Astro cannibale

Continuiamo sulle ultime notizie dallo spazio.
Abbiamo sempre sostenuto che l’universo non è un posticino tanto tranquillo ed immutabile come si credeva fino a poco tempo fa e vedendo le stelle “fisse” di notte.
C’è una stella di neutroni, che ruota velocissima attorno alla sua compagna, cannibalizzandola.

Si tratta di una pulsar.
L’orbita di questo astro dura appena 93 minuti e la sua caratteristica è quella di accrescere la sua materia e di nutrirsi dell’energia della sua compagna, attorno alla quale ruota anche centinaia di volte al secondo.
Una pulsar millesecondi.

Una pulsar millisecondo è una pulsar con un periodo rotazionale compreso tra 1 e 10 millisecondi. Può essere visibile nella porzione dello spettro in microonde o nei raggi X.
L’origine delle pulsar millisecondo è per certi versi misteriosa.

Lo studio di questi misteriosi astri possono aiutare a far luce sulle origini e l’evoluzione di queste rare pulsar. Ma si tratta inoltre di un’operazione che richiede un’immensa potenza.

Ancora una volta il mio cane mi guarda disinteressato come se volesse dire che questi problemi sono lontani da quelli che affliggono la Terra.

E’ vero. Ma è altrettanto vero che è solo dallo studio dell’universo (che è la nostra casa) che possiamo dare risposte alle nostre origini e ai suoi misteri.

(fonte:blogosfere.it)

Advertisements

Informazioni su bruce

Ingegnere. Io sono responsabile di quello che dico, non di quello che capisci tu. (Massimo Troisi)
Questa voce è stata pubblicata in Astrofisica, Astronomia, I misteri dell'universo, Ultime dallo spazio, Universo e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

12 risposte a Astro cannibale

  1. Rebecca Antolini Pif ha detto:

    Bravo Bleff 😀 … pensando bene mio caro Silvano, c’è anche una certa di violenza nello spazio.. a me affasciana l’universo anche se dovrebbe essere un posto oscuro e freddo… ma le foto che fa la nasa fanno vedere colori che riscaldano l’anima… ti abbraccio con amicizia Pif… da Bleff un osetto in più per la sua saggezza 😛

    Mi piace

  2. MARGHIAN ha detto:

    “E’ vero. Ma è altrettanto vero che è solo dallo studio dell’universo (che è la nostra casa) che possiamo dare risposte alle nostre origini e ai suoi misteri”.

    Se a pensarlo e’ Blef e’ da capire (anche se e’ un cane eccezionale), ma anche molte persone, come sai, ritengono inutile studiare il cosmo perche’dobbiamo pensare a cio’ che e’ importante qui sulla Terra. “solo dallo studio dell’universo…” direi di piu’: se in millenni non avessimo noi uomini “perso tempo” a studiare le cose lontane e se quindi non sapessimo cosa sono le stelle, quali le distanze e le forze in gioco, la nostra condizione qui sarebbe.. arretrata. Senza le osservazioni dei moti della Luna e delle costellazioni forse non avremmo neppure scoperto come coltivare i terreni. Agricoltura, transumanza dei pascoli, tutto cio’ e’ avvenuto ai ritmi del cielo.

    La spinta a conoscere, la “sfida”, “vedere cosa c’e oltre l’orizzonte”…^l’America! per esempio, proprio qui, sulla Terra, non avremmo progredito. Forse, se le stelle non fossero visibili, l’uomo non avrebbe “scalato l’Everest”.

    I primi “alpinisti” della preistoria credevano di poter “toccare le stelle”. Rimasero delusi, ma ..scalarono le montagne. L’infinito, irraggiungibile… ma che ci fa camminare, pur nei percorsi finiti della nostra sfera umana.

    Ah, un’altra cosa (per chi pensa che l’astronomia e le stelle siano tempo sprecato). Ammettiamolo per un attimo. Esiste cio’ che e’ importante, cio’ che ha implicazioni nell’immediato, sulle nostre vite quotidiane. Il lavoro e’ importante, come lo e’ “riuscire a prendere il treno”. Importante e’ una politica giusta per l’ambiente. “Importante”. Pero’ esiste anche cio’ che e’..interessante, che puo’non avere implicazioni sul quotidiano e sulla vita ma che “ci interessa”.
    “Sapere come stanno le cose su Marte o non saperle non cambiano la mia vita, pero’ a me interessa”.

    Della serie “non di solo pane” insomma. Ciao Bruce.

    Marghian

    Mi piace

    • bruce ha detto:

      Ah ah ah. Devi capire caro marghian che Bleff è il mio contrario. Lui è saggio, mi rappresenta quello che la gente comune pensa di questi argomenti e mi pone gli interrogativi per vedere come risposndo. Furbo lui, altroché!

      La scienza? E’ vedere l’orizzonde da una altezza superiore.
      Cioa marghian

      Mi piace

  3. MARGHIAN ha detto:

    Le pulsar sono, come sai, stelle di una certa massa, maggiore di quella del Sole, che per collasso gravitazionale, si restringono diventando piu’ piccole nel diametro e nel volume ma conservando quella massa (residua, dato che gli strati esterni sono stati espulsi come “esplosione di supernova”), e che aumentano di velocita’ di rotazione per la conservazione del “momento angolare”, come una ballerina che, mentre gira su un piede, stringendo le braccia a se’, aumenta di velocita’.

    Bianucci fece l’esempio di una pulsar che fa 30 giri al secondo, ma ce ne sono, come nel caso da te descritto, di piu’ veloci, quelle pulsar “al millisecondo” appunto. Impressionante poi quanto queste pulsar diventino piccole, alcune decine di chilometri di diametro se ricordo bene. Non abbastanza da diventare un buco nero, dove la massa della stella originaria deve essere ancora piu’ grande.

    Ma le pulsar, come voracita’, non scherzano. E la materia che loro non riescono a “mangiare” gira vorticosamente, a velocita’ pazzesche, tanto da generare l’energia detta “di sincrotrone”- un acceleratore di particelle naturale insomma-. Ciao Bruce.

    Marghian

    Mi piace

  4. ross ha detto:

    E’ incredibile pensare che anche nell’Universo “L’alimentazione” sia alla base di tutto, insomma tutto il mondo è paese!
    Ciao

    Mi piace

    • bruce ha detto:

      In natura esistono solo due specie: le prede e i predatori.

      Mi piace

      • MARGHIAN ha detto:

        Si’, Ross. Sembra che il cibo sia l’unica ragione di vita, per le stelle come per gli animali di ogni specie compresa la nostra. Noi….lo facciamo in modo piu’ elaborato, nutrirci. Ma anche l’attivita’ piu’ elevata ed i sistemi piu’ raffinati (prima raccoglievamo frutti dagli alberi, ora preleviamo denaro dal bancomat) sono finalizzati ad una cosa: mangiare.
        E gli alieni? Cosa mangiano gli alieni? Lascio la questione in sospeso.. ciao Ross.

        Marghian

        Mi piace

Il tuo commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...