Elohìm – parte seconda: gli alieni malvagi

Nibiru01E poi …  successe quello che succede anche oggi tra di noi. Anche nelle nostre migliori famiglie.
Vi furono cruenti guerre tra divinità di fazioni opposte.

Ma andiamo per ordine.
Nel 10.481 A.C gli Elohìm positivi (quelli dell’età dell’oro) lasciarono la Terra, lasciando un buon ricordo. Rimasero gli Elohìm negativi, divinità inferiori.

Quando vennero sulla Terra gli Elohìm si spartirono la Terra e i popoli.
A questa spartizione rimase fuori un Elohìm: Yahwéh.

Yahwéh (considerato una divinità minore ) escluso dalla ripartizione per avere un territorio ed un popolo che lo servisse, dovette crearsi un popolo che non esisteva e predare un territorio che era di altri Elohìm.

Yahwèh era particolarmente crudele, feroce, amorale e privo di sentimenti umani. Il numero dei morti che produsse mediante le sue armi e mediante il sacrificio del suo popolo ora definitosi ebraico, sono un marchio eterno e indelebile della sua disumanità.

Occorre però precisare, che anche gli altri Elohìm rimasti fuori dalla spartizione erano pressoché uguali. Basta considerare come le popolazioni di allora (tutte sottoposte a loro), erano considerate merce sacrificabile per i loro satanici scopi e costretti a estrarre l’oro in senso materiale.

A conferma di quanto affermato circa la crudeltà degli Elohìm in generale e di Yahwèh in particolare, lo dice la stessa bibbia:

Salmi-82/1/6: Dio si pose nell’assemblea dei divini. In mezzo agli dei giudica e dice: “Fino a quando continuerete a giudicare (gli esseri umani) con ingiustizia e a mostrare parzialità agli stessi malvagi?”

Questo significa – interviene il mio cane – che sul mondo si affermò il dominio degli Elohìm negativi?

Esatto.
Nella fase iniziale infatti, era stabilito che i gruppi di anime, seppure diversi tra di loro, dovevano garantire una compatibilità finalizzata a generare una sintesi delle caratteristiche nell’essere umano.

Non dovevano unirsi per procreare, anime dello stesso gruppo (che poco o nulla di nuovo avrebbero generato a livello di sintesi) ma anime compatibili di gruppi diversi che avrebbero generato nella discendenza, l’affermazione delle loro caratteristiche migliori.

Purtroppo il progetto iniziale fu alterato da queste fazioni aliene contrarie (tra queste, appunto, quella degli Elohìm Annunaki).
Queste fazioni, facendo partorire donne terrestri unite a loro che con modificate genetiche (non parte del progetto iniziale) portarono sulla Terra anime indesiderate ovvero, anime le cui caratteristiche di compatibilità, generarono enormi problemi.
Hanno manipolato il genere umano creando i giganti (i giganti erano già esistiti anche prima, generati da alieni del piano originale). Hanno generato i semidei.
Hanno massacrato la popolazione imponendo le guerre fratricide in forma sacrificale.

Con l’alterazione del progetto iniziale e il sopravvento delle anime non opportune, la finalità delle culture aliene che l’hanno generata, è diventata quella affermare il loro desiderio di potere.
Hanno portato l’ideologia satanista e imposto la religiosità ancora presente oggigiorno.

Fino a quando è durato questo regno malvagio e crudele degli Elohìm negativi? – mi domanda il mio caro animale domestico.

Quello che sto per dirti forse ti sorprenderà, come credo che sorprenderà molti religioni.

Il loro regno continuò tra  cruente guerre tra divinità di fazioni opposte e, ad un certo punto, tutti gli dei scompaiono dalla scena terrestre, siamo nel 67 d.C..

E come? – mi domanda veramente sorpreso il mio fedele Bleff

Si racconta che su Gerusalemme apparve un astro a forma di spada e una cometa che durò un anno.
Nel giorno ottavo del mese di Xanthico (corrispondente al mese della Pasqua ebraica), all’ora nona della notte l’altare e il Tempio sono avvolti da un alone di luce che li illumina come se fosse giorno, per circa trenta minuti.
Il pesantissimo portone di bronzo, che veniva normalmente manovrato da una ventina di uomini, si apre da solo all’ora sesta della notte.

