Super civiltà aliene avanzate prima del Big Bang

Avete letto bene, ci sarebbero state super civiltà aliene prima del Big Bang.

Roger Penrose, professore all’Istituto di matematica dell’Università di Oxford (Regno Unito), unitamente ad altri astrofisici avrebbero individuato i luoghi nel nostro universo in cui Super Civiltà Avanzate potrebbero essere esistite prima del Big Bang.

radiazione cosmica di fondo

Essendo noi dei comuni mortali, la prima cosa che ci viene in mente da osservare è come è possibile aver individuato civiltà aliene esistenti prim’ancora della nascita del nostro universo.

La risposta starebbe nella mappa della Radiazione Cosmica di Fondo. E’ quanto rilasciato dal professore in un articolo ad una rivista specializzata, arxiv.org.

A questo punto vi starete domandando cosa c’entra questa mappa e in che modo sono arrivati a questa conclusione. Me lo sono domandato anch’io.

Scopriamo assieme come stanno e cose.
Sappiamo tutti (o quasi) che questa mappa è la radiazione elettromagnetica residua prodotta dal Big Bang che permea l’universo. Praticamente è l’impronta digitale del nostro universo al momento della sua nascita. Una specie di fotografia dell’universo quando nasceva.
Ebbene, osservando questa mappa i ricercatori hanno ravvisato in alcune zone quelle che potevano essere le prove dell’esistenza di società tecnologicamente avanzate in un periodo prima della nascita del nostro universo.

Detta così non spiega proprio nulla e la cosa non ci convince molto. Per capire bisogna fare un passo indietro.
Roger Penrose (assieme a Vahe Gurzhadyan) ha sviluppato nel 2001 una teoria denominata Cosmologia Ciclica Conforme (CCC) in contrapposizione alla teoria dell’Universo Ciclico Classico e in sostituzione alle molte altre teorie che prevedono un universo ciclico (tralascio le motivazioni che magari vedremo successivamente).

La teoria classica dell’universo ciclico prevede che l’universo, una volta terminata la fase di espansione, si contrare fino al punto di generare un nuovo Big Bang e così di seguito. Ad uno universo fa seguito un nuovo e diverso universo dal precedete.

Per il professore Penrose la storia dell’universo è molto più antica di quello che la scienza ufficiale ci dice. L’universo attraversa cicli infiniti (chiamati “eoni”), con ogni futuro infinito intervallo di spazio-tempo che si presenta come ripetizione di ogni precedente iterazione. E la causa di tutto questo è identificata proprio con la singolarità gravitazionale del Big Bang.
In altre parole ogni nuovo universo è “collegato” al vecchio universo e ne conserva le informazioni. Ogni universo è un universo che ha traccia di quello preesistente.

Ora cerco di capire per me e per voi il meccanismo che lega e genera gli infiniti eoni (universi ciclici).
Alla base di tutto ci sono considerazioni sulla entropia, l’energia e i buchi neri.

Buchi che neri che mangiano buchi neri e poi un gigantesco buco nero che inghiotte l’universo immagazzinando energia, dopo di che noi abbiamo il Big Bang, evento che segna il confine tra la vecchia e la nuova era.
Grazie alla dissoluzione dell’universo precedente causata dall’espansione in un Big Freeze (morte termica dell’Universo) e dall’azione dei buchi neri, che assorbiranno tutta la materia ed evaporeranno nella radiazione di Hawking (portando con sé anche l’entropia o “disordine” cosmico, che dovrebbe essere al massimo), si produce così un cosmo simile a quello pre-Big Bang.
In definitiva non si avrebbe un vero e proprio Big Bang dovuto al rilascio della materia condensata su se stessa, ma di un quasi-Big Bang dovuto al rilascio dell’energia e delle informazioni ingoiate dai buchi neri a loro volta fagocitati dal super buco nero.

L’idea di Penrose è, quindi, che quando un universo si è espanso quanto più possibile, i buchi neri evaporando perderanno tutta l’informazione che contengono, rimuovendo così l’entropia. A questo punto potrebbe iniziare un nuovo eone con uno stato di bassa entropia.

Capita (spero), grosso modo, e quanto basta, la teoria Cosmologia Ciclica Conforme, passiamo alle nostre super civiltà aliene.

