Il super mostro dell’universo

Ieri sera abbiamo assistito allo spettacolo della Luna in compagnia del pianeta Giove in un cielo apparentemente tranquillo.

Apparentemente. Perchè sappiamo che l’Universo non è un posticino tanto tranquillo come si possa immaginare guardando la magnificenza del cielo con tutte le sue stelle.

E gà! Proprio le stelle, loro che sembrano stare lì per fare da cornice al nostro cielo in realtà sono minacciate dall’essere fagocitate da quei mostri che si chiamano buchi neri.

Perché di veri mostri si tratta.
Ed ora è stato scoperto il mostro del cielo più grande mai osservato prima.

Un altro – mi domanda il mio cane.

Come un altro? L’universo è pieno zeppo di buchi neri, ma questo appena scoperto ha dell’eccezionale.

Sono tutto orecchie – mi risponde Bleff

È un buco nero con un identikit da brivido.  La sua massa è 21 miliardi più consistente di quella del nostro Sole e la dimensione è pari a 10 volte il nostro sistema solare.  E’ una tale enormità, caro amico  cane, che si fa fatica a comprendere pienamente la sua grandezza e la sua capacità distruttiva di stelle per poi ingoiarle.

E dove si troverebbe – mi domanda preoccupato (ma non troppo) il mio cane- speriamo non qui vicino.

E’ stato trovato a 336 milioni di anni luce dalla Terra nella costellazione della Chioma di Berenice incastonato nella super-galassia ellittica NGC 4889.

A dire il vero ne hanno individuato un altro altrettanto grande, anche se un po’ meno (9,7 miliardi di masse solari), nella costellazione del Leone all’interno della galassia ellittica NGC 3842 che è parte di un gruppo noto come Abell 1367 distante 331 milioni di anni luce.

Come è possibile che si siano formati dei buchi neri così massicci essendo nati dalla morte di una singola stella – mi domanda il mio cagnaccio sapientone

E bravo. Per ora due sono le risposte: i buchi neri crescono perché si fondono con altri buchi neri quando due galassie si fondono insieme e perché divorano la materia intorno ad essi. Due dati emergono anche dal nuovo risultato. Il primo è che i buchi neri sembrano essere il cuore costante delle galassie e che più grandi sono queste isole stellari altrettanto più massicci sono i buchi neri contenuti al loro centro.

Di tutto questo – mi risponde il mio cane – quello che più mi interessa è che è molto, ma molto lontano da noi. Ma cos’è la Chioma di Berenice?

Questa te la spiego nel prossimo post.


Advertisements

Informazioni su bruce

Ingegnere. Io sono responsabile di quello che dico, non di quello che capisci tu. (Massimo Troisi)
Questa voce è stata pubblicata in Astronomia, I misteri dell'universo, Ultime dallo spazio, Universo e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

5 risposte a Il super mostro dell’universo

  1. Rebecca o semplicemente Pif ha detto:

    Nostro Universo non ha inizio e ne fine, la sua coplessita non possiamo nemmeno immaginare… li si capisce quanto grande deve essere il nostro Creatore lui per sino conosce ogni singolare stella nel universo cosi almeno e scritto nella Bibbia, da pocco tempo la NASA ha trovato il pianeta Kepler 22p dovrebbe essere molto simile alla nostra terra… sarei curiosa se vive qualcuno li, comunque importante che l’uomo non arriva mai li, perche cosi distruggerei anche questo pianete come la sto faccendo con la terra… ti abbraccio Pif

    Mi piace

  2. semprevento ha detto:

    ahahahhahahaah, la chioma di benerice è a ovest d’Arturo…. 😆
    Ciao vell’omo..son stata aLivorno..con Sara e Carmen…
    ma c’ho lo scoop per te…
    a presto!
    un t’arrabbià se ho fatto mezza spia a Beff!!!
    Ora c’ho d’andà da Margherita….

    Mi piace

  3. bruce ha detto:

    Mngg :mrgreen:
    So’ curioso dello scoop, immagino foto.

    Mi piace

    • semprevento ha detto:

      Contento?
      Il signor Tiffany c’ha du bei figlioli..il terzo..uhmm..non mi piace…
      Anche ieri sera c’era Giove e la Luna…che accoppiata…andavano e uscivano dalle nuvole che era ‘na bellezza…C’era vento ieri…il libeccio fa atterrare gli aerei sopra
      la mi’ asa…

      Questi buchi neri continuano ad essere un mistero per me…
      fotografati così, sono spettacolari…ma immagino che vederli a distanza ravvicinata…
      🙂 facciano molta paura.
      e se poi ci cado? dov’è che esco? Uhm…m’arrischierei anche io…e se poi un torno?
      te come fai? un’altra vento un c’è!
      Via, vò da Margherita…c’ha da stirare i centrini.

      scusa, una domanda, che poi dovrebbe rispondere la tua dolce signora.
      ma quanto è attendibile il traduttore??? quello simultaneo di google….
      🙂 non vorrei scrivere castronerie…. 🙂

      Mi piace

  4. bruce ha detto:

    Il traduttore? Assolutamente inaffidabile, va bene per la traduzione di singole parole o brevissime e facile frasi.
    Sul lavoro moglio lasciar stare, in azienda di mia moglie che opera tutto in inglese con contratti e specifiche tecniche è un disastro che rasenta il ridicolo e genera addirttura confusione e fraintendimenti, ora capisci l’impostanza di una persona madre lingua come mia moglie (molto brava eh eh eh!)
    Belle le foto di tiffany, i maschi non mi interessano li lascio ad altri :mrgreen:
    Io invece mi sono alzato prestissimo (non so chi me lo fa fare!) per far fare i bisogni a Bleff ma ora mentre te vai dalla Marherita io mi ri-infilo nel letto e ci vediamo a pranzo. Oggi lasagna!!!!
    Ciao bella

    Mi piace

Il tuo commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...