Indaco

Il pigmento “indaco” può essere ottenuto mischiando 55% di pigmento ciano e 45% di  pigmento magenta ottenendo un pigmento azzurro violaceo.

Scusa, mio “fedele” proprietario – mi domanda il mio cane Bleff – ma cosa c’entra l’indaco con questo blog?

Ah,ah. Hai ragione Bleff. Infatti non è di questo che voglio parlare.
Siccome stiamo parlando di super uomini, di una nuova generazione di uomini, i cosiddetti Cyborg, che “opportunamente modificati geneticamente”, potenziati fisicamente e interfacciati con intelligenze artificiali  diventerebbero i nuovi dominatori del mondo, c’è chi dice che in realtà dei ‘super uomini’ si aggirano già tra noi. “I bambini indaco”.

E chi sarebbero? – mi domanda il mio cane.

A dire il vero nessuno ancora lo sa. Quello che è certo è che di “certi” bambini si sta parlando molto e che attorno ad essi si sta creando un variegata e variopinta popolazione con vari interessi che nulla hanno a che fare con la scienza.

Ok, ma cosa c’entrano con i super uomini? – mi controbatte Bleff.

Stai zitto ed ascolta.
Qualche anno fa negli Stati Uniti, attorno agli anni ottanta, alcuni genitori, preoccupati per il comportamento anomalo, “fuori dagli schemi” dei loro bambini, si rivolsero ad una parapsicologa Nancy Ann Tappe per esseri aiutati. La Nancy si accorse, non si sa come, che il colore vitale di tutti questi bambini tendeva all’azzurro violaceo. Di qui la definizione
“Bambini Indaco”.

Ma cosa c’hanno di particolare – mi interrompe Bleff che proprio non vuole star zitto.

Bene, allora, vado diritto al sodo. Sembra che questi bambini hanno un gran problema a relazionarsi con gli altri bambini ed anche con gli adulti. Si rifiutano di fare alcune cose. Sono poco inclini alla disciplina. Hanno difficoltà ad accettare l’autorità. Non hanno problemi di autostima. Pensano di “meritarsi di essere qui” e sono sorpresi quando gli altri non condividono questo loro punto di vista. Sembrano asociali a meno che non si trovino con i loro simili, se non ci sono bambini con la loro stessa consapevolezza. Si sentono incompresi e tendono a chiudersi in se stessi. L’ambiente scolastico è spesso estremamente difficile per loro. Spesso essi dicono ai loro genitori “chi sono”. Ma sono “dotati” di una grande immaginazione, di grandi facoltà intellettive, di una forte mentalità tecnologica e di elevate doti morali.

Proprio queste ultime caratteristiche hanno creato attorno a loro un alone di interesse nel riconoscere in loro addirittura di poteri paranormali come la telepatia, la chiaroveggenza, la capacità di comunicare con gli angeli e loro simili. Qualcuno sostiene che siano figli di alieni e venuti al mondo per compiere una missione. Insomma, caro Bleff, come vedi sembra che tra di noi ci siano già dei super uomini o sarebbe meglio dire dei “super
bambini”.

E quale sarebbe questa missione? – mi domanda  Bleff

La fantasia non ha limiti. Ascolta.
I bambini Indaco rappresenterebbero l’apparato più stupefacente che sia mai giunto sulla terra per portare i semi della nuova umanità.
Sarebbero arrivati con un proposito ben definito ed un nuovo modo di fare le cose.
Gli Indaco portano i semi di un nuovo potere che abbiamo imparato a portare anche nella biologia.
Gli Indaco recano in sé una conoscenza interiore del tutto nuova per questo pianeta.

Più che super bambini mi sembra un super montatura – afferma il mio cane

Esatto, ma ti dico di più, ora viene il bello. Dagli indaco discenderebbero i Bambini della Vibrazione di Cristallo, o “Bambini Cristallini”. Gli indaco in realtà avevano solo il compito di cambiare ogni cosa per aprire le porte ai  Bambini Cristallini.
Questi ‘nuovi esseri’ o ‘super esseri’ non sarebbero ancora tra noi, ma ci possono essere già dei “ricognitori”. I ricognitori sono stati qui per saggiare le acque per secoli.

Sarebbe ora che voi umani la smettiate con queste vostre scemenze – replica secco il mio cane.