Penrose e Gurzadyan affermano che una prova del suo modello sarebbe contenuta nella radiazione di fondo e nelle onde scoperte in essa, che sarebbero i residui materiali degli universi precedenti.
Secondo gli scienziati, la scoperta delle onde di radiazione gravitazionale attesta l’esistenza di buchi neri supermassicci nel lontano passato, i quali hanno consumato l’universo e poi sfruttati per la nascita di un nuovo sistema di galassie.

cerchi concentrici nella radiazione di fondoOra i due scienziati hanno scoperto la presenza di una serie di cerchi concentrici all’interno della radiazione (in rosso nella figura 2 in alto. Qui di fianco un cerchio che rappresenta gli eoni o le onde gravitazionali concentriche), all’interno dei quali la variazione di temperatura è molto inferiore all’atteso, un fatto che mostra come l’anisotropia (ovvero la sua temperatura subisce fluttuazioni) non sia del tutto casuale.
I due scienziati ritengono che questi cerchi derivino da collisioni fra buchi neri supermassicci che avrebbero rilasciato enormi “lampi di energia”. Secondo Penrose e Gurzadyan lo scontro di due buchi neri, che ha determinato i cerchi, sarebbe avvenuto proprio al termine dell’eone precedente a quello del nostro universo.
L’aspetto più singolare di questi cerchi è che, secondo i calcoli dei ricercatori, alcuni dei cerchi più grandi dovrebbero essersi formati prima del Big Bang.

Su queste basi i due fisici propongono che scomparse civiltà “aliene” sarebbero state in grado di trasmettere informazioni attraverso la collisione dei buchi neri. E quei cerchi in rosso ne sarebbero la prova.

La spiegazione analitica scientifica è ovviamente più complicata di come l’ho raccontata, ma tant’è. Che ci crediate o meno.


 

Annunci

Informazioni su bruce

Ingegnere. Io sono responsabile di quello che dico, non di quello che capisci tu. (Massimo Troisi)
Questa voce è stata pubblicata in Alieni, Astrofisica, I misteri dell'universo, Universo e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

26 risposte a Super civiltà aliene avanzate prima del Big Bang

  1. Daniela ha detto:

    davvero interessante questa teoria se venisse ulteriormente avvalorata,per lo meno la trovo attendibile da un punto di vista razionale e anche se non sono in grado di accertarla mi incuriosisce non poco.Ti ringrazio per la pubblicazione.Buon weekend
    Daniela

    Mi piace

    • bruce ha detto:

      Ciao Daniela e ben arrivata. Grazie, ma sono io a ringraziarti per la visita ed il commento.
      A dire il vero già da tempo Penrose aveva osservato delle anomalie nella radiazione cosmica di fondo: degli anelli concentrici come gli anelli nell’acqua generati dal lancio di un sasso.
      Penrose ipotizzò che fossero onde gravidazionali generate da scontri tra buchi neri in altri universi talmente violenti capaci di raggiungere l’universo successivo ed alterare la radiazione cosmica di fondo.
      Questi cerchi concentrici nella radiazione di fondo sarebbero dunque le impronte di enormi esplosioni antecedenti al nostro universo, in quanto gli scontri tra buchi neri nel nostro universo non andrebbero ad influenzare la radiazione di fondo.
      Buona domenica.

      Liked by 1 persona

      • Daniela ha detto:

        Buona domenica a te, e visto che sei così gentile verso il prossimo,tienici informati sui possibili sviluppi di questi studi.Terrò d’occhio il tuo blog che è molto interessante ,ma visti gli argomenti trattati mi piace leggerlo con calma e concentrazione,dunque lo perlustrerò lentamente ma lo farò,promesso 🙂

        Mi piace

  2. Daniela ha detto:

    P:S: rebloggo,ancora grazie 🙂

    Liked by 1 persona

  3. Rebecca Antolini ha detto:

    Buona sera mio caro Silvano, sono qui nel camper Gianni e Tatanka sono gia a letto … e io leggo il tuo post.. questo Roger Penrose afferma prima del Big Bang, esisteva gia qui sulla terra super civiltà aliene 😀 … locicamente mi viene da ridere, proprio a me una che crede che li fuori sono altri come noi i nostri fratelli …

    la vita come afferma la teoria del big bang e arrivato proprio con il big bang sulla nostra terra…

    dove mettiao quella razza aliena di Roger Penrose? Sarebbe per dire quelli essere super inteligenti sono morti per il big bang per poveri idioti?? Mah, dico solo non ci vuole tanto a essere un professore all’Istituto di matematica dell’Università di Oxford per arrivare ad una conclusione come questa…

    se io dico che ho visto un ufo due volta nella mia vita mi sorridano, ( e forse mi danno la pazza) ma se uno racconta una storia come quella da super alieni e fidabile percche ha studiato a Oxford

    buona notte ♥

    Mi piace

    • bruce ha detto:

      Ciao Rebecca, ieri sera eravamo tutti riuniti a casa attorno al nipotino vestito a Carnevale (una simpatica scimmietta) e a mangiare i classici dolci di carnevale. Ti assicuro che è una esperienza semplicemente meravigliosa.

      Non ho mai fatto un viaggio in camper e mi piacerebbe. Per esempio, (è il mio sogno), arrivare fino a Marbella (Spagna), viaggiando e visitando tutte le città della costa.

      Le teorie?
      Beh, se ci pensi ce ne sono a migliaia e non solo nel campo scientifico. Ci sono teorie fondate sul nulla e teorie che per quanto strampalate e indimostrabili (per ora) hanno un fondamento teorico-scientifico basato su valide considerazioni matematiche.
      In questo caso a sostegno della teoria ci sono studi non alla portata di tutti e quindi non facilmente comprensibili, oltre a riscontri pratici.
      Ci sono, al contrario, “teorie” sulla creazione dell’universo e di tutte le cose che non hanno alcuna scientificità e (con tutto il rispetto) diffuse da persone che forse non era mai andate a scuola. Eppure tutti dietro a crederci.

      Su questa ipotesi di super civiltà aliene, esse non abitavano la Terra, ma qualche galassia di precedenti universi che avevano diffuso informazioni “assorbite” dai buchi neri e poi “rilasciate” nel nuovo universo, le cui tracce o impronte sono proprio quei cerchi osservati nella radiazione cosmica di fondo.
      Lo so che è difficile immaginare una cosa del genere ma sempre meglio di credere ad esseri invisibili creatori degli universi. Male fanno, invece, le teorie per assoggettare le menti umane. Non credi ?
      Ciao e buona domenica.

      Mi piace

      • Rebecca Antolini ha detto:

        Mio caro Silvano, e bello vivere le semplice cose come hai raccontato del tuo nipotino… il suo primo carnevalle .. forse non si ricorda di questo evento.. ma ti assicuro io ho ancora ricordo quando avevo due anni e andavo come funghetto sai quello rosso con i pintini bianchi.. proprio tu mi ha fatto a ricordare… 🙂

        Caro Silvano, io personalmente trovo giusto che la scienza fa varie studi per farci conoscere il nostro passato e anche il nostro futuro.. Ovviamente alcune cose sembrano un pò favolette per noi adulti, altri invece di danno la speranza per un futuro migliore…

        ieri siamo stati con il camper a Gaium Ceraino nel Val d’Adige vedi qui le foto https://rebeccaantolini2.wordpress.com/2016/02/06/gaium-ceraino-nel-val-dadige/ un posto un po sperduto dove poi andare solo su una unica strada… giusto per evitare tanta gente.. il paesino ha 10 casettine … e tanto verde e serenità.. vicino c’è l’adige e si pò fare tante passeggiate..

        nel mezzo di tutto questa pace vengono verso il nostro camper verso la sera due donne con la bibbia e qualche opusco nella mano… e dentro di me mi sono detto.. (ma no anche al fine del mondo sono i testimoni di Geova) 😀 ..
        ma sai abibamo parlato oltre due ore sedutti davanti al nostro camper, li nel mezzo della natura .. e ci siamo sentiti cosi sereno, ci hanno regalato un po di pace in questo mondo frenetico..
        I tesimoni di geova sono li unici idealisti rimansto su questa terra, e devo dire che sono contenta che ieri li ho incontrati…
        a volte ci vuole pocco per sentirsi vicino alla natura e al suo creatore..
        ha smesso di piovere, andiamo furi con Tatanka … se piove ancora come prima torniamo a casa buoan domenica 😉

        Mi piace

        • bruce ha detto:

          ” …..nel mezzo di tutto questa pace vengono verso il nostro camper verso la sera due donne con la bibbia e qualche opusco nella mano… e dentro di me mi sono detto.. (ma no anche al fine del mondo sono i testimoni di Geova)”

          Devi sapere che una domenica mattina, dormivamo ancora, quando sento suonare alla porta. Bleff si scaglia (come suo solito) contro la porta abbaiando con la ferocia che lui sa fare. Domando chi è, e loro mi dicono se possono entrare. Allora apro di quattro dita la porta e Bleff gli infila il muso dentro abbaiando ancora di più mostrando i suoi bei dentini. Sono scappati e da allora non vengono più. Forse hanno sparso la voce 🙂

          Ho visto le foto, bei posti per rilassersi.
          Ciao

          Mi piace

          • Rebecca Antolini ha detto:

            😀 mi hai fatto sorridere, Bleff non gli può vedere… invece Tatanka abbaia a tutti trane ai testimoni di Geova … si era un bellissimo posto molto rilassante .. buona notte 😉

            Mi piace

  4. MARGHIAN ha detto:

    Grande Rebecca! Ma io ti scrivo che non saranno certo i testimoni di Geova a spiegarmi le cose come stanno: di Dio nessuno ne sa piu’ di nessuno. Su Dio un analfabeta ed un teologo, ma anche il migliore, sono alla pari. Sulla scienza no, lo scienziato ne sa molto piu’ di me, e lo ascolto 🙂

    “La risposta starebbe nella mappa della Radiazione Cosmica di Fondo”. Ciao Bruce. prima di leggere il post, leggendo il titolo ho subito pensato “sta cosa riguarda la radiazione di fondo..cosi’ come quel satellite Kobe individuo’ le irregolarità che sarebbero poi l’inizio delle irregolarità attuali nella struttura “a galassie” dell’universo, cosi’ pure magari Penrose e l’altro pensano che la radiazione di fondo possa contenere tracce della “memoria” di un universo preceente, che so, segnali “intelligenti” “fossilizzatisi” buchi neri e cose cosi’..”, poi ho letto il post. Ciao.

    Marghian

    Mi piace

  5. atmosferepoetiche ha detto:

    questo è un argomento che mi appassiona , ed è un po’ come cercare dio nella fede. Gli scienziati formulano teorie sulla base di queste radiazioni residue, ma da qui a parlare di alieni , di civiltà intelligenti scoperte o supposte tali attraverso l’impronta cosmica, ce ne vuole.
    Tuttavia data l’estensione dell’universo non sarebbe strano , anche per la legge delle probabilità, che altre civiltà esistano o siano esistite nel nostro lontanissimo spazio -tempo.
    E nessuno purtroppo potrà avere mai la prova certa di tutto questo, perché a mio avviso le energie in gioco dei big bang sono talmente inimmaginabili , enormi , e sconfinate da rilasciare radiazioni generiche e non particolareggiate.

    Liked by 1 persona

  6. enricogarrou ha detto:

    Caro Bruce, mi lasci con la curiosità: d’accordo sulla colisione dei buchi neri ma che civiltà aliene abbiano trasmesso informazioni attraverso queste collisioni non è stato spiegato. Credo però nelle cività aliene ma non riesco a proiettare la mente addirittura prima del big bang. Un abbraccio

    Mi piace

    • bruce ha detto:

      Domanda acuta, caro Enrico.
      Ora ti rispondo come l’ho capita io, che non sono un astrofisico, in ragione delle mie conoscenze. Ma non prenderla troppo sul serio.
      Si è sempre detto che tutto ciò che cade in un buco nero, scompare. Praticamente non hanno più valore nemmeno le leggi fisiche.
      La teoria attualmente più accreditata sulla ciclicità degli universi, (infinti Big Bang), non prevede la memoria di Big Bang precedenti.
      Ora noi tutti ipotizziamo l’esistenza di altre civiltà, forse anche evolute, nel nostro universo che però scomparirebbero insieme all’attuale universo.
      Con questa teoria il super buco nero, che si mangia l’universo, non ditruggerebbe le leggi delle fisica comunemente dette informazioni ma verrebbero “confinate” in una zona detta “orizzonte degli eventi” oltre il quale nulla esce.
      Ebbene secondo Penrose l’orizzonte degli eventi in un buco nero è una particolare superficie dello spazio-tempo che separa i posti da cui “possono sfuggire segnali” da quelli da cui nessun segnale può sfuggire.
      Ora, se per “evento/informazione” si intende un fenomeno ovvero un particolare stato della realtà fisica osservabile, identificato dalle quattro coordinate spazio-temporali, un “orizzonte degli eventi” può essere definito come una regione dello spazio-tempo che “conserva” gli eventi/informazioni.
      Viene logico pensare che nella infinita ciclicità degli universi (eoni) ci siano state civiltà super evolute e la memora di esse è proprio contenuta in quelle sfere rosse.
      Ovviamente per evento si potrebbe intendere anche una qualche radiazione elettromagnetica (segnale) legata a queste civiltà. Ma forse sto dicendo una eresia. Sicuramente questa teoria farà discutere e ne sapremo di più in futuro.
      Ciao

