La fascia principale degli asteroidi.

white-dwarf-rocky-material

Oggi parliamo della fascia degli asteroidi.

Perché? – mi chiede il mio cane che se ne stava tranquillamente riposando, e forse non voleva essere disturbato.
Perché non interessa più nessuno e non ne parla più nessuno. Nemmeno gli astronomi e astrofisici. Sono semplici rocce vaganti privi di interesse, dicono.
La loro attenzione infatti di quest’ultimo secolo si è concentrata sulla evoluzione delle stelle.

Ma anche se sono solo sassi non per questo non meritano attenzione, d’altra parte il nostro sistema solare ne è pieno. La Terra è una aggregazione di sassi.
E così ho deciso di dare un po’ di dignità a questi corpi celesti, la cui evoluzione non è del tutto chiara.

Cosa sappiamo veramente di questa fascia? – è la prima domanda che rivolge il mio caro cane.

Bene. E’ una orbita attorno al nostro Sole occupata da detriti di ogni grandezza.
Si trova tra l’orbita di Marte e quella di Giove.

Questo lo sappiamo. Cos’ha di particolare questa fascia? – Bleff

Le dimensioni – rispondo – Le dimensioni di un asteroide di questa fascia può andare da centinaia di chilometri a pochi centimetri, fino a quelle di un granello di polvere.
Ci sono poi decine di migliaia, forse milioni, di oggetti sopra il chilometro di diametro.
Tutti gli asteroidi, salvo il più grande, Cerere, sono classificati come corpi minori del sistema solare, ma alcuni, come gli asteroidi Vesta e Igea possono essere riclassificati come pianeti nani se dimostreranno di avere raggiunto l’equilibrio idrostatico. Gli asteroidi con diametri compresi tra 10 e 100 m, circa,  sono chiamati meteoroidi.

Insomma un gran affollamento di asteroidi – mi osserva il mio cane – difficile da passarci attraverso.

Al 20 Febbraio 2003 risultavano catalogati in modo definitivo 55719 asteroidi. Ma allo stato attuale il numero cresce di oltre 2000 al mese.
Ti sembrerà strano ma la massa totale di tutti gli asteroidi della fascia principale difficilmente arriverebbe a più di un millesimo della massa delle Terra. Contrariamente a quanto ci viene mostrato da alcune illustrazioni o ricostruzioni artistiche, la fascia principale è scarsamente popolata. Le sonde spaziali passano continuamente attraverso di essa senza incorrere incidenti di alcun tipo.

Quello che non si sa ancora è la sua vera origine. Strano penserai – continuo a dire al mio cane – Sappiamo tutto, o quasi, sulle stelle ma poco sulla formazione di questa fascia. Eppure è così.
Gli astronomi hanno definito, forse troppo frettolosamente, questa fascia come residui della formazione del sistema solare, la cui fusione è fallita a causa della interferenza gravitazionale di Giove.

Eppure qualche dubbio rimane se pensiamo che il pianeta Saturno, che non è un sassolino, si è formato pur essendo praticamente alla stessa distanza di Giove dalla fascia degli asteroidi.

Allora come stanno le cose? – mi domanda Bleff

fasciasteroidiDa ormai una decina di anni diversi studi hanno infatti smentito le precedenti ipotesi che volevano che gli oggetti celesti della fascia principale si fossero formati in loco e che fossero i resti di un pianeta mai nato, fallito a causa della forte gravità del vicino Giove.

L’ampio spettro che emerge dalla mappatura degli asteroidi implica invece che la loro attuale distribuzione spaziale sia il risultato della migrazione dei pianeti durante i primi miliardi di anni di vita del Sistema Solare. Un periodo di grande agitazione, durante il quale, secondo i moderni modelli fisici, i pianeti giganti sono andati migrando per il Sistema Solare sia dentro che fuori prima di trovare pace e stabilirsi nelle attuali orbite. Durante questi sommovimenti i pianeti hanno scosso e movimentato gli asteroidi “come fiocchi in una palla di vetro con la neve”.

Praticamente durante l’evoluzione del sistema solare, gli asteroidi della fascia principale, compresa tra le orbite di Marte e Giove, hanno subito vari processi di rimescolamento, processi che sono ancora in corso, dovuti alle migrazioni dei pianeti giganti, oltre a collisioni e alterazioni delle orbite per effetti termici o gravitazionali.
E’ questo il modello emerso dalle osservazioni e dalle simulazioni al computer degli ultimi decenni, che ha soppiantato modelli classici molto più statici.