L’evento più straordinario però si verifica il giorno ventuno del mese di Artemisio (quello dopo la Pasqua). Lo storico Giuseppe Flavio dice che la visione fu talmente miracolosa da essere incredibile, se non fosse stata testimoniata da gran parte della popolazione.
Prima del tramonto del Sole “si videro in cielo su tutta la regione carri da guerra e schiere di armati che sbucavano dalle nuvole” e alla festa di Pentecoste i sacerdoti che erano entrati nel Tempio per le celebrazioni di rito, sentirono distintamente “una scossa e un colpo” e poi “un insieme di voci che dicevano: “Da questo luogo noi ce ne andiamo”.

Tieni presente, caro Bleff, che dentro il Tempio, stazionava allora l’Arca dell’Alleanza che in realtà era una apparecchiatura ricevente e trasmittente (emerge dalla traduzione letterale dei codici originali) che consentiva ai capi sacerdoti di comunicare direttamente con Yahwèh.

Non è facile, accettare tutto questo, lo so; forse tutto è una grande favoletta; certo è, che dopo di allora non vi furono più tracce di presenze di divinità tangibili e permanenti sulla Terra, riconosciuti come Elohìm.

Gran bella storia, non c’è che dire, e dove sono andati? – mi domanda con curiosità Bleff

Non si sa di preciso. C’è chi dice che sono ritornati nel loro mondo, altri dicono che fisicamente sono andati sul pianeta fantasma Nibiru, ma come entità aliene possono venire sulla Terra e spaziare ovunque sul quarto e terzo livello; ma non agire fisicamente sul terzo. Così è stato stabilito. Sono entità negative del piano Astrale o quarto livello.

Cosa sono questi livelli?
Non lo so.
Chi li ha cacciati?
Sembra gli Elohìm buoni.
E dove sono questi Elohìm buoni?
Si dice che ora hanno una base per il controllo della Terra, sulla Luna ed hanno fondato un fazione di federazione galattica.
C’è qualche loro rappresentate sulla Terra?
Sì.
Cosa pensa la religione su questo argomento?
Mons. Corrado Balducci, incaricato dal Vaticano di studiare il fenomeno della vita aliena, disse con grande onestà: “Gli UFO esistono e la Bibbia li conosceva”.
Come è arrivato a questo convincimento?
Con molta semplicità dallo studio dei testi antichi condotto senza pregiudizi teologici o dogmatici.
E’ sufficiente analizzare con mente aperta ciò che i popoli hanno narrato, scritto, disegnato e costruito, per capire che la storia che la terra è stata oggetto di colonizzazione da parte di individui provenuti da altri mondi.
E allora come viene interpretata la storia di Adamo ed Eva, Mosè e di Gesù?
Adamo ed Eva erano i progenitori di un gruppo specifico che gli Elohim hanno creato per inserire nel cosiddetto paradiso terrestre allo scopo di utilizzarli come loro lavoranti.

Mosè era il rappresentate che l’Elohìm conosciuto col nome di Yahwèh si era scelto per fare da intermediario tra lui e il popolo che aveva la necessità di costruirsi per affermare e consolidare il suo potere su quella parte dio territorio che gli era stata assegnata.
Dalla Bibbia si evince che era anche uno dei meno importanti nel gruppo dei colonizzatori: in Deuteronomio 32 si comprende bene come a lui sia stato assegnato un territorio desertico ed un popolo ancora tutto da costruire.

Per quanto riguarda chi era veramente Gesù, trascrivo esattamente quello che ho trovato sul sito “noi e gli extraterrestri”.

Quindi, caro Bleff, con questo chiudo, lasciando le riflessioni ai cattolici e agli ufologi.

Gesu Nel capitolo 6 della Genesi si narra che i figli degli Elohìm si unirono con le donne terrestri e ne nacque una razza definita dei “Ghibblorìm” (uomini, forti, potenti, famosi); il singolare del termine Ghibborìm è Ghevèr e “uomo forte di El” in ebraico si dice Ghevrìel cioè Gabriele che era dunque un nome funzionale e non un nome proprio. Un Ghevrìel visita Maria e lei rimane incinta… ma qui mi fermo”.

