Bomba nucleare e bomba all’idrogeno.

Sfondato il muro dei 400.000 contatti. Buon successo considerato l’argomento trattato.

Oggi caro Bleff (è il mio cane) per l’occasione voglio proporti un argomento forte, diciamo un articolo esplosivo. Ma che dico, una bomba di articolo.

Fungo-atomico

Il mondo ha tremato alla notizia che la Corea del Nord ha dichiarato di aver testato con successo il 6 gennaio il suo primo ordigno termonucleare, una bomba all’idrogeno che avrebbe provocato un sisma di magnitudo 5.1.

Perché il mondo ha tremato? E perché, se confermata, questa nuova esplosione sarebbe particolarmente inquietante? – mi domanda il mio fedele amico.
La risposta è semplice: la bomba all’idrogeno o bomba H è l’ordigno nucleare più devastante mai creato dall’uomo.

Allora vediamo come funziona e qual è la differenza con la bomba nucleare (o bomba atomica).
Il mio cane però mi prega di essere chiaro ma conciso, vorrebbe anche andare a farsi un giretto con me.

Bomba atomica.
La bomba atomica si basa su un processo di reazione a catena di “fissione nucleare”.
Per fissione nucleare si intende un nucleo atomico pesante (con massa atomica superiore a 230) che viene diviso (fissione) in due o più nuclei di elementi più leggeri quando viene colpito da un neutrone libero con la liberazione di una enorme quantità di energia.

Sono stato chiaro e conciso? – mi rivolgo al mio cane
Sì, però non esagerare, puoi anche aggiungere qualcos’altro – mi suggerisce il mio amico a quattro zampe.

La fissione si può innescare in forma massiccia, cioè come reazione a catena, se i nuclei fissili sono tanto numerosi e vicini fra loro da rendere probabile l’ulteriore collisione dei neutroni liberati con nuovi nuclei fissili. Gli isotopi che è possibile utilizzare nella pratica sono l’uranio 235 e il plutonio 239. Questi metalli pesanti sono i materiali fissili per eccellenza.
Per favorire la reazione (ovvero nuclei molto vicini) si “arricchisce” l’uranio 235 (o il plutonio 239) in modo che l’isotopo fissile è presente in concentrazione molto più alta di quella naturale, addirittura superiore al 90% del totale.

In poche parole l’energia e potenza dell’ordigno nucleare sono funzioni dirette della quantità di materiale fissile e della sua percentuale di arricchimento. Senza l’arricchimento non si raggiungerebbe quella “massa critica” per dare origine alla reazione a catena.

L’effetto termico della esplosione annienta qualsiasi essere vivente per chilometri e nelle aree adiacenti, lo spostamento dell’aria rade al suolo case, edifici, e tutto ciò che trova sul suo cammino.
Le radiazioni sprigionate dalla fissione porta successivamente alla morte un altrettanto considerevole numero di persone.

Bomba all’idrogeno
bomba HLa bomba all’idrogeno è basata sul processo di fusione dei nuclei di atomi leggeri: gli isotopi dell’idrogeno deuterio e trizio, e del litio.
Per innescare questo processo è necessaria però l’esplosione di un bomba atomica (A) che viene accoppiata alla bomba ad idrogeno (H).
In pratica la fissione nucleare viene usata per creare una prima esplosione e innescare le reazioni di fusione nucleare (ancora più violente) che generano temperature e pressioni capaci di trasformare l’idrogeno contenuto in un serbatoio all’interno della bomba in elio, in modo analogo a quanto avviene per il Sole. L’energia liberata genera una onda di calore che supera i 20 milioni di gradi centigradi.
Ecco perché la bomba H, spesso definita bomba atomica “a due stadi”, è più devastante della bomba atomica (A).

Gli Stati Uniti eseguirono un test nel1952 sull’isola di Elugelab, nel Pacifico. La bomba sprigionò una potenza di 11 megaton, 800 volte la bomba di Hiroshima, e un’onda di calore che raggiunse il raggio di 56 km.
Se l’atomica di Hiroshima aveva distrutto una città e ucciso 200 mila persone, una bomba H da 11 megaton può cancellare una metropoli con 20 milioni di abitanti.