La migrazione dei pianeti giganti si è verificata nel primo miliardo dei 4,5 miliardi di anni di età del sistema solare, eppure la fascia degli asteroidi ha un comportamento dinamico ancora oggi. Le collisioni tra gli asteroidi continuano a disgregarli, riducendoli a dimensioni sempre più piccole. Quelli di diametro inferiore ai 40 chilometri inoltre, sono soggetti all’effetto Yarkovsky, secondo cui i processi di riscaldamento e raffreddamento, dovuti alla variabilità della radiazione solare, ne alterano l’orbita. Tutti, infine, sono soggetti a fenomeni di risonanza orbitale, data l’interazione gravitazionale con il vicino Giove.

In definitiva, molti progressi sono stati fatti negli ultimi decenni nella spiegazione dell’attuale distribuzione degli asteroidi nella fascia principale e della sua evoluzione. Ma molto c’è ancora da scoprire. L’obiettivo per il prossimo futuro, sarà chiarire in che modo si siano formati e come la loro composizione chimico-fisica è legata a quella del nostro pianeta.

linea03

A questo punto mio caro Bleff io avrei finito, ma se sei interessato ed hai del tempo ti voglio raccontare tutta la storia della fascia di asteroidi.
Se vuoi, puoi stamparla e leggerla tranquillamente quando vuoi per poi riporla nella tua libreria.

Ti faccio una anticipazione.

INTRODUZIONE
Nella nebulosa in cui si originò il Sistema Solare le basse temperature favorirono l’accrescimento dei pianeti giganti a grandi distanze dal Sole, Giove, Saturno, Urano, Nettuno, dove era più abbondante la materia allo stato solido che fungeva da nucleo di aggregazione.
Nelle regioni più interne, laddove il Sole aveva aggregato gran parte della materia, la formazione procedeva più lenta risentendo delle forti perturbazioni gravitazionali generate dalla grande massa del pianeta Giove, che ebbe l’effetto di bloccare la crescita un corpo planetario tra la fascia comprese tra Marte e lo stesso Giove dove si trovavano un gran numero di corpi: gli asteroidi o pianetini.

LA STORIA
Questa alla prossima puntata.


Informazioni su bruce

Ingegnere. Io sono responsabile di quello che dico, non di quello che capisci tu. (Massimo Troisi)
Questa voce è stata pubblicata in Astrofisica, Astronomia, I misteri dell'universo, Universo e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

45 risposte a La fascia principale degli asteroidi.

  1. Rebecca Antolini ha detto:

    Buongiorno Silvano… e sempre affascinante a leggere questi tuoi post in cui dialogi con Bleff, sembra un insegnate (astrofisico) anzio (neoastrofisico che parla ai sui alievi) 😆 …
    alle fine sappiamo cosi pocco di quello che succede li fuori .. e tutto sembra cosi enorme grande incomprensibile.. ma parlavi soltanto quello che c’è nel nostro sistema solare.. e questo per me incomprensibile di immaginarmi tutte queste cose la grandezza di questa fascia.. mi viene in mente l’atterraggio su asteroide dal film armageddon con tutti ste framenti che volavano intorno… un mondo osscuro freddo e nonostante affascinate.. Pif

    Mi piace

  2. bruce ha detto:

    E’ vero cara, l’universo è affascinante e pieno di misteri.
    Ma la scienza fa un passo dopo l’altro nella sua conoscenza. E’ come sfogliare una dopo l’altra le pagine di un romanzo.
    Un affettuoso saluto

    Mi piace

  3. bruce ha detto:

    Questa notte 18/2/2014 alle ore 01,15 un asteroide con i suoi 200 metri di diametro (quasi come due campi di calcio) ha sfiorato la Terra passando ad una distanza di poco superiore a tre milioni di chilometri, quasi 8 volte la distanza che ci separa dalla Luna.

    Ecco, un altro motivo per occuparci degli asteroidi, che sono una minaccia reale per il nostro pianeta. Conoscere le sue origini, la meccanica che li governa ci aiuta a prevenire e prendere le contro-misure.