Prima parte

Advertisements

Informazioni su bruce

Ingegnere. Io sono responsabile di quello che dico, non di quello che capisci tu. (Massimo Troisi)
Questa voce è stata pubblicata in Alieni, Misteri e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

43 risposte a Elohìm – parte seconda: gli alieni malvagi

  1. gabriarte ha detto:

    una storia fantascientifica che non conoscevo mi piace sapere che Ghevriel deriva da uomo forte al femminile Gabriella avrà lo stesso significato? ciao buona serata

    Mi piace

    • MARGHIAN ha detto:

      Gabriella, credo di si’. Il tuo nome e’ al femminile, ma esistono tanti nomi maschili trasformati in nomi femminili. Alessandra, per esempio, ma nel nome “alessandro” c’e questo “andro” che significa “uomo”, “maschio”, percio’ “alessandra” sarebbe una forzatura, il nome deriva dall’originario nome maschile, “alex-andròs”. Mi fa un po’ ridere poi il nome “andrea” per le donne: “andreas” in greco significa proprio “maschile” (da “andròs”, “uomo”).
      Anche il nome “emanuela” o “Manuela” e’ un caso simile al tuo. “Emmanu El” significa “Dio e’ con Noi” ed era un appellativo di Gesu’ stesso (“e sara’ chiamato Emmànu El…Dio con noi…”).
      Nota che comunque questi nomi erano nomi comunissimi, tanti si chiamavano “Gesu'” o “Emanuele” (era come oggi, da noi, chiamarsi Mario o Francesco). Ciao.

      Marghian

      Marghian

      Mi piace

    • bruce ha detto:

      Hai un nome impegnativo e ti si addice.
      Ciao

      Mi piace

      • MARGHIAN ha detto:

        Ah, il nome (che scrivo due volte…) talvolta mi succede perche’, nel distanziare le righe, prima di fare “invia commento” non vedo-e non ricordo- che “marghian” c’e scritto gia’, e cosi’, “marghian..marghian” . Ciao.

        Mi piace

  2. MARGHIAN ha detto:

    Non mi dilungo, il post e’ abbastanza esauriente, e tratta in modo dettagliato la questione, espone molto bene tutta la “storia”.

    Per chi sostiene l’origine extraterrrestre dell’uomo, o comunque un contatto con extraterrestri nell’antichita’, anche Gesu’ era “uno di loro”. Nell’immginario e’ facile cedere alla tentazione, leggendo “ed una nuvola lo avvolse ed egli scomparve alla loro vista”(Ascensione di Gesu’).
    Oppure leggendo “non temere, Maria, tuo partorirai un bambino e gli porrai il nome Josuah, che significa…”
    Un “rapimento”, od “una inseminazione” da parte di alieni” (come tanti presunti casi della cronaca ufologica, nei quali donne “rapite” porterebbero in grembo un bambino “alieno”…).

    Mi piace

  3. bruce ha detto:

    Ciao ragazzi e ragazze di ogni età,
    E’ tardi lo so, ma è da oggi pomeriggio che sono appiccicato alla tv e vedere calcio e poi ora devo uscire col cane.
    Ci sentiamo domani.
    Bruce

    Mi piace

  4. MARGHIAN ha detto:

    Ciao Bruce. Ti lascio solo un saluto, dato che ieri non ho aperto…blog (tipo aperto bocca :lol:).
    Credevo, arrivati a meta’ marzo, che me la sarei scampata, invece… ho il termometro sotto l’ascella, per vedere quanta febbre ho (l’ho beccata anche questa volta, come ^scientificamente volevasi dimostrare) e se mi reincarnassi vorrei nascere su un pianeta dove non esistono inverni e raffreddori vari…).

    Calcio? Eh, da quando non guardo una partita per intero! 🙂 Ciao Bruce.

    Marghian

    Mi piace

    • bruce ha detto:

      Non ti preoccupare è normale dopo una certa età 😆
      Comunque una volta in pensione puoi sempre trasferiti in Florida, Cuba, Venezuela, insomma da quelle parti.
      Ciao

      Mi piace

      • MARGHIAN ha detto:

        Eh, una volta in pensione…fra sette anni, e con il sistema contributivo la pensione non mi permettera’ di andare a “svernare” da quelle parti (nemmeno quella con il sistema “retributivo” me lo permetterebbe, se e’ per questo, ..). Piuttosto una cosa, piu’ verosimile: in pensione se ho l’influenza non si deve comunicare al posto di lavoro, entro le 9, “mi hanno dato tre giorni di malattia…”. e nessuno, al rientro, ti fa pesare “l’assenza”. Un mio collega, ieri…” io con l’influenza vengo in servizio…” ( non sapeva che oggi mi sarei messo in malattia, ma “sospettandolo” mi ha detto questo, come a ….farmelo gia’ pesare, ecco.
        Pazienta, aspettiamo la visita fiscale… :)Ciao Bruce.

