Terra palla di neve

Mi piace restare  sull’argomento freddo e gelo per parlare di un evento che fu davvero eccezionale.

L’ipotesi che la Terra, circa 700 milioni di anni fa, fosse completamente ricoperta da un profondo strato di ghiaccio, è tra le più affascinanti e controverse. 

Con molta probabilità il nostro pianeta è rimasto congelato per qualche milione di anni.

D’altra parte ci sono molti indizi che indicano un simile evento almeno 3 volte nell’ultimo miliardo di anni della storia del nostro pianeta, ma ci sono ancora molti dubbi.

Per alcuni milioni di anni il nostro pianeta, quindi, sarebbe stato molto simile a un’enorme palla di neve e proprio per questa ipotesi è stata ribattezzata “Terra palla di neve“.

In un recente articolo pubblicato su Nature, alcuni meteorologi francesi hanno provato a studiarla e verificarla attraverso modelli al computer, simulando al computer gli effetti sul clima dello spostamento dei continenti. In particolare hanno confermato l’ipotesi che lo spaccamento di un super continente (chiamato Rodinia) avvenuto 750-700 milioni di anni fa avrebbe trasformato la Terra in una palla di neve.

Come sarebbe avvenuto tutto questo? – è Bleff il mio cane a chiedermelo

L’anidride carbonica nell’atmosfera agisce come una coperta: intrappola i raggi solari ed evita il raffreddamento della Terra. Questo meccanismo, noto come effetto serra, sarebbe stato bloccato dalla spaccatura del supercontinente Rodinia: l’evaporazione dell’acqua dai mari più piccoli avrebbe influenzato il clima, provocando forti piogge.

Sarebbero state quindi queste forti piogge a far calare drasticamente il livello di anidride carbonica nell’atmosfera? – mi chiede conferma il mio amico a quattro zampe

Proprio così. Man mano che le rocce si ricoprono d’acqua, sviluppano reazioni chimiche che assorbono anidride carbonica e la trasformano in carbonati. I ricercatori hanno inoltre sottolineato come la rottura di Rodinia sia stata innescata da alcune eruzioni vulcaniche che avrebbero portato alla luce rocce più giovani e più reattive all’anidride carbonica.

Quali sono state le conseguenze? – Bleff è diventato curioso

Il raffreddamento della Terra dovuto al mancato irraggiamento fu lento ma inesorabile. Il gelo copri man mano l’intero globo terrestre.
Al suolo, la temperatura media oscillava tra i 20 e i 50 gradi sotto zero e una coltre gelata, spessa più di un chilometro, ha inghiottito i mari e le terre. In cielo non c’è nessuna nuvola, il paesaggio è di un candore abbagliante, e nessuna forma di vita è visibile all’orizzonte.
Una immensa palla di ghiaccio che ruota nello spazio.

Naturalmente in queste condizioni si estinse ogni forma di vita – mi replica il mio cane

Non esattamente. Ma la vita ha rischiato di estinguersi veramente. A quell’epoca esistevano forme di vita molto primitive, come alghe e cianobatteri, che potevano vivere nascoste nelle sorgenti termali vulcaniche, e fitoplancton.

E cosa ha liberato poi la terra da questa coltre di ghiaccio – mi domanda Bleff

Proprio i vulcani furono la nostra ancora di salvezza – rispondo.
Sulla palla di ghiaccio infatti non pioveva più. L’acqua allo stato liquido rimaneva solo nelle profondità marine, coperte dalla banchisa. Non poteva evaporare dunque. E non potevano formarsi nuvole. Nel frattempo i vulcani continuavano a eruttare i loro gas, tra i quali comparivano anidride carbonica e metano, i principali responsabili dell’effetto serra, che a questo punto non potevano essere dilavati dalle piogge.
Ci vollero dai 4 ai 30 milioni di anni. Ma al termine di questo periodo la concentrazione dei gas serra aumentò di mille volte. I ghiacci si sciolsero, l’umidità dell’aria riprese, l’acqua libera assorbì calore dal sole, e la terra si trasformò in un’oasi, dove le temperature medie erano paradossalmente di 50 gradi sopra zero. I continenti però nel frattempo si erano spostati. Questo forse impedì che si tornasse di nuovo nella peggiore era glaciale mai esistita.