Hai ragione Bleff. Tanto è vero che la teoria dei bambini indaco non è tenuta in alcuna considerazione dalla comunità scientifica, in particolare per la totale assenza di prove empiriche a sostegno e la mancanza di fondamento scientifico è confermata peraltro anche da alcuni fra coloro che sostengono la teoria.

Nonostante l’inesistenza di fondamenti concreti, il cosiddetto “movimento indaco” ha sviluppato in pochi anni un  significativo valore commerciale in termini di libri e video venduti, sedute a pagamento tenuti da psicologi o parapsicologi per i genitori dei bambini dotati, congressi, donazioni e così via.

Senza considerare la pericolosità di un futuro dominato da una nuova razza di Uomini Indaco o peggio ancora di Uomini Cristallo che sarebbero in grado di avere libero  accesso ai pensieri di tutti. Potete immaginare la pericolosità se una parte della umanità può sfruttare la loro capacità di controllare i pensieri altrui. Potete ben immaginare il ben più grave problema se un giorno ognuno di noi saprà tutti i pensieri che un altro sta pensando.

Questi bambini in realtà avrebbero un gran bisogno di essere lasciati in pace, hanno solo bisogno di un nostro aiuto, di essere capiti e compresi e non di far parte di un baraccone pseudo medico-scientifico da circo a scopo speculativo.

Ben detto.
Grazie Bleff.

Nota (per chi mi legge per la prima volta): io e il mio cane comunichiamo telepaticamente, forse siamo  “Indaco”.


Annunci

Informazioni su bruce

Ingegnere. Io sono responsabile di quello che dico, non di quello che capisci tu. (Massimo Troisi)
Questa voce è stata pubblicata in Alieni, Bufale, Società e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

9 risposte a Indaco

  1. semprevento ha detto:

    l’ho letto ieri…
    e mi è venuto in mente un libro che lessi anni fa..peraltro bellissimo.
    Si intitolava Indaco, ma non ha niente a che fare con questi bambini , benchè ce ne fossero…
    una storia bellissima…tra tuareg, bambini gemelli, scenari particolari..ma non sono mai riuscita a trovare un edizione…fu un libro prestato e reso, chiaramente!
    Ho letto però anni fa di questi bambini indaco…credo andassi alla ricerca del libro…
    anzi, siccome ora son più brava , vedo se trovo il libro.non sapendo l’autore :-(.
    sai, la fantascienza ha sempre preceduto con l’immaginazione , le teorie dell’uomo auspicando un futuro roseo (ogni tanto) e un futuro di schiavitù oltretutto senza sole….e quant’altro.
    Mi auguro che questi bambini siano lasciati in pace..ma dove sono i tribunali dei minori in questo caso?
    si condanna un padre italiano per uno scappellotto,( accaduto in Svezia credo.). e non si ferma questo scempio? ….in Cina i bambini venivano fatti morire di inedia (non ne ho saputo più nulla dell’inchiesta) e anche in India. http://www.ilfoglio.it/soloqui/3051.

    Ma tu sei sicuro che sia vera questa cosa? 😆

    http://lightworker.it/indigo.html penso tu abbia letto, ma da notare il messaggio in viola a fine pagina.
    da wiki
    “Il movimento dei bambini indaco non ha a che vedere con i bambini, né col colore indaco. Ha a che vedere con adulti che si atteggiano a esperti e fanno soldi vendendo libri, presentazioni e video.”

    ..continuo ad affermare che un atollo sarebbe per me l’ideale!!!!
    ciao Bruce!!
    Bleff….te stai tranquillo..ormai Sil non può più procheare , troppo vecchio, gli verrebbe celestino chiaro chiaro!!!
    🙂
    PS: grazie del commento ..come tu sia capitato lì lo sai solo te!!!

    Mi piace

  2. bruce ha detto:

    Eccomi, oggi problemi di connessione, sarà il vento che sposta le onde, boh. mannaggia di una mannaggissima :mrgreen:
    Anch’io ho letto qualcosa tempo fa senza prestarci molta attenzione, ma poi mentre facevo le mie solite ricerche ecco che mi capita tra le … un sito di questi fanatici per il “movimento dei bambini indaco”. Cazzo, mi sono detto, ma questi sono esaltati, possibile che non c’è cosa su cui speculare. E sui bambini poi. Così ho deciso di scrivere qualcosa. Non so se serve a qualcosa ma almeno ho detto quello che penso, come deve essere un blog.