        Mi piace

        • MARGHIAN ha detto:

          ..”(….farmelo gia’ pesare, ecco))) chiusa parentesi…. Ciao

          Mi piace

        • bruce ha detto:

          Io avrei chiesto una visita fiscale 😆

          Mi piace

          • MARGHIAN ha detto:

            Eh, si’… io la accetto senza problemi, tanto non ho niente da nascondere… quando sono in malattia e’ la verita’, sono malato davvero (pensa pero’ a quelli che prendono mesi e mesi di malattia per andarsene alle Maldive,. (e non tre giorni stando a casa,..e gli va pure bene! Mah, senbra stia migliorando.lunedi’ si rientra (sabato e domenica non sono contati). Ciao Bruce 🙂

            Mi piace

  5. MARGHIAN ha detto:

    Ma Ross…sai che i mancini sono piu’ intelligenti della norma? Diceria o…. 🙂
    Leonardo lo era, ma una rondine… :)Ciao Ross..

    Marghian

    Mi piace

    • bruce ha detto:

      … diceria … diceria

      Mi piace

      • MARGHIAN ha detto:

        Si, lo so, “dicerie” ma….:non avrai pensato che il dilemma, da parte mia, fosse davvero serio? . Eppure ho scritto “leonardo era mancino, ma una rondine…”
        Pero’ ci hanno messo troppo a capire che essere mancini e’ una cosa innata, non una brutta abitudine (e cattivo contegno a scuola). Mio padre era mancino, ma scriveva con la destra. Perche’? Il perche’ “te lo spiega lui”: “in scolla mi ^narànda cosa is maistus, “tu, Vàrgiu-il nostro cognome-, scrivi con la destra!” (“a scuola mi sgridavano- ^”nài cosa”, “dir cosa”, che pero’ significa “rimproverare”, “sgridare”- i maestri….”) “e con tanto di bacchetta”, ci raccontava.

        Anche io, decenni dopo, sentivo ogni tanto la maestra dire “tu, tizio, scrivi con la mano destra…”.

        Io non sono uno psicologo, ma penso che imporre ad un ragazzo mancino di scrivere con la destra, e per giunta con la “motivazione” “brutta abitudine”, generi tensioni e forse sensi di colpa che potrebbero anche “lasciare il segno” nel carattere e coso (fortuna che mio padre era invece un uomo equilibrato, tranquillo, ma io ipotizzo se in un mancino anziano c’e qualche piccola nevrosi, possa dipendere anche da quel “tu, maleducato, scrivi con la destra..”)..

        Ross, a te…e’ capitato? :)Non e’ per psicanalizzarti, tranquilla..cosi’, per sapere se anche tu hai sperimentato la stupidaggine “pedagogica” dei maestri delle elementari o delle medie. Ciao.

        Marghian

        Mi piace

        • bruce ha detto:

          Ovviamente scherzavo dal momento che anche mia figlia è mancina, e ci scrive.
          Mio padre invece è mancino in tutto tranne che nello scrivere. A quei tempi i maestri non ne volevano sapere, era quasi una imposizione, mio padre mi raccontava che i maestri lo facevano per via dell’inchiostro. Forse te non lo sai ma si scriveva a scuola con pennini e calamai sempre semi vuoti di inchiostro nero carbone e scrivere con la sinistra significava sporcare frequentemente il quaderno con il dorso della mano.
          Bruce

          Mi piace

          • MARGHIAN ha detto:

            Non lo so?! Altro che’… Banchi di legno, vecchi forse…da quando mio padre frequentava la scuola, era della fine del 1912 percio’, inizio’ la prima nel 1919 (se si entrava a 6 anni), e che furnono sostituiti con i banchi rivestiti di formica (come quelli di oggi) quando io ero in quarta, e fu allora che cominciarono a circolare le prime penne a sfera.

            “Mio padre invece è mancino in tutto tranne che nello scrivere”. Ho fatto “copia-incolla” proprio perche’ questo e’.. la stessa cosa. Solo che mio padre ci raccontava, perfino imitando l’autorita’ del maestro “scrivi con la destra, tu!” e non gli venne detto che era ” per non sporcarsi” anche perche’, questo lo so da altre cose che raccontava, un maestro disse “mussolini vuole la disciplina e la disciplina dobbiamo usare…” figuriamoci se allora, ai tempi del fascismo, un mancino era ben visto ( 🙂 non c’entra la “sinistra politica”, ma il fatto che essere mancini era considerato un difetto di abitudine, un vizio da correggere, anche con colpi di bacchetta, “mani sul banco…”).

