Scoperto un nuovo pianeta nano

oort_cloud

E’ stato scoperto un nuovo pianeta nano. Il più remoto del sistema solare.

La notizia di per sé non è sconvolgente, ma il fatto sensazionale è che dista ben 103 unità astronomiche (au) dal Sole. Praticamente più di tre volte la distanza di Plutone dal Sole. Per chi l’avesse dimenticato una unità astronomica è pari alla distanza media Terra-Sole, cioè circa 150 milioni di chilometri.
Il record era detenuto da Iris con le sue 97 unità astronomiche.
V774104, così è stato chiamato, ha un diametro compreso tra 500 e 1000 km (800 km è il valore più probabile), ma non è ancora certa la sua orbita.

C’è da dire che questi oggetti sono molto strani e possono descrivere orbite molto ellittiche.
Se il perielio dovesse risultare decisamente più vicino al Sole, meno di 50 au, allora si tratterebbe di un oggetto non troppo esotico, proveniente dalla fascia di Kuiper (situata tra 30 e 50 au e alla quale appartengono Erzis e Plutone) e la cui orbita allungata è spiegata dall’interazione gravitazionale con Nettuno.

Tuttavia, se V774104 dovesse non avvicinarsi più di tanto e anzi trascorre la maggior parte del tempo ancora più lontano dal Sole, esso diventerebbe il terzo rappresentante della famiglia composta da Sedna e 2012 VP113 (soprannominato “Biden”).
Questi due pianeti nani non si avvicinano mai a meno di 50 UA dal Sole e le loro orbite giungono oltre 1000 au!.

Questa sfera di spazio è chiamata nube di Oort.
I corpi nella regione interna della nube di Oort sono più intriganti di quelli nella fascia di Kuiper perchè troppo lontani da Nettuno per averne subito l’influenza.
Le loro orbite perciò riflettono meglio le condizioni iniziali del Sistema Solare alla sua formazione, 4.5 miliardi di anni fa, rendendoli intriganti per la comunità astronomica.


Informazioni su bruce

Ingegnere. Io sono responsabile di quello che dico, non di quello che capisci tu. (Massimo Troisi)
Questa voce è stata pubblicata in Astronomia e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

7 risposte a Scoperto un nuovo pianeta nano

  1. Rebecca Antolini ha detto:

    V774104 che brutto nome… lo chiamerei Hope sarebbe un nome giusto… perchè la speranza e molto ma molto lontano…

    ti abbraccio stammi bene😉

    Mi piace

  2. bruce ha detto:

    Bentornata Rebecca, dove sei stata?
    Vero, brutto nome, ma è un nome provvisorio come avviene di solito ad astri appena scoperti.
    Un abbraccio anche a te.

    Mi piace

  3. MARGHIAN ha detto:

    “gentinaio”…la gente non c’entra-a meno che non ci sia qualche base aliena lassu’ 🙂

    Mi piace

Il tuo commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...