    L’asteroide è stato chiamato 2000 EM26 e non sarà il solo a farci visita.
    Dopo questo primo passaggio, il testimone passerà all’asteroide 2014 BR57, che raggiungerà la minima distanza dalla Terra alle 17.58 (ora italiana) del 20 febbraio. L’inseguimento celeste proseguirà con l’asteroide 1995 CR, che alle 12.08 del 21 febbraio passerà a circa 3 milioni di chilometri dalla Terra. Lo spettacolo si concluderà infine il 24 febbraio con l’asteroide 2014 CR, che transiterà a meno di 3 milioni di chilometri da noi.

    Insomma, saranno solo sassi, come dicono gli astronomi, ma sono pur sempre sassi pericolosi.

    Mi piace

    • Rebecca Antolini ha detto:

      azzzzzzzzz…. solo il pensiero mi preocupa… ma cosa potrei succedere se uno va in collisione con la terra… ci dicano prima che succede… o fanno finta di niente …??? non voglio nemmeno pensare a tutto questo, mi stressa subito… ti abbraccio e tante carezze a Bleff

      Mi piace

  4. ross ha detto:

    speriamo che questi sassi ci lascino in pace, il prossima sarà nel 2036 e noi saremo ancora,
    relativamente, giovani 😉
    Notte

    Mi piace

  5. bruce ha detto:

    Evoluzione o creazione divina dell’uomo

    Sto seguendo con un certo interesse questa specie di referendum sul sito dell’amica Rebecca.
    Ecco gli exit poll quando le votazioni😆 sono ancora in corso:

    creazione divina.(1)……………7%
    evoluzione (2)………………….13%
    non si sono espressi (12)……..80%
    tot .(15)……………………………100%

    Sconcertante.
    Non è sconcertante il 7% di chi crede nella creazione divina, né il 13% di chi crede nella evoluzione della specie.
    Fa imbarazzo leggere che l’80% non sa che pesci prendere (da che parte stare), non ha idee, confusa, non ha una opinione ben chiara, non si esprime per incertezza o imbarazzo.
    Se questo fotografa la realtà significa che l’80% è ignorante (nel senso letterale) in materia scientifica.

    Questo è il livello di cultura che gira su internet.
    Lo stato italiano spende miliardi di euro per l’istruzione “per nulla”.

    Più inquietante è la risposta di qualcuno: “in questi casi (la teoria della creazione divina è stata abbandonate da almeno 500 anni anche dalla chiesa) ognuno è libero di credere secondo il suo punto di vista.”
    Sconcertante.

    Mi piace

    • Rebecca Antolini ha detto:

      riporto qui il commento lasciato da me per te…

      Tu mio caro Silvano mi metti le cose in cofusione… a volte mi domando cosa devo credere..
      mio padre mi diceva una volta ci sono due sentieri paraleli finche cammini su tutti due il tuo cammino e lento.. prima e poi devi decidere quale di quelli scegli per andare avanti nella vita…
      cavolo Silvano… ecco ora sono qui e non so qualce sentiero devo scegliere, uno e quello del cuore l’altro quello della logica..
      sono onesta devo dare retta la mio cuore..
      … anche se ho paura di svegliarmi da un bel sogno..

      io non seguo nessuna chiesa proprio le religioni mi rendono nervosi…
      .. forse non capisci caro Silvano, io non nego quello che scrivi, anzi riflettende dico e si sarebbe una alternativa…
      ma c’è questo ma del diavolo..
      … quello che sento dentro in me… CAPISCI ??? …
      forse il sesto senso, non so … ma ho bisogno di un essere supremo un Creatore, uno che ringrazio ogni giorno per le belle cose della vita…

      una domanda senza ch ti offendi… tu hai fatto battezzare i tuoi figli, avevano la prima comunione cresima ecc? Ti sei sposto in chiesa?

      io sono uscita da quando 20 anni dalla chisa cattolica da noi si pò fare cosi non sono costretta a pagare la tasse della ciesa (Kirchensteuer) ufficialmente sono senza religione.. non mi sono sposata in chiesa.. anche se ho dellusa la famiglia del mio marito… ma non pottevo farlo e contro quello che credo e sono…

      e tu… perchè festeggi natale? Spiegami tutto questo… per me sono usanze tradizioni, accoglienza ma nulla di religione…

      la mia fede va attraverso la natura il creato li sento la grandezza di DIO…non da un crocifisso appeso in casa che a me maifesta soltato disgrazia e dolore..