            Forse c’entrava anche la questione dell’inchiostro, non lo escludo. Ciao.

            Marghian

            Mi piace

        • ross ha detto:

          Fortunatamente no, avevo una maestra intelligente che ,anzi, mi ha sempre perdonato le macchie di inchiostro che lasciavo sui quaderni, passando con il mignolo della sinistra sulla scrittura fresca di inchiostro. Purtroppo il braccio che mi hanno “svuotato” è proprio il sinistro che è rimasto un pochino debole, così sto imparando, per certi lavori, ad usare la destra, ma che fatica!!
          ciao ciao

          Mi piace

      • ross ha detto:

        tutta invidia!!! Leonardo,appunto, docet!

        Mi piace

        • MARGHIAN ha detto:

          Ciao Ross, braccio che ti hanno….”svuotato”?! (??!!) Hai subito qualche intervento?
          A mio padre ed anche a me (alla sua ed alla mia generazione, passando per quelle intermedie) non hanno mai parlato di “sporcare”, ma che non brutta ^abitudine scrivere con la mano sinistra, piu’ grave ancora la stupidita’ degli educatori, o la loro ignoranza.

          Mancini si nasce, ed in ogni modo non vedo perche’ sarebbe “una brutta abitudine”. Cosi’ come “una mano lava l’altra”, secondo me una mano..vale l’altra, sia che mancini si nasca o che lo si diventi per forza maggiore (come capito’ ad un tizio piu’ famoso di noi, qualche “anno addietro” : ^Caio Muzio Scevola… il bello e’ che ho scritto “un ^tizio..e lui si chiamava Caio 😆 )

          Credo comunque che la superstizione che la parte sinistra sia considerata una cosa negativa c’entri comunque, basta considerare che ancora oggi noi si dice “un’ombra sinistra grava su…” o gli assicuratori che ti chiedono: “mai avuto sinistri?” e che “sinistrati” sono terremotati ed alluvionati, credo che ce ne sia abbastanza perche’ “scrivi con la destra tu”, non sia solo una questione di inchiostro che sporca il quaderno, il grembiule e coso. Ciao Ross-Ciao Bruce. E Blef

          Marghian

          Mi piace

          • ross ha detto:

            Ciao Margh,Sai che non avevo fatto caso al fatto che per indicare qualcosa di “oscuro” si usasse la parola sinistro, riferito a chi un tempo era per sua sfortuna mancino?
            Per quanto riguarda il braccio, ho indicato svuotato perchè mi hanno tolto i linfonodi dopo avermi asportato la mammella a causa di un carcinoma, nel 2005. Brutto periodo è stato, ma , al momento, sembra tutto tranquillo a parte il braccio che è rimasto delicato e se lo sforzo rischia di gonfiarsi a dismisura assomigiando ad uno zampone.
            Però non mi lamento, perchè ne ho viste talmente tante all’Istituto dei tumori di Milano che mi sento fortunata.
            Oggi Domenica, giornata di riposo, auguro quindi a te Bruce e Bleff di passare questa giornata serenamente e senza lambiccharvi il cervello per nuovi post…..
            baci baci,Ross 😀
            ps: in questo periodo non sono molto presente ma tra le altre sono ancora i ballo con il dentista, a Milano.

            Mi piace

  6. Rebecca ha detto:

    Eccomi veloce come un fulmine, ho letto tutti due post caro Silvano, si in questa settimana non ero tanto presente eraviamo via con il Camper… siamo tornati martedì sera..

    Ma sai io mi sono mai fatto domande sul fatto chi è Elohìm, io per essere sincera non mi voglio fare un immagine sul Creatore, le varie religioni in generale mi creano un pò di confusione.. sono anche un pò scettico sul fatto se la Bibbia sia veramente un libro isperato da un essere supremo..

    Credo l’essere umano ha bisogno di credere in un Dio, cosi poi anche dare la colpa a lui se le cose vanno male 😉 ..

