In montagna tra castagne e funghi

Il castagneto è di proprietà di Luigi, il mio amico.
E il mese di ottobre è tempo di raccolta. Ma anche l’occasione per passare una bella giornata immersi nella natura tra castagne e funghi.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Informazioni su bruce

Ingegnere. Io sono responsabile di quello che dico, non di quello che capisci tu. (Massimo Troisi)
Questa voce è stata pubblicata in Ambiente, Natura e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

9 risposte a In montagna tra castagne e funghi

  1. MARGHIAN ha detto:

    Suggestiva e’ anche quella di Aritzo, in Barbagia (ci andai, ma tanto tempo fa). Le cose genuine della vita…ciao Bruce.

    Marghian

    Mi piace

    • bruce ha detto:

      Non conoscevo Aritzo, quindi mi sono documentato.
      E’ famosa proprio per la sagra delle castagne che si tiene di questi tempi con degustazione di castagne cucinate e offerte ai visitatori, degustazione di vini novelli e dolci tipici.

      Ho letto che durante la sagra, è possibile assistere a mostre dell’artigianato tipico locale, esposizioni di opere d’arte, spettacoli di musiche tradizionali e sfilate dei gruppi folkloristici in maschera Is Mamutzones.
      Sempre in queste giornate è possibile un’escursione guidata tra i castagneti secolari di Geratzia.

      Ho visto su google anche degli affreschi meravigliosi sulle pareti dei palazzi.
      Non so quanto dista dal tuo paese, sarebbe da visitare.

      Hai visto quante cose si imparano.
      Ciao

      Mi piace

    • bruce ha detto:

      Indovinello.
      C’è un fungo in una foto che si chiama “il fallo di Adriano”. Mi sai dire qual’è?😆

      Mi piace

  2. bruce ha detto:

    Dimenticavo. Quello che vedi in qualche foto in lontananza o di sfuggita è lui, Luigi, il mio amico.

    Mi piace

  3. MARGHIAN ha detto:

    Ciao Bruce. Aritzo significa tutto quanto hai ben descritto. Io ci andai nel ’76, pensa quanto tempo fa’! Vidi i “mamuthones” e qualcosa dell’artigianato locale. Non vidi spettacoli musicali perche’ trascorremmo quasi tutta la giornata in campagna, “tipo pasquetta”. Fu un giorno trascorso bene. Ecco i luoghi in Sardegna dove puoi trovare la Sardegna piu’ tradizionale ed “antica”, proprio in zone e paesi come Aritzo, o la vicina Arzana eccetera. Da noi, nell’Oristanese, di tradizionale c’e molto meno, il Campidano e’ la zona piu’ “italianizzata”, dicamo cosi’, di tutta l’isola. Avrai capito che Aritzo non e’ vicina al mio paese. Saranno 90, 100 chilometri almeno.

    La danza dei “mamuthones” somiglia forse moltissimo alle danze rituali della *preistoria, danza intorno al fuoco, “per scacciare gli spiriti” eccetera..qualcosa tipo gli africani od i Nativi americani, praticamente.

    Per Luigi…non so se riusciro’ ad identificarlo🙂

    Il “fallo di adriano”? Ah, sapevo della “amanita falloide”-velenoso- ma non di quest’altro fungo chiamto cosi’ (ma la cosa non mi stupisce, dato che questa “forma” e’ comune nei funghi🙂 ). Credo che sia uno di questi due: la foto immediatamente successiva a quella che inquadra un “grappolo di funghi”, mostra un fungo che viene tenuto fra il dito medio, l’indice ed il pollice di una mano, forse e’ quello. (appresso ce n’e un altro, “concavo”, sempre tenuto fra le dita di una mano, che di “fallico” ha ben poco😆 ) Oppure…^quello immediatamente precedente alla foto che mostra un fungo che a me ricorda..una medusa. Ciao Bruce.

    Marghian

    Mi piace

    • bruce ha detto:

      Ciao marghian, qui da noi non ci sono sagre di castagne che io sappia per essendo pieno di castagneti.
      Anche a Roma non c’è una vera e propria sagra, ma sono famose le grosse caldarroste romane.
      Ricordo i tempi dell’università quando si compravano calde calde con poche lire al centro città in un cartoccio.

