Viaggi nel tempo: si può?

Oggi parliamo di una teoria strampalata ma che strampalata non è, perché è nei sogni di tutti.

Le leggi della relatività generale ammettono che i viaggi nel tempo sono teoricamente possibili.
Esse mostrano che il tempo è percepito in modo diverso a seconda di dove ci si trovi nell’universo e di come ci si sposti.

Un oggetto che si sposti ad una velocità prossima a quella della luce invecchia più lentamente di un oggetto statico. Ed un oggetto vicino ad un campo gravitazionale invecchia più lentamente di un oggetto che gli sia lontano.

viaggi nel tempo1La velocità degli orologi varia in base ai campi gravitazionali. Più un campo gravitazionale è forte più il tempo passa lentamente in confronto a quanto succede nello spazio e in quasi totale assenza di gravità.
Sulla superficie della terra girano appena più lentamente di quanto non accada nel cielo o nello spazio.
Per esempio gli orologi dei satelliti artificiali del sistema gps girano più rapidamente dei nostri perché si trovano in condizioni di minore gravità e gli scienziati e gli ingegneri che hanno studiato il sistema gps hanno dovuto tenerne conto in fase di progettazione. Se non lo avessero fatto il sistema non funzionerebbe. Un navigatore satellitare invece di guidarvi da Roma a Milano vi porterebbe da qualche parte della Francia o in Germania.

viaggi nel tempo4Il viaggio in avanti nel tempo è già stato sperimentato con orologi atomici ad alta precisione. Gli studiosi ne hanno sincronizzato uno sulla terra ed uno in un razzo ad alta quota. Gli strumenti sono stati confrontati con segnali radio. L’orologio in volo ha ticchettato più velocemente. Quindi il mio orologio qui sulla terra gira più lentamente di un orologio di un astronauta. Questo significa che l’astronauta entra nel futuro prima di noi.

I fisici hanno studiato le possibilità che i buchi di tarlo permettono di viaggiare non solo nello spazio ma anche nel futuro, come nel passato.
Se esistesse un tunnel con una bocca vicino alla terra e l’altra al centro della galassia il tempo scorrerebbe a velocità assai diverse tra una bocca e l’altra rispetto allo spazio esterno. Ma guardando direttamente nel tunnel la velocità del tempo sembrerebbe costante.
Questa differenza dello scorrere del tempo all’interno del buco di tarlo e all’esterno del tunnel potrebbe trasformare il tunnel in una macchina del tempo.

In altre parole entrando nel tunnel si potrebbe partire in un dato giorno ed uscire dall’altra bocca centinaia o migliaia di anni prima.

Un buco di tarlo quindi potrebbe portarci in un punto lontano o in un’altra epoca.
E’ plausibile quindi immaginare di usare un tunnel per portare informazioni o persone indietro nel tempo.
E se qualcuno viaggiasse indietro nel tempo per cambiare la storia?

Ma viaggiare nel passato per cambiare la storia potrebbe far nascere situazioni paradossali.
Il paradosso più famoso è il paradosso del nonno. Se viaggiassi nel passato potrei uccidere mio nonno che non potrebbe generare mio padre, che a sua volta non potrebbe generare me. Io quindi non sarei mai nato e quindi non sarei mai potuto viaggiare nel passato.
Immaginate di viaggiare nel passato e di incontrare vostra madre da ragazza e che vostra madre si innamori di voi anziché di vostro padre. A questo punto come si spiegherebbe la vostra esistenza se i vostri genitori non vi avessero generato?

Ma se qualcuno un giorno dovesse bussare alla vostra porta dicendo di essere il vostro bis, bis, bis, bis nipote venuto dal futuro per incontrare un loro antenato, non sbattete la porta in faccia. Questo significherebbe che nel futuro gli scienziati hanno trovato il modo di viaggiare nel tempo e qualcuno dei nostri discendenti è venuto a trovarci.

viaggi nel tempo3
I buchi di tarlo quindi teoricamente permetto in viaggio nelle pieghe del tempo, ma come si comporta con la possibilità di cambiare la storia?
Una possibilità di viaggiare indietro nel tempo ma solo nei limiti di un universo auto consistente, che possa impedire di cambiare il corso della storia. In questi termini non sarebbe possibile interferire col tempo evitando le situazioni come il paradosso del nonno.
Per ora il viaggio nel tempo in un buco di tarlo rimarrà solo una idea ed alcuni pensano che qualsiasi tentativo di fermare la storia usando un buco di tarlo può causare solo la sua distruzione.

Succederebbe che nell’attimo di collegamento di due diversi punti del tempo il tunnel comincerebbe ad emettere radiazioni così intense da auto distruggersi.
Questo è il segno della capacità della natura di auto proteggersi usando le stesse leggi della fisica per evitare che si verificassero paradossi temporali.
O per impedire che qualcuno entri nel regno dei cieli direttamente dalla porta “di servizio”.

Peccato perché avremmo potuto utilizzare un buco di tarlo per riportare una colonia di astronauti indietro nel tempo, magari alle origini della vita sulla terra, al momento di una imminente auto distruzione per ripopolare la terra.


Annunci

Informazioni su bruce

Ingegnere. Io sono responsabile di quello che dico, non di quello che capisci tu. (Massimo Troisi)
Questa voce è stata pubblicata in Astrofisica, Universo e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

15 risposte a Viaggi nel tempo: si può?