    Il Creatore lo trovo nel mezzo alla natura, attraverso gli fratelli animali.. pensa una cosa tuo Bleff per esempio e dotato di una cosa di cui noi non siamo tanto bravo, lui sa amare senza chiedere nulla al ricambio.. anche se scridiamo i nosti quattro zampe loro ci leccano nonostante le mani, e non ci abbanonano mai…

    Queste cose a me fanno capire che ci dovrebbe essere un Creatore altrimenti tutto questo sarebbe nato casualmente.. (mondo, universo, vegetazione ecc)

    Ma poi mi domando perchè lui ci ha fatto diverso dai animali??? Gli animali si dice fanno tutto istintivo.. e noi possiamo scegliere… questa teoria non aprovo perchè ci sono animali che sanno capace di scegliere come vogliono fare le cose… ma noi purtroppo abbiamo perso a fidarsi del nostro proprio istinto..

    vado un pò fuori dal argomento, ma questi due post mi hanno fatto scrivere questi pensieri…

    scusa ancora per la mia scarsa presenza, fra un ora andiamo via con il camper tornerò lunedì, sempre sei grande a scrivere bellissimi post ti abbraccio con amore… e una carezza anche allo caro Bleff… tvb Pif

    Mi piace

    • bruce ha detto:

      Ciao Pif
      sono appena tornato da un giro con il cane e da piccoli servizi sotto la … neve.
      E già, perché ha nevicato per alcuni minuti. Sicuri che stiamo alle porte della primavera?

      Mi è piaciuto questo tuo commento. Bleff sa cosa vuole, eccome, ora sta abbaiando perché non gli piacciono i bocconcini di carne (abbiamo cambiato marca), rivuole la sua carne in crocchette.

      Ora non mi resta che augurarti un buon viaggio.
      Bruce

      Mi piace

  7. MARGHIAN ha detto:

    Ciao Bruce, ciao Rebecca.
    “Perche’ Dio ci ha fatto diversi dagli animali?”. Se i gatti si ponessero i nostri problemi, o lo facessero anche i cani (Blef tempesta il padrone di domande sull’universo e sulla vita, soprattutto la nostra “ma voi umani..” lui e’ una eccezione 🙂 ), penserebbero di essere diversi gli uni dagli altri. “Noi cani siamo diversi dai gatti”, “noi scimmie siamo diverse dagli orsi” eccetera. Rebecca, noi siamo di una specie, siamo diversi da tutti gli altri animali, ma anche i gatti sono diversi da tutti gli altri animali, gli elefanti sono diversi da tutti gli altri animali.

    E’ vero, gli animali (gli.altri animali) possono fare delle scelte, ma io credo che tra bene e male solo l’uomo possa scegliere. L’uccellino e’ intelligente e pensa: “il nido lo faccio piu’ in alto perche’ se no qualche predatore riesce piu’ facilmente a salire fino al nido..”. E’ una scelta intelligente, vedo anche come Nives quando sta per acchiappare una lucertolina, si studia la situazione, cammina passo passo…si ferma (una volta si era nascossta dietro al cestino di rifiuti poi salto’ di colpo sulla preda). Ma non c’e malizia nell’animale. Furbizia si’, astuzia… ma l’uomo invece sceglie con malizia cosa fare, o sceglie con bonta’. Buoni e cattivi. Noi animali umani siamo buoni o cattivi. Perche’?Eh..Dovremmo chiederlo al Creatore, il perche’. Ciao Rebecca-ciao Bruce.

    Marghian

    Mi piace

    • ross ha detto:

      Io invece mi domando perchè Dio permetta che gli animali debbano soffrire così tanto per colpa dell’uomo, loro non fanno nulla di male mentre l’uomo sì, consapevolmente e felicemente.
      Hei Bruce, non ho ancora letto il post sugli Elohim,ma non ti preoccupare perchè lo leggerò, mi interessa mucho.
      un abbraccio,Ross 😀

      Mi piace

      • bruce ha detto:

        Carissima ross, fai con calma.

