La Pescheria

(“la pescheria”: rappresentazione su ceramica al porto di San Benedetto del Tronto della vita del pescatore)
Annunci

Informazioni su bruce

Ingegnere. Io sono responsabile di quello che dico, non di quello che capisci tu. (Massimo Troisi)
Questa voce è stata pubblicata in Ambiente, Società e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

6 risposte a La Pescheria

  1. Rebecca o semplicemente Pif ha detto:

    Buongiorno Silvano… Bella questo lavoro di ceramica, poi rappresenta anche un pò di storia della pesca di una volta… ti abbraccio Pif

    Mi piace

    • bruce ha detto:

      Ho letto la tua storia della dottoressa Quinn, non la conoscevo.

      Ho apprezzato molto questa cosa di far conoscere la storia marinaresca della nostra città attraverso queste rappresentazioni su ceramica che al contrario delle foto (gelosamente custodite dai vecchi studi fotografici e vendute a caro prezzo) non si deteriorano e sono alla vista e al beneficio di tutti.
      Buona giornata.

      Mi piace

  2. gabriarte ha detto:

    sono veramente belle queste ceramiche in che periodo sono state eseguite? e in quale posto della città?Mi sembra di vedere tante piastrelle unite come in un mosaico . Tanti anni fa comprai in un negozio di Barcellona( Spagna )una composizione di ceramiche che rappresentava una vendemmia. Un modo artistico per raccontare la vita quotidiana di un paese in cui fanno parte tutti i suoi cittadini In Catalogna quest’arte della ceramica è assai diffusa Ciao buona giornata

    Mi piace

  3. bruce ha detto:

    Ne ho un altro paio da mostrare. Belle vero?
    Allora ne approfitto per fare un po’ di pubblicità alla mia città: San Benedetto del Trono, SBT in breve.
    In realtà non sono nato qui, ci sono arrivato per “inseguire” il lavoro, come molti credo.
    SBT è chiamata anche riviera delle palme, ce ne sono più di 8000 (ottomila) dal lungomare al centro città, dappertutto. Le guide turistiche dicono che non c’è altra città con così tante palme, forse in Florida.
    Oltre alle palme e alla meravigliosa spiaggia SBT è famosa per il suo porto. Dopo Mazara del Vallo ha la più imponente flotta peschereccia d’altura d’Italia , ovvero per la pesca oltre l’Adriatico. Con le cosiddette paranze i pescatori si spingono nel Mediterraneo e anche nel Pacifico per lunghi periodi. Al contrario di Mazara SBT può vantare della più vasta area di refrigerazione d’Italia del pesce. Una vera industra del pescato, della catena del freddo alla distribuzione in tutta Europa.

    Proprio di fronte all’attracco delle imbarcazioni, in una ampia zona di scarico e carico sui camion frigorifero ci sono queste scene di vita su maioliche a formare un mosaico. Dal confronto con la scena attuale presumo che siano molto vecchie, credo che risalgano ai primi del novecento. Ma ora che mi hai incuriosito mi informerò meglio sulla loro origine. Proverò a chiedere a qualche anziano del luogo.
    Ciao

    Mi piace

  4. zebachetti ha detto:

    mi è sempre piaciuta come spesso andare al porto ciao bruce blef è in forma?

    Mi piace

    • bruce ha detto:

      Ciao nazz, spesso mi siedo su uno scoglio di fronte al porto e guardo le barche rientrare, è piacevole e rilassante (mentre Bleff c’ha un gran da fare con … i gatti, gli scogli ne sono pieni)

      Mi piace

Il tuo commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...