gravitazionale che sia in grado di produrre questo effetto, quindi l’esistenza dei buchi bianchi eventuale terminale di un wormhole o buco nero rimane nell’ambito del puramente teorico e speculativo.
    ciao da bruce&bleff 😉

    Mi piace

  10. semprevento ha detto:

    … a me il saluto così non me l’hai mai lasciato!!!
    …antipatico!!!
    ti lascio questo…..

    e me la canto da sola….
    un osso a Bleff 🙂
    a te nulla!!!

    Mi piace

  11. semprevento ha detto:

    ..son passata per dirti che ho sentito la Lupa!
    A te manda tanti saluti…:-)
    a Bleff tanti leccottoni,…
    gli è più vicino bestialmente parlando 😯

    buon sabato
    vento

    Mi piace

  12. semprevento ha detto:

    🙄

    presumo tu abbia sparato le ultime cartucce feriali in compagnia di una dolcissima donna:
    tua moglie! 😀
    Buon rientro, buon lavoro..
    buon lunedì…
    buona vita.

    vento

    Mi piace

  13. semprevento ha detto:

    credo volessi dire festive….
    sono un po’ confusa 😦 pardon!

    Mi piace

  14. bruce ha detto:

    Rieccomi, da poco ritornato (ho già fatto un giro notturno con Bleff.)
    No, ho ancora un’altra settimana di ferie, quest’anno ferie alla grande, mai fatte 4 settimane di fila.
    Siamo stati io, mia moglie e mia figlia (mio figlio è rimasto a casa con il cane) per tre giorni al mio paese natale a trovare certi parenti venuti dal Canada.

    E così si è fatta viva la Lupacchiotta satanica nostra, salutala da parte nostra.
    E tu? ho visto novità, domani leggo e guardo le foto, ora vado a dormire, ho ancora gli occhi fuori dalle orbite, colpa dei fari delle macchine.
    Notte serena bella ♫

    Mi piace

  15. ciao ho dato uno sguardo al post e tra i vostri commenti molto accesi se ne deduce che l’argomento interessa anche se poi ognuno ha ina sua teoria, vedete signore e signori noi abbiamo il brutto vizio ( i nostri governanti ) di passare la ricerca scientifica al setaccio per possibili usi in campo militare per cui quel che ne resta a volte lo confondono ancor di più in modo che alla fine ci rinunci o quanto meno non ne capisca il reale valore. la cavitazione sub-spaziale elaborata da Einstein che produceva un varco o distorsione dello spazio tempo creato da un elevato campo elettrico faceva gola anche ai militari che alla sua morte sparirono le sue ricerche, quando mai uno scienziato fa delle ricerche senza scrivere niente o non prende appunti. il viaggio nel tempo inizia nel momento stesso che si crea il vortice di energia, il campo generato protegge il viaggiatore durante il trasferimento da a-b per induzione elettrodinamica si sposta nello spazio. ma questo lo vedremo negli anni a venire se saremo ancora capaci di intendere e volere. saluti

    Mi piace

Il tuo commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...