L’alba e le lampare

Foto di qualità scadente (cellulare) ma piene di significato.
Mentre molti dormivano ancora al caldo nel proprio letto (qualcuno in quello altrui), loro, i marinai, uomini dal viso scolpito dal freddo, dal vento, dalla salsedine, erano lì in mare fino all’alba della vigilia di Natale, per noi, per le loro famiglie.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Advertisements

Informazioni su bruce

Ingegnere. Io sono responsabile di quello che dico, non di quello che capisci tu. (Massimo Troisi)
Questa voce è stata pubblicata in Società e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

5 risposte a L’alba e le lampare

  1. Elisabetta Lelli ha detto:

    Che bello, questo post! Che bello!
    ***
    “[…] E nella barca del vino ci navigheremo sugli scogli
    emigranti della risata con i chiodi negli occhi
    finché il mattino crescerà da poterlo raccogliere
    fratello dei garofani e delle ragazze
    padrone della corda marcia d’acqua e di sale
    che ci lega e ci porta in una mulattiera di mare…”

    Mi piace

  2. gabriarte ha detto:

    molto bello il tuo post ciao

    Mi piace

Il tuo commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...