      Il fallo di Adriano è quello con il gambo bianco e la cappella nera.😆
      Mio figlio si chiama Adriano e ci abbiamo scherzato sopra. Il primo che vedi è un grosso porcino.
      Luigi si intravede nell’ultima foto che raccoglie castagne. Ora è con tutta la famiglia alla raccolta per almeno venti giorni. Poi passeremo noi, amici, a fare piazza pulita di quello che è rimasto.
      Ciao

      Mi piace

      • bruce ha detto:

        Ops, ho appena detto che qui non ci sono sagre di castagne che subito vengo sonoramente smentito dai miei figli.
        A Ripatransone un paese a pochissimi chilometri domenica 27 ottobre si svolgerà la 24esima edizione della tradizionale festa denominata “Super Castagnata”.
        Mi dicono che anno dopo anno è diventata la più piacevole consuetudine ed un gradito appuntamento non solo per gli abitanti dell’entroterra ripano ma anche per tutti quelli della nostra “Riviera delle Palme”.
        Ovviamente, oltre ai tipici dolci locali (a base di castagne) panini con salsicce, le frittelle, il vino novello dell’anno, la polenta al forno, il vin brulè (ricetta ripana) e ….. marroni della zona – Appennino Ascolano, Parco della Sibilla – (della foto), con tutte le attrazioni del caso.
        Quasi quasi ci faccio una visitina.

        Mi piace

  4. MARGHIAN ha detto:

    Ciao Bruce. “è quello con il gambo bianco e la cappella nera”. Io ho scritto anche “Oppure…^quello immediatamente precedente alla foto che mostra un fungo che a me ricorda..una medusa”, che ha proprio il gambo bianco e la cappella nera. Dopo, aver scritto il commento, per vedere. se ci avevo azzeccato (non ridere…) ho dicitato su “google immagini” “fallo di Adriano”, e mi vedevo immagini calcistiche, evidentemente c’e un giocatore che si chiama Adriano…🙂
    E’ tuo figlio, ho capito tutto🙂

    Si’, ho visto Luigi.
    Devo ancora fare la parte del post “che ti interessa di piu'”, ma non so quando, spero entro questa settimana. Dalle 21 alle 22 (l’ora in cui sto davanti al pc) si fa in tempo a fare ben poco.

    Le sagre propriamente dette, credo siano una caratteristica del Sud Italia e dell’Italia insulare. Magari in Veneto, per esempio, ci sono (scommetto che li’ c’e c’e la sagra della polenta, ci scommetto perche’ il villaggio di Arborea, a otto chilometri dal mio paese, e’ praticamente “un pezzo di Veneto” trapiantato qui. Li’ non trovi i “vargiu” o gli “ardu”-sono cognomi, mentre ti trovi “morozzo,”beltrame”, “valdemarca”, “dametto”, “capraro”…..

    Li’ ad Arborea si svolgeva un “fesetival canoro”, sulla falsariga di Sanremo: tre serate e quattro vincitori nella serata finale. Io partecipai alla “dodicesima edizione”, era il ’76. I proventi della serata andarono ai terremotati del Friuli Io presi il quarto posto e, manco a farlo apposta, mi diedero la “coppa..**”Mercalli”. Mi risparmiai la battuta, “va bene che e’ per i terremotati….” e mi limitai al classico “grazie, grazie…”. “Festivals, tornei di calcio, sagre, esposizioni (di bestiame e mezzi agricoli, tipo fiera) ed altro ancora. Questa e’ Arborea. Fu fondata negli anni ’20, quando il regime fascista bonifico’ una grande area, che prima era paludosa. “Arborea” era il nome della zona, che partiva da Oristano fino ad arrivare a ridosso del mio paese. Il villaggio si chiamava “Mussolinia”, e poi-giustamente, finito il fascismo…- prese il nome di Arborea (il “giudicato” di arborea” nel medioevo, aeva come capitale Oristano e la sua giurisdizione comprendeva pratiamente tutta l’atuale provincia di Oristano).

    **Il signor Mercalli era un imprenditore agricolo di Arborea (forse nato in Veneto, aveva gia’ allora una certa eta’). Ciao Bruce.

    Marghian

    Mi piace

  5. MARGHIAN ha detto:

    Ciao Bruce. Mi sembrava un po’ strano che non ci fosse niente, infatti mi hai confermato…”24esima edizione della tradizionale festa denominata “Super Castagnata”, dolci tipici e vini novelli… un vero bengodi, allora. “una visitina” (perche’ no, sei li’ vicino…). I figli come vedi ne sanno una…piu’ di noi (pardon… di voi😆 )

    Chissa’, l’anno prossimo, se riusciro’ a convincere qualche amico per andare ad Aritzo. Ti faro’ sapere, saro’ armato di fotocamera digitale, ed un post non manchera’. Ciao Bruce.
    (Non vedo Blef, forse sara’ che per lui “ll fare” conta, non il “dire”, e cioe’…mangiare-certo, non dolci, ne’ castagne – 🙂 ).

    Marghian

    Mi piace

Il tuo commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...