        Sofferenze degli animali?
        Allora ti rigiro la domanda: perchè Dio permette che gli uomini soffrono così tanto … per colpa “Sua”?. Forse per punirli ancora per quella vecchia storia della mela?. Se così fosse, significa che Dio non perdona risultando più crudele degli “umani”.
        Un abbraccio
        Bruce

        Mi piace

        • Rebecca ha detto:

          Scusate se mi intermetto… ma perchè cerchiamo la colpa dal Creatore? Tutto dipende da noi stesso, se noi rispettiamo i nostri fratelli sia quelli umani e gli animali… allora non sarebbe più nessuna sofferenza… anche io a volte penso ma perchè Dio non interviene almeno per aiutare gli animali… ma credo con la morte loro si sono già liberati da noi.. anche se sarebbe meglio se non dovrebbano a volte muorire cosi invano..
          Comunque Dio non posso dare la colpa per i miei sbagli, io devo crescere e diventare consapevole per il bene mio e il bene del mondo.. vi abbraccio Pif

          Mi piace

          • bruce ha detto:

            Ciao Pif, tranquilla! Non era una affermazione, ma una riflessione.
            Sappiamo bene che molti mali sono derivati dall’uomo, ma alle volte la gente, anche gli stessi fedeli, si domandano perchè Dio ci manda virus mortali, malattie incurabili che ci privano dei nostri cari senza colpe dell’uomo. In questi casi anche la fede vacilla.
            Se poi stiamo pagando “ancora” le nostre colpe del peccato originale, allora … qualche dubbio ci viene sul “concetto” di bontà e perdono.
            Bruce

            Mi piace

      • MARGHIAN ha detto:

        Ciao Ross. Ho capito, per quanto riguarda il tuo braccio. Mi dispiace per il tuo carcinoma, ma sono parimenti contento del tuo “tutto tranquillo”.

        Non ci avevi fatto caso? Io si da ragazzino, sai i fumetti ..”un ombra sinistra si staglia contro…” e nei films che vedevo al cinema ed in tv: “ehi, amico, non giocarmi qualche tiro mancino..”. Gia’ nelle parole “mancino” e “manca” si nota il connotato negativo dato alla parte sinistra, in inglese “left” (lasciata, persa!!!!). Sempre in inglese, the right side” significa la “parte destra”, ma anche “la parte giusta”!!!. Intanto, proprio in Inghilterra si circola a sinistra 🙂

        Vedi Ross (e Rebecca), il fatto e’ che non e’ proprio cosi’: gli animali fanno del male eccome. Chiedete ad una gazzella cosa le succede se passa dove c’e qualche leonessa! O alla bellissima aquila se non le piace buttarsi in picchiata su un uccellinp piu’ piccolo e divorarlo in un boccone.

        Gli animali sono bellissimi, li amo anche io, ma non idealizziamoli troppo con il rischio peraltro di valutare l’uomo sempre in negativo..sempre in negativo.

        E poi..siamo animali anche noi, e se gli animali soffrono, anche noi soffriamo e direi delle stesse malattie.

        Ross, l’uomo fa il male consapevolmente….pensa, scandisci la parola: con-sa-pe-vol-men-te. Ecco la differenza..dipende dallo spirito dell’uomo (anima)? Dipende solo dal cervello(se non esiste l’anima)? Ma la differenza e’ qeusta, che dipenda da una nostra natura spirituale, che dipenda da un neurone o che, fatto sta che tu sei un essere raziocinante, ecco che se facciamo il male consapevolmente, facciamo anche il bene consapevolmente. L’uomo e’-lasciatemelo dire- l’animale piu’ grande e meraviglioso che esista su questo pianeta, perche’ ha proprio…la consapevolezza. Ciao.

        Marghian

        Mi piace

  8. Rebecca ha detto:

    Non credo che i virus e mallatie arrivano dal Creatore… e un argomento un pò profondo e non vorrei scrivere cosi senza grande riflessione…

    Mi piace

  9. MARGHIAN ha detto:

    Ciao Bruce, ciao Rebecca. Ho letto i vostri (interessanti discorsi). Dopo aver risposto a Ross non ho molto altro da scrivere- leggete li’..- .
    E’ proprio vero, sono proprio i piu’ credenti a dire “perche’ Dio….?”.

    Un padre perse un figlio in un incidente, e lui si reco’ sul posto e affranto…bestemmio’ a Dio. Non “andava bene”, certo, ma a chi gli diceva “chi c’era al volante, Dio?”. L’uomo risposte “no, c’era lui ma questo Dio sapeva che doveva succedere…perche’ diamine lo ha fatto succedere?”

    Fu un guasto meccanico, ed al padre della vittima questo faceva ancor piu’ male (Dio lo sapeva). E’ normale, Rebecca, incolpare anche il Creatore. Non ho scritto “e’ giusto”, ma e’ normale.

