Una galassia vicina di casa

Una notiziola veloce veloce.
Leo-P-AJQuella che vedete è una galassia nana.

Se vi state domandando dov’è la notizia, visto che non passa giorno della scoperta di nuove galassie, allora vi dico che la notizia sta nel fatto che mentre ci affanniamo a guardare il più lontano possibile nell’universo alla scoperta di nuovi mondi, ecco che scopriamo galassie che si trovano ad un tiro di schioppo (si fa per dire) nelle vicinanze della Via Lattea.

E’ il caso di Leo P, una galassia nana in precedenza sconosciuta. Si trova a una distanza di circa 5/6 milioni di anni-luce dalla Via Lattea, ma rispetto alla scala dell’Universo la si può considerare una nostra vicina di casa.

Ma c’è un altro aspetto interessante. Sembra che questa galassia nana si sia modificata poco nel corso della sua storia, avendo avuto poche interazioni con altre galassie, lontana dalla forza gravitazionale di una galassia più grande.
Queste galassie nane solitarie sono difficili da individuare, perché sono deboli, lontane, e soprattutto perché potrebbero trovarsi in qualsiasi punto del cielo.

Tanto per dare una idea della sua grandezza, rispetto alla Via Lattea, Leo P è un granello.
Ha qualche centinaia di migliaia di stelle, mentre la Via Lattea ne ha centinaia di miliardi. Nondimeno, Leo P sta creando nuove stelle: contiene stelle brillanti e blu di nuova formazione, e una regione di gas ionizzato che indica la presenza di una giovane stella luminosa.
Le grandi galassie come la Via Lattea crescono tirando a sé e cannibalizzando le galassie nane che vi orbitano troppo vicino, per cui lo studio di piccole galassie può far luce su come i giganti del cosmo si sono formati.
Gli astronomi potranno presto sapere se altri oggetti simili si nascondono nelle vicinanze.

(fonte: newsletter Inaf)
Annunci

Informazioni su bruce

Ingegnere. Io sono responsabile di quello che dico, non di quello che capisci tu. (Massimo Troisi)
Questa voce è stata pubblicata in Astronomia, Ultime dallo spazio e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

5 risposte a Una galassia vicina di casa

  1. Rebecca ha detto:

    Ma quanto deve essere grande l’universo???… se non posso nemmeno comprendere la distanza fra terra e luna… caro Silvano abbi una serena giornata tvb Pif

    Mi piace

  2. bruce ha detto:

    Un po’ più grande di quello che immagini 😆
    Ciao Pif

    Mi piace

  3. MARGHIAN ha detto:

    Ciao Bruce, grazie del “socond like”. Non ci sono dubbi che sia una cantilena, is “coggius” sono un lunghissimo elogio al santo di turno (e non ti ci vedrei ad ascoltarli per mezz’ora 😆 ). Se hai letto il commento sopra, ho scritto che non ho trovato di meglio sull'”argomento”, un video con is “coggius” (una melodia che esiste dai tempi di Colombo almeno, se non da prima) solamente “strumentale”, e sarebbe un po’ meno lagnoso. Dove sono io? Oops, non ci sono in questo video. ho scritto “come facevo io”, nel senso di una cosa analoga,. Il video fa vedere una cosa..simile a quando suonavo io in chiesa, fine ani ’70-primi anni ’80-, e che chi suono sono solo dei miei “colleghi”, che magari lo fanno ancora 🙂 Lo strumento “a canne” e’ in realta’ una zampogna..senza sacco d’aria, e’ molto piu’ antico ed il suonatore riesce a mandarci fiato anche per un’ora, senza fermarsi. E’ composto da due, tre canne, da fare suoni “armonici” ovverosia note sovrapposte “accordate” fra loro
    Io “ci sono”, ma nella musica che ho suonato io 😆
    La “fisarmonica” e’ uno degli strumenti da me riprodotti nel brano (scegliendolo con il menu’ a tendina del programma, su uno dei tre righi o tracce ceh ho suonato) ed e’ “fuso insieme” ad altri due suoni, “organo” e “strings”. Ciao.

    Marghian

    Mi piace

  4. MARGHIAN ha detto:

    Ho letto la notizia veloce veloce, e la trovo interessante. Risulta comunque piu’ lontana delle due “Nubi di Magellano” (ma vicina di casa, rispetto ai miliardi di chilometri )e della stessa Andromeda, quantuuque questa rivesta un notevole interesse per le sue davero piccole dimensioni, e per essere un qualcosa di simile ai “frammenti” che forse hanno costituito parte della nostra galassia e delle galassie grandi in genere. E’ possibile..l’opposto? Un “battufolo” di stelle che sfugge alla “galassia madre”? “Sta creando nuove stelle.. tutto l’universo e’…galassia, allora, cosi’ come tutto il mondo e’ paese 🙂 Ciao.

    Marghian

    Mi piace

  5. MARGHIAN ha detto:

    Ciao Bruce. “Va bene anche questo brano”. lo s, lo so..sono io che amo precisare, un po’ pignolo…e coso 🙂 e poi ” Il video fa vedere una cosa..simile a quando suonavo io in chiesa, fine ani ’70-primi anni ’80….” e’ una risposta al tuo “e tu..dove sei?” 🙂 e dio ti ho scritto questo, e che..ci sono, nella mia interpretazione della melodia.
    “In pensione”….da quello pero’ !– scherzi a parte, semplicemente “smisi” di suonare abitualmente in chiesa, me ne staccai gradualmente, quando cominciai a lavorare quasi tutte le domeniche e festivi (nella sede dove prestavo servizio prima..adesso, dove sto ora, non sono piu’ turnista). La Novena di Natale e la messa di Natale, quella di Pasqua, le suonavo io ora e’ rimasto un un impegno occasionale, “saltuario£ qualche matrimonio, od anche una messa, quando mi viene chiesto.

    Ah, come fanno questi suonatori di “launeddas”-si chiamano cosi’- a soffiare cosi’, continuamente, senza la sacca d’aria? Devono essere di polmoni sani, ma c’e un trucco: riescono ad emettere fiato in continuazione sullo strumento, e mentre danno fiato, si gonfiano le gote, sgonfiando le gote, inspirano con il naso..e l’aria continua a fluire-dalle gote-. nelle canne in continuazione…. 🙂 io non lo so fare di certo.
    Ciao Bruce.

    Marghian

    Mi piace

Il tuo commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...