Visto che in questo periodo fa molto freddo e si parla di un freddo eccezionale è possibile che sia l’inizio di una nuova glaciazione – mi chiede il fedele e istruito cane.

Niente paura: nessuna grande glaciazione. Si stima che nei prossimi 250 milioni di anni non si formerà un supercontinente. Piccole glaciazioni … forse!

(fonte: Focus)
Annunci

Informazioni su bruce

Ingegnere. Io sono responsabile di quello che dico, non di quello che capisci tu. (Massimo Troisi)
Questa voce è stata pubblicata in Scienze naturali e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

9 risposte a Terra palla di neve

  1. semprevento ha detto:

    http://bambini.guidone.it/2012/01/31/un-cane-per-amico-e-compagno-di-letture/
    prima che me ne dimentichi!
    Dopo leggo il tu’ papiro…ora vo a portà giù la mi belvotta!!!

    Mi piace

  2. bruce ha detto:

    Bella e intelligente questa iniziativa, chissà che funzioni non solo con i bambini timidi ma anche con i balbuzienti e dislessici.

    Mi piace

    • semprevento ha detto:

      …funzionerà anche con loro…i bambini timidi fanno fatica a leggere e leggono male…
      se la balbuzie non è in forma grave , allora c’è bisogno di un professionista, appunto il logopedista, riusciranno a trovare sicurezza, il linguaggio migliorerà e le prese in giro cesseranno… sono ottimista in questo senso.
      Ho letto oggi il tuo papiro…quest’era glaciale è lontana e quindi non mi spaventa…. e menomale.
      Mi spaventa la disorganizzazione, lo scarica barile…quest’italia che s’arrangia da sola…e non s’aspetta nulla da chi dovrebbe esser pronto…ma che ci sta a fare la protezione civile???
      Son dei giorni che vedo il tg della mattina…L’Italia è dipinta di bianco…persone che muoiono assiderate…la corrente interrotta da giorni…i tubi dell’acqua saltati….boh….
      la gente che s’ingegna e porta pazienza…e se si può si chiede l’intervento dell’ esercito.
      Ci consideriamo una nazione industrializzata, all’avanguardia e poi ci perdiamo in una tempesta di neve…
      per domani è prevista una bella nevicata…le Marche sono all’erta…. la Toscana un po’ meno..
      Srasera c’è una bella luna ed è freddo …nessuna nuvola in cielo…e domani???
      Dovevamo andare a Livorno…ma sai com’è ..credo che sara abbia rimandato…non vorrei restassimo intrappolate sul treno….lo scorso anno fu una tragedia…
      da Pisa è tutto passo e chiudo!

      Bleff…una bella passeggiata sulle coste dell’africa no????
      Che sia la neve, la manna che cadde nel deserto?
      E’ eccezionale ma non impossibile!

      Mi piace

  3. bruce ha detto:

    Non ci crederai ma c’ho preso gusto. Mentre tutti dormono io e Bleff ci facciamo delle meravigliose camminate (non posso dire passeggiate, perchè con bleff è imposibile)
    Stamattina per esempio siamo usciti che erano le 5,30. Tu dirai chi me lo fa fare. In parte c’hai ragione ma ieri sera ero stanco e non sono uscito, c’era rischio di … deposito in casa.
    Ebbene, nevicava copiosamente. Non girava nessuno per strada e ovviamene in spiaggia. Che sensazione, sembrava di stare al polo nord, la spiaggia imbiancata fino al mare, tutto bianco, la neve che mi ricopriva, il vento che ti sferza il viso e lo devi affrontare avanzando in avanti, e lui … correva, correva.
    Per il resto, beh! la protezione civile è diventata solo burocrazia e istituto passa carte. E qualcuno si lamentava di Bertolaso che era sempre in prima fila e lo hanno pure indagato per il terremoto in Abruzzo per mancato preavviso o roba del genere, e ora? Chi si dovrebbe incriminare? Tutti zitti, vietato disturbare il … manovratore.