      Mi piace

      • bruce ha detto:

        Mentre passeggiavo con il mio cane ho fatto un’altra riflessione.
        Ci hanno sempre detto che il nostro universo è nato da un punto a pressione e temperatura infinite. Quel punto rappresenta tutta la massa dell’universo concentrata. Possiamo pensarla come l’attuale universo che contrandosi comprime sempre di più la sua massa, fino ad una dimensione (che i fisici chiamo singolarità) tale che raggiunte le condizioni critiche di massa/pressione/temperatura, esplode in un nuovo Big Bang.

        Per Penrose le cose funzionano leggermente differente. Tutte le galassie del nostro universo verranno ingoiate dai buchi neri (previsti dalla relatività generale di Heinstein), che sono chiamati neri soltanto perché non sono visibili in quanto essi mangiano anche la luce. In realtà i buchi neri sono enormi masse condensate, quelle mangiate alle galassie.
        Nell’universo non ci saranno più galassie ma solo buchi neri. Enormi masse che si attraggono. Alla fine ne resterà uno solo con una massa pari alla massa dell’universo che esploderà generando un nuovo universo.

        Ora se ogni buco nero conserva nel suo orizzonte degli eventi gli “eventi” di quella galassia si capisce che il super buco nero conserva nel suo orizzonte degli eventi gli “eventi” di tutti i buchi neri e quindi di ogni galassia, anche gli eventi (informazioni) di eventuali civiltà aliene, che Penrose e soci hanno individuato nella radiazione cosmica di fondo. Quei cerchi concentri che non dovrebbero esserci perché non potevano essersi formati nel nostro universo.
        Ecco allora la teoria di preesistenti infiniti universi che possono aver trasposrtato con se i segni di altre civiltà passate.

        Non so se le cose stanno proprio così, ma credo di aver reso l’idea.

        Mi piace

  7. gabriarte ha detto:

    A un prossimo big bang , spero che,delle nostre informazioni, arrivino alle nuove civiltà messaggi meno corrotti e più intelligenti diciamo che il buco nero dovrà selezionare le informazioni migliori per costruire un mondo migliore in questo modo l’universo non avrà mai fine ciao bruce buona serata

    Mi piace

  8. MARGHIAN ha detto:

    Gabriella, ciao. Se gli alieni ricevessero nostre informazioni (e forse sta succedendo “adesso”, con le antenne che trasmettono segnali di ogni tipo) su di noi, si metterebbero le mani in testa e direbbero “cessu’, gei funti acconcius!” (“dio, ma come sono messi!”) 😆

    Mi piace

  9. gabriarte ha detto:

    (Miu DIU ma cumme sun pigèè) non son solo sardi gli alieni ma anche genovesi ciao Marghian

    Mi piace

  10. MARGHIAN ha detto:

    Gia’, parlano anche il genovese, gli vien piu’ facile 😆 Ah, sai che in Sardegna si parla anche genovese? A Calasetta, nella neo-provincia di Carbonia Iglesia, ex prov. di Cagliari, isola di Sant’Antoco, e Carloforte, nell’ isola di San Pietro, comune onorario della “città metropolitana” di Genova nella stessa provincia, sempre “comune onorario..”), si parla il ligure tabarghino”. Ciao 🙂

    Mi piace

  11. MARGHIAN ha detto:

    Ho scritto un po’ cosi’: tutti e due sono “comuni onorari….”

    Mi piace

  12. Pingback: Super civiltà aliene avanzate prima del Big Bang? | Misteri e Controinformazione - Newsbella

Il tuo commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...