    No, Rebecca, non e’ vero che “Tutto dipende da noi stesso”, questo non riesco a crederlo.
    Un qualcosa dipende da noi stessi, ma non tutto (come leggo spesso). Molte cose non dipendono da noi, se tu stai camminando in un luogo, ed una frana cade mentre tu stai passando..dipende da te? No, non dipende da te. Se un pullman esce fuori strada perche’ si e’ messo a piovere molto e muore un bambino fra i passeggeri..dipendeva dal bambino? No, non dipendeva dal bambino. Se io mi prendo una malattia grave per una predisposizione..dipende da me? No, non dipende da me. Dipende da me…solo nella parte in cui io posso curarmi questa malattia, o dipende da te nella parte in cui tu sai-se lo sai, non possiamo sapere tutto..- che quella zona dove tu passi e’ a rischio frane. Non dipende..tutto da noi, no.

    Sulla questione di Dio. Se esiste forse..come disse un cosmonauta ed ufologo russo, in italiano: “quando voi dite il “non indurci in tentazione”, e’ vero, allora significa che anche il negativo viene dal dio”. Ciao.

    Marghian

    Mi piace

  10. ross ha detto:

    Certo,dopo aver letto la seconda parte,viene proprio da pensare che Dio sia una leggenda nata dall’arrivo degli extraterrestri, e questo sarebbe proprio una gran delusione! nonostante sia convinta che gli alieni esistano, pensare alla non esistenza di Dio mi viene male, una volta morta, gradire vederlo perchè ho un paio di domandine da porgli, e poi, come già scritto in altri vostri post,come collocare tutte le apparizioni mariane? non credo ad allucinazioni o cose simili, però, se fossere degli ologrammi? no,no mi tengo Maria, Adamo ed Eva ed il Paradiso, terrestre. certo che, se come penso, gli E.T si riveleranno a noi, qualcosa cambierà nelle nostre ataviche concezioni, ma forse anche questo è previsto nei “piani” di Dio. Ieri ho guardato in tv la storia di padre Pio, le sue stimmate…? altro mistero! frutto della sua mente? imbroglio? no,no non ci credo.
    Per quanto riguarda il discorso degli animali, vero, anche loro sono crudeli, come ha scritto Marg, nell’esempio della gazzalla e della leonessa, però non hanno un cervello pensante come il nostro. Noi, invece, li torturiamo consapevolmente,con gusto, e questa sarà la prima domanda che porgerò a Dio: perche? non parliamo poi della Pasqua, il fatto che ne iprossimi giorni verranno barbaramente uccisi milioni di agnellini innocenti, bè mi fa venire una tale rabbia che non posso descrivere. Altra domanda che farò a Dio: ma cosìè sta storia dei sacrifici? forse veramente è stata ideata dagli Elohim, e qui il discorso ricomincia da capo.
    Bè, come al solito ho scritto di getto, facendo un bel risotto misto,ma purtroppo sono fatta così,
    un mezzo disastro…. 😀
    baci baci

    Mi piace

  11. bruce ha detto:

    Non sei la sola cara Ross, credo che ci sia un bel po’ di gente che è in attesa di chiedere spiegazioni a Dio. Altrimenti sarebbe tutta una sceneggiata.
    Ma poi penso: chi ha creato gli Elohìm? perchè li ha fatti buoni e cattivi? perchè li ha mandati sulla terra? per crearci? ma non lo poteva fare lui direttamente? E no, il lavoro sporco lo fanno sempre gli altri.
    Insomma stiamo sempre al punto di prima.

    Gli animali feroci non hanno cervello? Vero, però quelle povere bestie che vengono sbranate soffrono lo stesso con o senza cervello 😆
    Ecco questa cosa della mattanza degli agnelli non l’approvo nemmeno io. E lo sai cosa mi infastidisce di più? Quelle persone, specialmente quelle che predicano rispetto per gli animali e poi accettano questa barbara usanza di origine religiosa. Noi che abitualmente mangiamo carne, a Pasqua mangiamo pesce. Tiè.
    Buona idea domani risotto. 😆
    Bruce

    Mi piace

  12. MARGHIAN ha detto:

    Ciao Bruce. E’ vero, mangiare (dopo averli ben cucinati) gli agnelli a Pasqua e’ una grande incoerenza-per gli animalisti-).
    Ciao Ross, ho letto il tuo commento, e ti ho scritto la risposta, ma dato il contenuto, la posto nel mio blog.
    (a tra poco….) Ciao Ross.

    Marghian

    Mi piace

Il tuo commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...