In cosa si espande l’Universo? Dov’è il Centro e dove sono i Margini?

Questo video mi è stato presentato da Link2Universe con una newsletter.
Un modo veramente simpatico,  semplice e spiritoso per parlare di alcuni concetti di astronomia. Vale la pena di farlo conoscere.


Advertisements

Informazioni su bruce

Ingegnere. Io sono responsabile di quello che dico, non di quello che capisci tu. (Massimo Troisi)
Questa voce è stata pubblicata in Astronomia, Universo e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

12 risposte a In cosa si espande l’Universo? Dov’è il Centro e dove sono i Margini?

  1. gabriarte ha detto:

    si è molto simpatica la spiegazione di questo giovane avvicina secondo me la curiosità di noi profani al mondo così complesso dell’universo è un aiuto per il nostro cervello che è elastico come l’universo. Ciao a presto

    Mi piace

  2. MARGHIAN ha detto:

    Ciao bruce, mi interessa eccome!!!! Purtroppo ne ho visto solo una parte, poi “tornero’ alla carica”. Il mio pc rallenta la visione del video. Comunque cio’ che ho sentito e’ gia’ tanto per considerare la cosa molto bella e direi utile.
    “Espansione nello spazio ed “espansione.. dello spazio” che e’ un’altra cosa, come una volta spiegai ad una collega, umanisticamente colta ma digiuna di scienza, comunque curiosa, e che mi chiede sempre delle cose. Si’, perche’ “nello spazio” Andromeda e la nostra galassia si stanno avvicinando, come “nello spazio” si espande una supernove che esplode.
    Mentre l’espansione “dello spazio” e’ il concetto chiave per capire cosa sia davvero il “big bang”!
    Bello l’esempio dell’impasto che si lievita “allontanando” le uvette. Esempio anche questo approssimativo ed inperfetto. Lo stesso Einstein che pure descrisse il suo “ponte”- di Einstein Rosen- come due superfici piegate e nella massima depressione un tunnel che le “collega” ebbe a dire: “nemmeno io riesco ad immaginare lo spazio curvo!”. Ciao Bruce.

    Marghian

    Mi piace

    • ross ha detto:

      Mentre guardavo il video ho pensato “questo deve vederlo assolutamente anche Marghian, poi sono scesa ai commenti e naturalmente ho trovato anche il suo. Anche a me piace tantissimo l’esempio dell’impasto e sono d’accordo con l’amico Bruce che le spiegazioni semplici sono le più efficaci.
      Un abbraccio a tutti e due
      Ross 😀

      Mi piace

  3. bruce ha detto:

    Ciao marghian, dov’eri? Al mare vero?
    Ma che pc c’hai? fallo vedere.
    Il video mi è piaciuto moltissimo. Questa nuova generazione di fisici sa rendere le cose più facili.
    Bellissima la descrizione del big bang dove tutti ,credo, eravamo proprio convinti che ci fosse stata la esposione di un puntino immensamente caldo e denso.
    La radiazione di fondo ha messo le cose a posto ma non per tutti dal momento che continuo a leggere di un universo nato da una esplosione.
    Stiramento.
    Ecco “stiramento” è la parola giusta: ovvero c’è stato uno stiramento esplosivo, con il significato di subitaneo, dell’universo. E questo spiegherebbe il vuoto che esiste tra le galassie, gli ammassi di galassie e i super ammassi. Ma spiegherebbe anche l’enorme vuoto tra il nucleo e gli elettroni. Le uvette della trorta che prima erano vicine e poi si allontanao. (Bleff si sta leccando già i baffi a sentir parlare di uvettta e di torte).
    Ciao marghian

    Mi piace

    • MARGHIAN ha detto:

      Ciao Bruce. Al mare? Ho ripreso il lavoro, altro che!!!!! Ci andro’ questo pomeriggio, ormai mi devo “accontentare” del sabato e della domenica. Poco tempo-qualunque cosa esso sia in fisica ma ne conosciamo bene le implicazioni pratiche e quotidiane…- di stare davanti al pc. Ah, il mio..niente di specialmente problematico, e’ vecchiotto-del 2006- che ha l’unico difetto di non far girar bene i blogs di wrdpress, gli altri siti girano benissimo. Magari tu, da tecnico, induisci gia’ da cosa dipende. Comunque, pian piano, riesco a metterci qualche cosa.
      In effetti, la “divulgazione” e persino la scuola di qualche decennio fa parlava di “esplosione”, lasciando ad intendere che una ““spinta” abbia espulso stelle e galassie lontano da un “centro di detonazione”, come fa una granata-per uso militare o per fuochi di artificio-, “spinta” che sarebbe tuttora in atto,con le galassie che si allontanano…nello spazio. Questa era ed e’ ancora l’idea maggiormente diffusa tra –noi- profani.
      Mentre il video spiega bene che non e’ cosi’, che e’ lo spazio a “stirarsi”, e che questo avviene in modi differenti, come nelle “inflazioni” dove la velocita’ di stiramento era di gran lunga superiore alla velocita’ della luce (intendiamoci, la luce resta sempre la cosa piu’ veloce, “nello spazio”). Piccole porzioni di tempo, frazioni di secondo che come sai dettero luogo a delle vere e proprie ere, come “l’era della radiazione”, “l’era dei quarks….”, come spiegava Hawkingnel suo libro “i primi tre minuti”. In trecentomila anni da quei “tre minuti”, nell’universo si formarono delle “strutture”, delle irregolarita’ che, in seguito, avrebbero dato luogo agli ammassi di galassie. Le tracce di queste irregolarita’ furono rilevate anni fa dal satellite Kobe nella “radiazione di fondo”.
      “Queste irregolarita’ costituivano praticamente il seme..delle irregolarita’ future..”(Margherita Hack, intervistata sulle scoperte di “Kobe”).
      Mi guardero’ nuovamente e per intero il video, molto bello. Ciao Bruce una saluto a Blef.
      Marghian
      Marghian

      Mi piace

      • bruce ha detto:

        Caro mio è giusto che ritorni a lavorare per salvare l’economia nazionale, mentre io dalla mi bella spiaggia tiferò per te. 😆
        Stirare? Se c’era “semprevento” avrebbe detto che l’unico che conosce è quello col ferro a vapore.
        Ciao e buona domenica.

        Mi piace

  4. MARGHIAN ha detto:

    Ciao Bruce… :)lo accetto per che’ tu sei di spirito, “tifero’ per te”…ma chi mi dice seriamente “e’giusto innalzare l’eta’ pensionabile” riceve i miei accidenti..:) ripeto, a chi me lo dice convinto e che magari “non c’e in mezzo” e a 60 anni si gode la pensine, magari da qulache anno prima…. come un amico di famiglia: “vedi, per te e’ un bene….” Da che pulpito.-gli ho detto-…. perche’ e’ in pensione dall’eta’ di 43 anni…. :)il tuo tifo mi sosterra’. Chissa’ che non sia lei a stirare quel tessuto chiamato spazio-tempo…. :)ciao.
    Ciao Ross!!!!

    Marghian

    Mi piace

  5. bruce ha detto:

    caro marghian, ho lasciato un commento sul lavoro e la pensione sul post dedicato all’Ilva.
    Ciao

    Mi piace

  6. alessio ha detto:

    Grazie per la spiegazione.

    Mi piace

  7. Gianluca ha detto:

    Grazie ed é interessante e comprensiva, ora, l’esempio del metro che si allunga. In pratica senza spazio-tempo non può esistere nulla, perché é il tutto. Grazie veramente. Gianluca.

    Mi piace

Il tuo commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...