      Pif

      Mi piace

      • bruce ha detto:

        Cara Rebecca non stiamo parlando della esistenza di Dio.
        Stiamo parlando di scienza e nella fattispecie di evoluzione/creazione.
        La grande differenza tra la scienza e la religione è che la scienza “lascia libertà di scelta”, la religione ….. la “impone” per fede che è la stessa cosa. Non c’è liberta di scelta, o si crede o non si crede.
        Il non religioso “non impone nulla” a nessuno.
        Questa è la differenza sostanziale di fatto. Non so come farlo capire.
        La differenza tra le due posizioni è tutta qui. Tutto il resto della religione, matrimonio, battesimo, andare in chiesa, la confessione ecc. è solo “folclore” non imposto da Dio.

        La convinzione sulla esistenza di Dio (chiamalo come vuoi), se vogliamo parlare di questo, lo ritengo anche un bene ed utile.
        Aiuta le persone a superare i momenti difficli ed avere speranza. Come i placebi o le pet therapy, non curano la malattia ma aiutano a “vivere meglio”. Su questo sono perfetamente d’accordo, ma cosa diversa è credere nella creazione divina per il suo “sommo amore” verso di noi .

        A questo riguardo ti riporto, modificato, il concetto che ho espresso da Ross.
        Alla domanda del mio cane (sapientone) perchè dobbiamo morire, è difficle rispondere.
        Lui stesso (il mio cane) mi ha fatto osservare che il Creatore, malgrado l’amore che ha per noi e la sua perfezione nel fare le cose, ci ha regalato (ingiustamente) ogni tipo di malformazione e sofferenza. Secondo te è amore questo?

        Non contento ci sta facendo fuori tutti – parole del mio cane – uno alla volta, anche tra atroci sofferenze, con lucida volontà, anche gli incolpevoli animali. (e se lo ha capito il mio cane ….)

        Ma arriverà anche il giorno che ci “sterminerà” tutti.
        Ce l’ha promesso con la sua preannunciata fine del mondo, anche se non si sa se con un cataclisma, malattie, guerre o semplicemente spegnendo il Sole e facendolo esplodere e …. tutti a casa.. Questo è amore?

        Te uccideresti volontariamente i tuoi figli (anche se non li hai e forse per questo non puoi capire), uccideresti la tua tatanka?
        La morte, come la nascita è un fatto naturale dovuto al continuo evolversi di tutto l’universo. Che è nato, cresce, si evolvera e morirà. Non c’è nessun disegno divino “dimostrabile”. Un giorno, magari quando qualcuno dimostrerà il contrario, allora lo acceteremo ammettendo i nostri errori.
        Pe ora quello che conta è la realtà scientifica.
        Lascio a te le considerazioni. Libertà di “scelta” e non imposizione.
        Non voglio prolungarmi.
        Buona giornata.

        Mi piace

        • Rebecca Antolini ha detto:

          Vedi mio caro Silvano noi siamo influenzato dalla religione (dalla Bibbia) … un paio di mesi fa avevo una di quelle discussioni con i testimoni di geova, da quell giorno evito aprire la porta se suonano mi hanno rotto le p…e😐 si parlava del fatto che secondo la bibbia l’uomo muore per la ciausa della prima coppia percio Adamo ed Eva.. e io ho fatto una domanda casalinga.. se questi due hanno fatto un peccato perche devano muorire anche gli animali? .. Sai cosa mi hanno risposto i animali morivano già prima del peccato di Adamo e d Eva per dare loro una idea che significa muorire.. (se mangiano da questo benedeto albero nel giardino di enden) e li mi sono incazzata.. che razza di Dio e quello che crea e poi uccide le sue prorie creature per dare un esempio… non può essere possibile che uno che crea qualcosa fa un gesto di quel genere… le religioni sono una invenzione dal essere umano per tenerci sotto controllo.. lo mettano Dio in mezzo come il grande punitore..

          caro Silvano ho molto rispetto della scienza delle ricerche delle persone del settore… ma li fuori nel universo deve essere un genio un matematico la evoluzione e lui sono una unione …

          non pò essere tutto un caso … in qualche maniera tutto ha un inizio..