    Guarda che tutto funziona benissimo … ovunque dalla testa ai piedi. :mrgreen:
    Il medico che mi ha operato alla prostata tre anni fa (eravamo in gran amicizia, e ti credo gli ho regalato un giacca da camera da 500 euro ed altrettanto di corsetteria alla moglie, un gran pezzo … di donna che di sicuro ha reso onore ai capi), ebbene quando mi ha dimesso ha detto davanti a mia moglie (naturalmente preoccupata): “Tranquilli, lei può avere rapporti sessuali come prima, ma le devo dare una notizia cattiva ed una buona. La notizia cattiva è che non può avere figli, la notizia buona è che non può avere figli …. (risatina).
    Non ci provare, mi ha detto mia moglie in automobile. Cosa avrà capito non lo so, queste donne non fanno altro che pensare a male.
    Ora vado a leggere il tuo link, anzi no domani, ora vado a dormire…. :mrgreen:
    Notte
    Sil & Bleff

    Mi piace

  3. semprevento ha detto:

    😀 troppo avanti le donne…t’ha tarpato subito l’ali!!!!
    ihihihiihihhhhhhhhhhhhhiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii ben ti sta!
    ….in america secondo me c’hanno dei problemi …
    è troppo grande ..son dispersivi….annoiati…
    e s’inventano delle storie niente male…
    la cosa triste è che non interviene nessuno per fermare questo
    merdaio,( francesismo coniato da molto tempo…
    esistono altre forme ma non fanno parte dell’idioma corrente…)

    scusa, perchè hai regalato la giacca da camera???
    non ce l’aveva??? 😆
    e alla moglie??? anche lei non ne ha di completini sexi??? 😆
    ..ho concluso l’intervento.

    notte e sogni d’oro….
    vento

    Mi piace

  4. bruce ha detto:

    Le tradizioni (chiamiamole così) sono dure a morire. Il medico vice primario del reparto e gran luminare come suo padre mi ha illustrato in una visita il suo curriculum lungo un chilometro tra onorificenze, convegni, libri pubblicati, cattedre alle varie università e bla bla bla. Gran bell’uomo e pure furbo. Me l’ha menata per qualche settimana ed io soffrivo con l’infezione ai reni. Poi dopo che ha saputo che ero un dirigente mi ha “consigliato” l’intervento a pagamento (maggiorato), tanto poi, secondo lui, io avrei recuperato l’importo dalla mia assicurazione per dirigenti. Furbo, ma siccome “a ca’ nisciun è fess” (come dicono a Napoli) ho preteso il ricovero nella struttura pubblica visto che pagavo anche quella. Ha storto il naso ma non poteva rifiutare. Ho capito che qualcosa si era rotto e per non avere conseguenze gli ho spiegato il mio lavoro e chiesto la sua taglia. Non ha faticato molto a dirmela, ma mi ha chiesto anche in quali negozi sua moglie poteva compare i nostri prodotti. Capito? Devo dire che da quel momento ho avuto un trattamento da re. Tre volte al giorno mi faceva visita di persona ed ero guardato a vista giorno e notte dalle infermiere. Inoltre mi ha seguito personalmente anche nel post intervento quando mi hanno dimesso.
    Poi ci siamo salutati come vecchi amici. Come vedi la cosa funziona sempre in ogni luogo in ogni tempo.
    buona giornata

    Mi piace

    • semprevento ha detto:

      Come siamo diversi silvano!!!!
      Io dopo anni che sara è seguita dal priimario di oculistica ( visite a pagamento) a Pisa e dopo che lui l’ha operata ( suo dovere) e seguita privatamentel’ho mandato a fare in culo
      pubblicamente!!!!

      ma pensa te che cafona…ma del resto io sono di estrazione sociale umile…
      ..però lo rifarei seduta stante….e quindi ho cambiato medico!
      buona giornata
      vento

      Mi piace

  5. bruce ha detto:

    Beh, anch’io non scerzo e mi conosci, ma avevo anche capito che non avevo alternative perchè era il migliore medico chirungo in questi interventi del migliore ospedale della regione, allora mi sono giocato una carta a mio favore,
    I capi infatti li ho acquistati al mio spaccio quasi gratis (capi obsoleti di vecchie stagioni ma sempre belli) e oltre ad aver fatto un gran figurone per forza di cose mi doveva essere riconoscente perchè non gli avevo fatto dono di una torta di mele che avrebbe buttato nel primo cestino o regalata a qualche infermiera.
    Se te invece hai mandato il tuo medico a … cagare ci deve essere stato un buonissimo motivo per quello che conosco di te.
    Ciao bella … armonia :mrgreen:

    Mi piace

  6. semprevento ha detto:

    ..ecco una cosa che mi fa imbestialire..e non poco!!!
    ma quei medici, mettila come vuoi ma hanno sempre fatto un giuramento. son sempre al servizio
    del paziente anche se promossi ad alti gradi, si sono dimenticati quanto hanno tribolato per arrivare dove sono arrivati…con umiltà e dedizione per una professione atta a salvare tante vite umane…ma chissà perchè se ne dimenticano e vivono , molti di loro, pavoneggiando la loro abilità, facendo sfoggio subdolamente della loro potenza…””” io sono il migliore, quindi se mi vuoi devi prendermi come dico io, sennò nulla!!””””

    Questo anno ci è andata di lusso , quindi non abbiamo frequentato l’oftalmologia, ma posso assicurarti che di favoritismi e sbavature dietro quel bel camice bianco ne ho viste talmente tante da farmi un pò schifo…la nausea è l’inizio, poi segue il rigetto totale.e da lì poi scaturisce una reazione ad una azione del tutto illecita ….

    Avevo qualche conoscenza, maremmina, ma sono andati in pensione e uno è deceduto qualche anno fa……se c’è bisogno, per Sara, questo ed altro.Mica mi vergogno sai!!!
    Per me non ho mai chiesto nulla, giuro!!!

    Ho avuto un amico, per poco, che è medico condotto……sapessi i favoritismi che nascondono!!!!
    E’ un po’ come tra notai…si passano la professione tra padre e figlio…sono ricchi sfondati, e magari non pagano le tasse!!! 😆
    I medici non fanno mai la fila…dal medico… se ne sbattono se stai male…hanno il cuore di pietra.
    ma c’è una gistizia….quando da medico passa dalla parte del paziente….e lì son ….cavolfiori!!!!

    Non faccio di tutte le erbe un fascio…non sono , nonostante tutto, prevenuta….ma non mi piace questo sistema…assolutamente no…
    C’è chi può permettersi il lusso di elargire regali..c’è chi non può e deve accontentarsi della mediocrità….a scapito della loro salute….

    ovvìa….
    ..posso anche aggiungere che il sistema ormai è questo…
    speriamo nel buon cuore di questi cari giovani…che si affacciano al mondo della medicina ricordandosi da dove provengono…più che altro perà che si ricordino il giuramento!!!! Accidenti!!!!

    ciao bell’omo…
    mangio un tozzo di pane…
    😀

    Mi piace

  7. bruce ha detto:

    Il giorno 8 di questo mese ho accompagnato mia moglie al S. Raffaele di Milano per una visita di controllo con le analisi richieste, siamo partiti alle 5 di mattino per 5 minuti di visita.
    “Lei signora per quanto mi riguarda non ha la fibromialgia, deve rivolgersi ad un osteopata e dimagrire”
    “Osteopata?, ma dottoresa io ho dolori e …”
    “Lei faccia quello che le ho detto signora”.
    “Ma veramente io non riesco a muovermi e …”
    “Le ho detto signora che per me sta bene e deve fare esattamente quello che le ho detto. Buon giorno signora”
    “Buon giorno”
    Altre 5 ore di automobile per non concludere nulla.
    Non ero presente alla visita, perchè qualche parolina l’avrei detta, anche se mi sono meravigliato di mia moglie che non è una che se le trattiene le rispostacce.
    ciao bella

    Mi piace

  8. dieta ha detto:

    Nel nostro paese non sembra che il fenomeno abbia assunto le stesse proporzioni degli U.S.A. ciononostante proprio necessario occuparsene per comprendere i nostri bambini. La prima relazione sui bambini indaco risale alla pubblicazione del libro Understanding your life through color Capire la propria vita attraverso il colore di Nancy Ann Tappe nel 1986 la quale stata in grado di definire il carattere generale degli esseri umani per mezzo del colore della loro aura.

    Mi piace

Il tuo commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...