In pratica, l’elemento più distruttivo e pericoloso nel caso di una bomba all’idrogeno è l’esplosione, e non la radiazione.

Perché voi umani fate tutto questo? – mi domanda il mio cane.
Non so rispondere.


 

Informazioni su bruce

Ingegnere. Io sono responsabile di quello che dico, non di quello che capisci tu. (Massimo Troisi)
Questa voce è stata pubblicata in Attualità, Fisica, Scienza e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Bomba nucleare e bomba all’idrogeno.

  1. MARGHIAN ha detto:

    Ciao Bruce. Diversi anni fa, ormai non li conto piu’, mi capitò fra le mani un libricino, “Elementi di fisica nucleare” dove lessi anche una spiegazione simile a questa da te esposta. Chiarissima, la differenza tra bomba atomica e bomba H. Certo, non era chiara per chi gettò il libricino nella spazzatura perche’ fu li’ che lo trovai casualmente. Ero alla fine della giornata di lavoro (nell’edilizia), e nel cantiere in un angolo c’era della roba da buttare via. Mi ci avvicinai per svuotare un paiolo di calcinacci, e fra la roba cartacea che li’ si trovava (la raccolta differenziata allora non c’era ancora), in mezzo a sacchi di cemento vuoti e vecchi giornali trovai quell’opuscoletto. Lo presi, e me lo portai a casa. Buttato via, pensa. Questo ci fa capire come vengono trattati (nel senso di mal..trattati) questi argomenti…..
    Sono contento che abbia “sfondato il muro dei 400.000 contatti”. Lieto di esserci🙂 Ciao.

    Marghian

    Mi piace

    • bruce ha detto:

      E’ da qualche settimana, forse un mese, che viaggio a quasi 1000 contatti al giorno. Non so cosa succede. Evidentemente d’inverno la gente esce di meno, c’è poco da vedere in tv🙂 Beh, tu ci sei alla grande.
      Diciamo che quella persona che ha buttato il libricino ti ha fatto un favore. Non eri per caso a Verona quei tempi? 🙂
      La prima volta che spiegai questa cosa sulla differenza tra le due bombe era durante il militare, pensa un po’. Ero nel gruppo sportivo, quindi con un gruppo di camerati con cui si passava insieme l’intera giornata, tutti giovanotti con scarsa istruzione. A quei tempi si fermavano tutti alle medie inferiori. Era quindi ovvio che sapessero poco o nulla di fisica, figuriamoci del nucleare, tranne l’esistenza di una bomba atomica che ha fatto disastri in Giappone. Della bomba H ricordo che non sapevano assolutamente nulla. Mentre io ero fresco fresco di ingegneria. Ma non ricordo se hanno capito, ma poco importava.
      ciao

      Mi piace

  2. gabriarte ha detto:

    bene!!!! io l’avrei una risposta per blef. Dell’ uomo non ti devi fidare. Mi domando caro Silvano se tutti questi esperimenti anche se fatti in luoghi lontani e isolati non abbiano conseguenze sul nostro pianeta , sul clima sulla salute dell’umanità penso che vi sia una relazione non solo climatica ma anche sui cambiamenti spicologici delle persone queste onde devastanti arrivano ovunque anche se sepolte sotto terra. Se essere colti conduce a tutto questo preferisco morire ignorante ciao Silvano complimenti per il tuo bellissimo blog

    Mi piace

    • bruce ha detto:

      In realtà io e il mio cane abbiamo parlato.
      Una volta gli uomini erano anche loro animali, e correvano dietro ad altri animali per cibarsene. Così per tanto, tanto tempo.
      Poi qualcuno stanco di correre (gli animali vanno più veloci) e oramai vecchio ha inventato l’arco e le frecce per procurarsi più facilmente il cibo.
      Qualcun altro invece ha approfittato di questa invenzione per usarla contro gli stessi uomini per appropriarsi ancora più facilmente della loro cacciagione.
      Da quel momento l’homo-animalus è diventato homo-sapiens.
      Questo il motivo, in breve.
      Buona giornata.

      Liked by 1 persona

Il tuo commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...