          … ci sono sicuramente anche domande di cui la scienza fin ora non ha risposte…

          ma dire un essere Supremo li fuori … più intelligente di noi non esiste .. non ci credo perchè non siamo mica noi il centro del universo..

          buona giornata anche a te

          Mi piace

          • Elisabetta Lelli ha detto:

            Cara Rebecca,
            approfitto dello spazio di Sil. Ti invito a voler leggere le pubblicazioni di Ortensio da Spinetoli, frate dell’Ordine dei Cappuccini, biblista, uomo di enorme cultura ed umiltà, uomo di grande e meravigliosa umanità.
            Un abbraccio anche a te.
            Eli

            Mi piace

          • Rebecca Antolini ha detto:

            Cara Elisabetta ti ringrazio per il consiglio, voglio essere onesta non credo che lo leggo, non per il fatto di impegnarmi.. ma non voglio più seguire una religione un insegnamento… voglio soltanto seguire il mio cuore.. tutto qui… dalle religioni e le loro dottrine ne ho abbastanza… ti abbraccio carissima

            Mi piace

          • Elisabetta Lelli ha detto:

            Cara Rebecca,
            è ovvio, sei libera di scegliere.
            Ti assicuro, però, che Ortensio da Spinetoli non è un precettore di dottrine, ma il contrario.

            Ciao.
            E.

            Mi piace

          • Rebecca Antolini ha detto:

            Adesso mi hai incuriosata, prossima volta quando vado in città.. vado nella mia liberia (li c’è veramente tutto.. fa vecchi e nuovi libri) e magari c’è …😉

            Mi piace

          • Rebecca Antolini ha detto:

            Scusa ora quardo in internet lui ha scritto tanti libri… di quale parliamo???

            Mi piace

          • Elisabetta Lelli ha detto:

            Sì, ha scritto molti libri. Non ti consiglio gli studi sui Vangeli, per ora. Bellissimo “Francesco, l’utopia che si fa storia”. Molto illuminanti anche “Bibbia parola di uomo” ed il suo ultimo libro, “Io credo. Dire la fede adulta”.
            Ne consiglio la lettura agli amici dalla mente aperta, dunque a tutti, qui😉

            Mi piace

          • Rebecca Antolini ha detto:

            credo per iniziare prendo “Bibbia parola di uomo” una rifessione che condivido anche io… grazie ancora😉 e poi se mi piace posso prendermi altro da lui…

            Mi piace

          • bruce ha detto:

            ” …. Dire la fede adulta ….”
            Bellissimo, mai frase è più azzeccata.
            Non lo conoscevo, grazie Eli.

            Mi piace

    • Elisabetta Lelli ha detto:

      Sil caro, passo per un saluto.

      Non mi chiedo tanto se Dio esista oppure no. Ancor meno mi chiedo da dove provenga l’Energia primordiale. So che mi lascia senza parole l’uso a volte insensato che l’essere umano fa di Dio/della religione e della scienza.
      Pensa alla “riforma” islamica messa in atto da Hamid Al-Ghazali, quando sosteneva che la matematica era opera del demonio. Credo che perfino a Bleff si rizzerebbero i peli, nell’ascoltare certe scempiaggini. Se il risultato della Fede è istupidire la ragione e la sensibilità, avvedutamente me ne discosto.

      Un abbraccio.
      E.

      Mi piace

  6. MARGHIAN ha detto:

    E’ una delle immagini piu’ artistiche e belle, questa che hai postato.
    Dopo leggero’l’articolo. . Ciao Bruce.

    Mi piace

    • bruce ha detto:

      Dopo San Remo, ovviamente😆

      Mi piace

      • Elisabetta Lelli ha detto:

        A proposito della trasmissione di cui scrivi, Sil (cit.) “il conduttore di Che tempo che fa, che già prende 2 milioni di compenso per la trasmissione su Rai, intascherà per contratto (che scade a giugno ed è già stato rifirmato per tre anni con uno sconto di 200 mila euro l’anno) la stessa cifra dell’anno scorso, ovvero 600 mila euro, ai quali vanno aggiunti, come ricordaIl Giornale, i diritti di immagine ancora non quantificabili. Anche l’attrice comica si accontenterà dello stesso “ingaggio” del 2013: 350 mila euro. I costi del Festival comprendono anche la convenzione con il Comune di Sanremo che metterà in cassa 7 milioni di euro, che diventeranno 5,4 dal prossimo anno. Quindi per allestire lo spettacolo, i musicisti, e gli ospiti restano solo 11 mila euro. Poco soprattutto se si vuol portare sul palco artisti internazionali come quelli che si sono succeduti nelle scorse edizioni. E’ per questo che pare sia sfumata la trattativa di far arrivare a Sanremo un big come Paul Mc-Cartney: voleva 800 mila euro. Troppo.”

