Un moscerino accompagna la Terra

 Non ce ne eravamo mai accorti prima. Eppure stiamo frugando in ogni angolo dell’universo con i più potenti telescopi e satelliti.
La Terra ha un moscerino che gli gira attorno. Oddio, non voglio che qualcuno creda realmente alla storia del moscerino. Sì tratta in realtà di un piccolo asteroide. Piccolo quanto basta per non essersi fatto mai notare prima.
Lo ha scoperto pochi mesi fa l’occhio elettronico del satellite americano Wise e gli hanno dato il nome “2010SO 16” (che fantasia, un nome decente no! eh, visto che è ora uno di casa).

Per ora non si sa nulla di preciso né da dove è arrivato e da quanto tempo.
Si sa che l’asteroide ha una taglia intorno ai 400 metri e viaggia su un’orbita che è quasi uguale a quella del nostro pianeta e quindi la sua distanza dal Sole è identica, come è stato scritto sul bollettino mensile della Royal Astronomical Society di Londra. Per la sua vicinanza è stato soprannominato «asteroide terra fobico».
Simulazioni al computer su un arco di tempo di due milioni di anni proiettati per lo più nel futuro hanno stabilito che accompagna la Terra da almeno 250 mila anni.

Ora non ci resta da capire che intenzioni ha questo asteroide.
Secondo gli scienziati rimarrà dove si trova, in un punto del cielo cinquanta volte più distante della Luna.
Ma siamo sicuri? Tanto per non scatenare altre manie catastrofistiche.
Ci sono stati altri tre asteroidi che si sono trovati per un certo periodo a viaggiare insieme alla Terra ma le loro orbite poi li hanno allontanati. «2010 SO16» invece staziona nella sua posizione da migliaia di anni e lì resterà nel prossimo lungo futuro. Quindi nessun pericolo immediato. Inoltre per farlo spostare dalla sua orbita infatti dovrebbe intervenire una forza gravitazionale esterna e questa non potrebbe che farla allontanare dalla Terra come gli altri.

Ma come è nato?
Tre sono le ipotesi.
La prima immagina che sia stato strappato dalle forze planetarie dalla fascia maggiore degli asteroidi tra Marte e Giove: ma questa teoria non è condivisa dagli astronomi.
La seconda sostiene che potrebbe essere un corpo originatosi all’epoca in cui si è formata anche la Luna e poi finito sulla sua orbita intorno al Sole. Ma la sua stabile posizione odierna depone a sfavore.
Ultima ipotesi è che sia parte di un gruppo di asteroidi ipotizzato teoricamente, cercato a lungo e mai trovato. Se così fosse sarebbe un relitto dell’epoca della formazione della Terra 4,5 miliardi di anni fa.

Non resta che indagare per sciogliere il mistero. O chiederlo al mio cane che è un appassionato.

(fonte: Il Corriere della Sera)

Advertisements

Informazioni su bruce

Ingegnere. Io sono responsabile di quello che dico, non di quello che capisci tu. (Massimo Troisi)
Questa voce è stata pubblicata in Astronomia, I misteri dell'universo, Ultime dallo spazio e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Il tuo commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...