    Avevo una dipendente con figlio piccolo balbuziente. Era disperata perchè all’asilo lo prendevano tutti in giro e a casa si rifiutava di parlare. Sembra cosa da poco, ma può cambiare radicalmente la personalità di una persona. Mi farebbe piacere se i nostri amici animali possono integrare degnamente le terapie dei medici.
    Ciao bella (era un po’ che non lo dicevo) e ti ringrazio ancora per tuttto quello che hai fatto e detto sul tuo blog. Non lo dimenticherò.

    Mi piace

    • semprevento ha detto:

      ma te sei tutto mattooooo!!!!!
      Alle 05.30???? in mezzo alla neve???
      te e Bleff??? il vento, il mare….??? il freddo??????
      beh, caro bell’omo sono momenti indimenticabili!!!
      Ti capisco e condivido ampiamente…
      io non so se lo farei…
      però chi me lo fa fare di uscire sul terrazzo a fotografare l’alba???
      al quarto piano senti sempre una certa brezza che non è così tanto piacevole..
      ma mi piace. Quindi capace che uscirei pure io nella tormenta a giocare con Kiro…
      peccato che non posso lasciarlo libero….mi dispiace tanto ….
      ma qui c’è anche l’uso sconsiderato di lasciare liberi i cani di girare indisturbati e dei padroni nemmeno l’ombra… può darsi pure che siano femmine ..ma considerato che Kiro
      ringhia a tutti i cani sciolti….mica mi fido…tira come un dannato…si impunta all’improvviso, drizza le orecchie….insomma non mi fido di lui…ecco!
      Onde evitare episodi spiacevoli ( anche perché io, col piffero che lo separo da un altro cane, mica voglio morire!!!)
      ieri quando sono rientrata dalla passeggiata c’era la signora che puliva le scale… ma l’ascenzore non chiudeva e allora ho preso le chiavi ed ho pulito nello scorrimento delle porte…lei si è chinata per aiutarmi….ma quel matto di chiro le è salito dietro con le zampe sulle sue spalle..e non ti dico per toglierlo!!! menomale che la signora non ha avuto paura….
      maremma bona…c’ha 4 anni e ancora una fidanzata non si trova, degna della sua razza….
      ma ad una signora, eh no, non si fa così anche se ha tanta fame…. 🙂
      Sorvoliamo
      per quanto riguarda il discorso dei bambini balbuzienti….mi trovi d’accordissimo…la questione delle diversità di linguaggio, il semplice handicap sia visivo, comportamentale, o fisico ha sempre suscitato quelle prese in giro di gruppo….Sara ne sa qualcosa…Oggi forse riesce a stare meglio perchè crescendo questo tipo di comportamento va scomparendo…ma i furbetti ci sono sempre ad ogni età….e me ne rammarico…la sensibilità dovrebbe essere ben distribuita…invece chi ha sofferto sulla propria pelle ha una maggiore consapevolezza che a volte è un perdono che io non capisco.
      Ma davvero è sempre così? le cose per essere comprese troppo spesso vanno vissute sulla propria pelle?????
      la battuta ci sta sempre…ma quando sfocia in bullismo, in cattiveria e grave mancanza di rispetto… beh a quel punto mi viene sempre il detto:
      meglio un morto in casa che un pisano all’uscio….e il pisano risponde: che Dio t’accontenti…
      Lo so, è cattiva… ma ogni tanto lo penso…perchè ci sono cose che davvero non rientrano e non sono mai rientrate nel mio modo di essere.

      Stamani ho accompagnato sara al lavoro…abbiamo riso e scherzato..naturalmente avevo Carmen con me… 🙂
      Ciao bell’omo!!!
      grazie dei commenti..ti sei davvero allargato stavolta!!!
      poi ho visto pure il Link…wow..il faro è incredibile..troppo affascinante!!!
      se cercano qualcuno a guardiano fammelo sapere..son disposta a mollare tutto…mi porto Sara, Kiro e me… giuro!