        SOURCE: http://www.liberoquotidiano.it/news/personaggi/1393715/I-CONTI-DEL-FESTIVAL-DI-SANREMO–Fazio-e-Littizzetto-anche-quest-anno–si-mettono-in-tasca-un-milione-di-euro.html

        Fazio e Littizzetto: un sinistroide intellettualoide furbetto e ipocrita ed una donna volgare, le cui battute hanno stancato perfino le orecchie dei non udenti.

        Buona giornata, Sil caro.
        Buona giornata anche a te, Mar.
        E.

        Mi piace

  7. bruce ha detto:

    “ … non pò essere tutto un caso … in qualche maniera tutto ha un inizio …”

    Ciao Rebecca credo che questa è la più bella domanda che potevi fare.
    E’ la domanda principe. E’ la domanda a cui nessuno (forse) darà risposta.

    Se hai la pazienza di seguirmi e di seguirmi con attenzione (me lo devi promettere) ti dirò qualcosa che non ho mai detto a nessuno, nemmeno a marghian perchè è ancora “tra coloro che sono sospesi o dubbiosi”😆

    Tutto ha avuto un inizio, non si sa come, forse dal big bang, o forse nemmeno da lì.
    Poco importa.
    Importa (per ora) sapere come è nata la vita sulla Terra. Perché rispondendo a questa domanda equivale a rispondere anche all’altra domanda, perché esistiamo.

    Salto tutti i passaggi di poco interesse.

    Prima parte.
    L’età del nostro pianeta è stimata in circa 4,5 miliardi di anni. Si ritiene che le prime forme viventi siano comparse dopo un miliardo di anni.
    Sappiamo dallo studio dei fossili, dalla chimica organica ed inorganica che tutto ebbe inizio dalla “protocellula”.
    La protocellula è la prima forma di vita. Di cosa era fatta? Di molecole inorganiche (ovvero componenti inerti della materia)
    Da esse si sono sviluppate le prime molecole organiche contenetti aminoacidi, i cosiddetti “mattoni della vita” che hanno generato la vita e successivamente la “evoluzione” di tutte le specie sulla terra.

    Seconda parte
    Non sappiamo ancora con precisione cosa abbia dato inizio agli aminoacidi. Si pensa che siano stati trasportati dalle comete. Forse si sono formate dal cosiddetto brodo primordiale.
    Poco importa come questo sia successo (per ora).
    Sappiamo che ci vollero quasi “tre miliardi di anni” per vedere la diffusione degli eucarioti, i primi organismi pluricellulari. Il successivo processo evolutivo è durato altri “milioni di anni” per avere il primo sistema organico organizzato e complesso contenente il patrimonio genetico, il DNA.
    Il resto è storia. Storia della evoluzione di tutti gli esseri viventi, dalla piante agli animali all’uomo, su cui sorvolo per non appesantire l’argomento.

    Come puoi capire non c’è stata nessuna creazione divina biblica.

    Parte terza.
    Ok, ora passo al concetto più difficile. (seguimi con attenzione)
    Cosa ha trasformato la materia inerte in materia vivente? (minerali-protocellula-aminoacidi-cellule eucarioti)

    Il problema è tutto qui.
    La scienza lascia “libertà di ragionamento”.

    Una parte degli scienziati ritiene che questa “scintilla” è avvenuta nauralmente frutto della casualità che si è venuta a determinare sulla terra in condizioni ambientali chimico-fisiche “estremamente favorevoli”.
    Condizioni forse irripetibili su altri sistemi solari, per la diversità di materia inorganica. La vita sulla terra è fondata sul carbonio.

    Altra parte della scienza ritiene che l’universo contiene nei suoi componenti inorganici già tutti gli elementi necessari per “accendere” la vita in qualsiasi parte dell’universo in condizioni favorevoli.

    Le due teorie sono simili. L’orientamento attuale è propensa per quest’ultima.

    Ora pensare che ci sia la mano divina nell’origine dell’universo, delle galassie, delle stelle dei pianeti, dei buchi neri, e di averlo “inseminato” è solo una supposizione fondata sulla necessità umana del trascendentale.

    Purtroppo (a mio avviso e della scienza) è solo una supposizione dal momento che non lo sapremo MAI.
    Ciò che resta, quindi, di vero è solo la nostra storia letta e interpretata in ambito scientifico dalla nostra evoluzione.

    Piaccia o non piaccia le cose stanno così. Non serve farsi dell'”autoerotismo mentale” come disse un illustre personaggio😆
    Fine.

    Spero che tu abbia apprezzato questo mio tentativo di spiegazione semplice e sintetica e che ti sia utile, non a cambiare la tua opinione ma a vedere lo stato delle cose con un altro “approccio”.
    Un saluto

    Mi piace

    • MARGHIAN ha detto:

      Ciao Bruce. “ti dirò qualcosa che non ho mai detto a nessuno, ^nemmeno a marghian perchè è ancora “tra coloro che sono sospesi o dubbiosi”. Grazzie bruce, bellissimi ragguagli, anche se Marghian queste cose le sa. Da altre letture, e da riflessioni sue proprie .
      Ho perso il conto delle tante volte che ho esposto questi ragionamenti, anche a degli amici.. credenti🙂
      Bruce, io ero scomodo quando frequentavo gli ambienti religiosi da ragazzo, e piu’ tardi da quasi quarant’enne (poi abbandonai definitivamente gli ambienti religiosi) proprio per via di questi discorsi, che facevo senza mezzi termini. Infatti ho apprezzato molto che tu li abbia esposti, queti concetti, ed in modo chiaro . “chi ha occhi da leggere..legga”-sai, “chi ha orecchie da intendere.. ” siamo li’).
      “tra coloro che sono sospesi o dubbiosi”. “Sospeso tra cielo e terra”, allora😆

      “Altra parte della scienza ritiene che l’universo contiene nei suoi componenti inorganici già tutti gli elementi necessari per “accendere” la vita in qualsiasi parte dell’universo in condizioni favorevoli”. Mi piace tanto questa idea, ed e’ quello che dico sempre io. “Se sono universali le leggi della fisica, molto probabilmente anche le leggi della chimica e della biologia sono universali”, ed altre frasi di questo tipo.
      Ne riparliamo, ovviamente dopo sanremo- anzi, fra una serata e l’altra. Ciao🙂

      Marghian

      Mi piace

      • bruce ha detto:

        Sei troppo forte marghian, è per questo che ti stimo.
        (E mi compiaccio perchè ho colpito nel segno😆 )
        Buona giornata e buon S. Remo (io vedo hockey su ghiaccio alle olimpiadi)

        Mi piace

      • MARGHIAN ha detto:

        Se ne parla poco, è vero, e l’interesse degli scienziati e’ rivolto per lo piu’ allo studio di stelle e galassie-e si fanno sforzi matematici per studiare i buchi neri, alla fine ne spremo piu’ du di essei ceh sui nostri vicini “sassi”.

        Ben vengano allora missioni spaziali di ricerca come la sonda Dawn lanciata dalla Nasa per raggiungere ed esaminare i Cerere e Vesta. Dawn , che dal 2007 e’ in viaggio verso la meta

        Dawn è la prima sonda che orbiterà intorno a due diversi asteroidi, mentre altre sonde hanno effettuato dei sorvoli di piu’ di un corpo celeste come ad esempio la sonda Galileo, che e’ passata vicino a Venere, la Luna e poi Giove. Anche “Cassini-Huygens” se l’e cavata bene con Saturno e Titano. Dawn, invece, primo caso nella storia dell’astronautica, entrerà in orbita intorno ad entrambi gli asteroidim, prima Vesta e poi Cerere .
        E, sempre per fortuna, Dawn non è la prima missione che punta verso degli asteroidi in quanto un “flyby” su un asteroide fu fatto dala stessa sonda Galileo, mentre la missione NEAR (“Near” giarda li’..significa “vicino”..) orbitò intorno ad Eros , un bellissimo asteroide a forma di patata, se non ricordo male lungo 40 km e largo una dozzina. Evi si pos’ sopra, perfino (non saprei se accidentalmente o “di proposito”).