      Mi piace

  4. bruce ha detto:

    Hai visto il faro? Bello vero. Questi giorni e queste notti non ha fatto altro che emettere quel suono cupo e prolungato quando non c’è visibilità in mare, o nebbia, neve come appunto adesso, ma anche quando il mare è agitato. Oggi, fino a mattinata inoltrata mentre io ero di nuovo sotto la bufera con la gioia di Bleff.
    Qui a dire il vero non si vedono cani sciolti senza padrone, sciolti sì, perchè la deficienza è un male difficilmente curabile. Se io lasciassi Bleff libero mi troverei nei guai un istante dopo. Ma alle 5,30 di mattina, d’inverno, sotto la neve sulla spiaggia c’è solo un matto come me. E poi sono sempre attento.

    Mi sono allargato? Non ci contare molto, è stato un evento, al contrario non si sono allargati invece … gli “artisti” della fotografia. Lo snobbismo è sempre indice di stupidità. Ma chi se ne ….

    Ciao bella, voglio vedere ora le tue, ne ho fatte altre stamattina ma non te le mando.

    Mi piace

    • semprevento ha detto:

      un fa il bischero eh!!!
      a me piace assai…tanto parecchio …
      Lo faccio per me….per restare attenta ai dettagli…con il mio poco bagaglio tennico!!!
      ..anzi , ho a malapena una borsettina…ma non mi importa nulla.
      é mia e solo mia la gioia che ho dentro…inizio a simpatizzare anche con gli stranieri…se sapessi l’inglese sarei a posto!!!
      ma va bene anche così, ci si arrangia…le foto non hanno bisogno di tante parole..vanno guardate e pensate…e poi ognuno gli spennella addosso le sue parole..come faccio io.
      Io non ho mai visto il mare con la neve…e grazie a te ho potuto ammirare le sue forme e bellezze…
      le ingrandisco bene le foto..e vedo quasi tutto…mi sembra di esserci!!!
      il mio progetto è quello di fotografe i vari blog….e poi pubblicare la foto…ma non so se devo chiedere il permesso a quelli che non hanno esposto la loro faccia…cerco di non dare dettagli per la ricerca del blog in questione ..non si sa mai….non vorrei incappare nel copy ed essere accusata di qualcosa….uff…sarebbe disdicevole…
      che ne pensi?
      A proposito Sara mi ha chiesto che cos’è l’ingegneria civile…io le ho risposto che non è quella militare…ma non l’ha soddisfatta….
      Scusa, ma quanti ingegneri siete?????… e quella edilizia c’è??? oimmei….un c’ho voglia di andare su wiki,,,,se mi delucidi….grazie!!

      Mi piace

  5. bruce ha detto:

    …. e invece ti mando qualche altra foto di stamattina, tanto per renderti partecipe (ti ricordi?), poi fanne ciò che vuoi.

    Ah ah, troppo forte che sei. Gli ingegneri civili sono proprio quelli che costruiscono case, viadotti, strade, ecc. ecc. praticamente quelli che fanno i calcoli, quello che non sanno fare gli architetti :mrgreen:
    Ai miei tempi (haimè) c’erano pochi indirizzi, le cosiddette classiche (o del vecchio ordinamento): elettrotecnica (la mia), meccanica, elettronica, civile e idraulica, chimica, aereospaziale, navale.
    Il corso di laurea era di 5 anni. Il conseguimento della laurea ti conferisce il titolo di “dottore in ingegneria”. Con il superamento dell’esame di stato acquisisci il titolo di “ingegnere”. Io ho acquisito entrambi i titoli.
    Oggigiorno ci sono una infinità dei corsi brevi che non è il caso di menzionare, diciamo delle specializzazioni.
    Posso dirti che nel mondo industriale che conta per posizioni di livello viene richiesta la laurea in ingegneria col vecchio ordinamento.

    Ha smesso di nevicare, ora esco.
    B&B

    Mi piace

    • semprevento ha detto:

      ..ah bene….diciamo che le ho aggiunto che non essendo militare…avranno a che vedere con le case civili……e qualco’altro!
      sono andata a naso però….

      Bravo, le foto mandamele…sto mettendo le mie…la fontana alla stazione…spettacolooooo!!!!
      la neve non c’è ma in compenso un ghiacciolo si!!!

      Mi piace

Il tuo commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...