        Certo che su queste migrazioni di pianeti-giganti o nani che siano- se ne capisce ben poco. Delle simulazioni al computer (non so quanto attendibili) dimostrerebbero che forse il sistema solare ha perso un pianeta gigante – letto su una rivista, non ricordo se “Focus” o altra rivinsta del setttore, forse “le scinenze”. Ciao.

        Marghian

        Mi piace

  8. naffo ha detto:

    Bruce,
    sono d’accordo con te che quell’80% che non esprime opinione sia il dato più significativo.
    Ho una teoria a riguardo.
    La maggior parte delle persone nel mondo credono in una qualche entità divina, non cito dati perché si leggono in giro stime molto diverse, ma l’idea che mi sono fatto è che i credenti siano una maggioranza schiacciante, mentre noi, atei o agnostici, siamo in netta minoranza. Tuttavia la teoria Darwiniana, anche se imperfetta, viene generalmente accettata (almeno per ora) e direi che le prove non mancano.
    Ne deduco che per quanti ignoranti ci siano nel mondo c’è molta gente che crede in Dio ma accetta anche l’evidenza scientifica, per loro non c’è conflitto fra le due cose ma questo è un discorso che richiede una qualche riflessione. Quindi forse costoro non se la sentono di esprimersi con un voto secco, magari il loro punto di vista è molto articolato.
    My opinion.

    Mi piace

    • Elisabetta Lelli ha detto:

      Gentile signor Naffo,

      alla fine mi sono convinta che il vero guaio di questo mondo sia la varietà delle idee.
      Mi spiego; se la pensassimo tutti alla stessa maniera, che meraviglia sarebbe! Nevvero? Saremmo un popol…one perfettamente d’accordo su ogni cosa! Wow!
      Purtroppo (o per fortuna), le cose non stanno e non funzionano in questo modo.
      Per restare in tema conosco atei che dimostrano molta più religiosità di tanti credenti e conosco credenti la cui bestialità farebbe impallidire perfino la neve.
      La mia opinione opinabile, signor Naffo, è che non trovo comprendibile condannare qualcosa/qualcuno e le proprie idee e/o edificare qualcosa/qualcuno e le proprie idee.
      La mia opinione opinabile è che si ha bisogno di rispetto.
      E noi esseri umani siamo veramente lontani dalla più fantastica delle scoperte: dare valore all’altro, rispettare l’altro (a meno che non ci si trovi di fronte ad un inconfutabile idiota, sia egli credente, ateo oppure agnostico).
      Il peccato più grave? Non penso proprio sia quello di “cogliere mele proibite”. Credo sia il dogma nei propri confronti di reputarsi infallibilmente dalla “parte giusta”.
      Personalmente ho fede in chi dubita. E lei?

      Buona giornata.
      E.

      Mi piace

      • Elisabetta Lelli ha detto:

        Scusa, Sil. Ma mi piace camminare sul tuo terreno. Che vuoi farci?

        Mi piace

      • naffo ha detto:

        Ed io sono perfettamente d’accordo.
        Spero di aver mostrato rispetto dicendo che si può essere credenti e allo stesso tempo accettare alcune evidenze scientifiche, personalmente diffido solo di chi pretende di avere la verità in pugno e di convertire gli “infedeli”, con tutti gli altri mi piace discutere ed argomentare.
        L’unica religione a cui aderirei è proprio la chiesa del dubbio perché credo potrebbe salvarci da questo mondo di dogmi, fondamentalismi e conformismo.
        Sono agnostico e questo aiuta, mi astengo dall’affermare presunte verità per il semplice fatto che sono l’ultimo degli ignoranti, ma non di quelli che si lasciano convincere facilmente.
        Se vuole può darmi del tu, adesso che il ghiaccio è rotto, sarei lieto di ricambiare.

        Buona giornata a lei.

        Mi piace

        • Elisabetta Lelli ha detto:

          Ovviamente vada per il “tu”🙂
          Ovviamente non avrei snocciolato manco una virgola se non avessi evinto la tua sensibilità (alla fine, avere rispetto è anche dimostrazione di sensibilità).
          Ovviamente chiedo scusa a Sil, perché oggi (tra un daffare e un altro daffare), mi sono impantanata sul suo terreno (ma mi piace così tanto…!).
          Ovviamente dubito di tutto quel che ho scritto fino ad ora.

          Ciao.
          E.

          Mi piace

Il tuo commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...