  1. Rebecca ha detto:

    Quante volte ho pensato alla possibilità di viaggiare nel tempo.. caro Silvano a volte credo che vivo nella sbagliata epoca e vorrei vivere in questo mondo perduto con i nativi amerciani prima dell’arrivo dei euopei… ovviamente non era una vita comfortabile come oggi, ma sicuramente era più serena e più stimolante..
    Poi a volte vorrei viaggiare solo un paio di anni indietro per avere ancora l’oportunità di parlarne con persone (famigliari amici) che ci hanno già lasciati..
    Dopo vorrei anche vedere il futuro, come sarà il mondo fra 1000 anni.. come sarà l’essere umano.. la domanda è mi perdo qualcosa???
    Purtroppo non posso viaggiare nel tempo.. ma posso sognare un sogno anche se non si realizza mai..
    Molto bello questo post come sempre scrivo troppo… beh qui e arrivato la primavera abbiamo già sui 26 gradi per me come austriaca e estate 😀 … ti abbraccio salutami il sapiente Bleff

    Mi piace

    • bruce ha detto:

      Ciao Pif, da dove cominco? Da questa mattina.
      Questa mattina, seconda uscita attorno alle 10,30. Non so quanti gradi di temperatura ci fossero in giro. So che in spiaggia con mare calmo c’era già chi faceva (timidamente) il bagno, ragazze che non hanno perso tempo a prendere il sole a seno scoperto, perchè si sa il primo sole è tremento, i primi segni di costume non vano via tanto facilmente. Poi tanta gente già in maniche corte e ovviamente tanti cani (a 4 zampe). 😆

      In realtà anch’io avrei la curiosità di dare una “sbirciatina” indietro nel tempo, ma poi penso che non ne vale la pena. Immagina se per un motivo qualsiasi fossimo condannati a restarci e ci troveremo in posti e situazioni a dir poco sgradevoli. No, eppoi io sono ossessionato dalla pulizia personale, no, non lo sopporterei. Il futuro? mi piace scoprirlo e poi non ce lo troviamo davanti ogni minuto?
      ciao cara

      Mi piace

      • Rebecca ha detto:

        E vero quello che dici.. potremo rimaneri gli in un tempo che poi non ci arpartiene…
        ma immagina NOI due “la scienza e la fede”.. andiamo nel passato e cambiamo un pò la storia verso il meglio..
        che ne pensi ??? :mrgreen:

        Mi piace

        • bruce ha detto:

          Cara Pif mi sarebbe piaciuto un tuo commento sull’ingresso nel regno dei cieli direttamente attraverso un wormhole, anche se già conosco la risposta 😆

          Mi piace

          • Rebecca ha detto:

            sei potrei entrare dento nel rengo di cieli per vedere il Creatore… allora avrei da fare un sacco di domande.. e se poi non esiste un regno dei cieli?? … sarei delusa eteramente… caro Silvano, finche sento la fede dentro nel mio cuore.. mi sta bene.. ma ho a volte i miei dubbi al riguardo della sua esistenza..;-)

            Mi piace

  2. ross ha detto:

    Ma cos’è il tempo?

    Mi piace

    • bruce ha detto:

      E’ anche un giornale 😆

      Mi piace

      • ross ha detto:

        come al solito la tua risposta è…bè speravo in un tuo pensiero sulla definizione di “tempo” , pazienza.
        Buona serata

        Mi piace

        • bruce ha detto:

          Ciao Ross, eccoti accontentata.
          Al tempo possiamo dare diverse definizioni.
          A me piace darti una spiegazione in linea con questo blog.
          In fisica meccanica, il tempo è definito come distanza tra gli eventi.

          T = t1 – t2 = s(t2) – s(t1) / vm(t1,t2)
          Dove
          s(t1) è lo spazio all’evento iniziale
          s(t2) è lo spazio all’evento finale
          vm(t1,t2) è la velocità media percorsa tra i due eventi

          t1 è l’evento iniziale
          t2 è l’evento finale
          T è l’intercorrere tra i due eventi.
          Ovvero la variazione degli eventi divisa la velocità media percorsa.

          In vm(t1,t2) possiamo inserire per esempio la velocità media di una automobile, la velocità della luce, la velocità di rotazione della terra, periodo di rivoluzione. ecc.

          Quindi il tempo non è altro che lo spazio percorso tra due eventi ad una certa velocità.

          Più complicata è la situazione secondo la relatività ristretta secondo la quale il tempo viene distorto dai campi gravitazionale e dagli oggetti che si muovono per velocità in relazione alla velocità della luce per cui il tempo di un osservatore è uguale a quello di un altro osservatore solo se viene moltiplicato per un certo fattore che dipende dalla velocità relativa dei due osservatori.
          Ciao

          Mi piace

        • bruce ha detto:

          Ovviamente mi scuso se c’ho scherzato, evidentemente era una cosa seria (che non ho saputo valutare) a cui spero di aver posto rimedio.
          Bruce

          Mi piace

  3. gabriarte ha detto:

    quando sono stanca come stasera il mio tempo si ferma perchè la mia mente si rifiuta di apprendere e penso che forse sarebbe opportuno fermare ogni tanto questo tempo perchè corre troppo in fretta ciao buona notte

    Mi piace

  4. bruce ha detto:

    Se non ci fosse il tempo saremmo come delle “fotografie”.

    Mi piace

  5. mariella54 ha detto:

    ciao Bruce ,a proposito di viaggi nel tempo e del paradosso del nonno ,se tornassi indietro ed ucciderei mio nonno con tutto quel che ne consegue ,se io non sono nata allora come è possibile che io esisto e posso viaggiare nel tempo ed uccidere mio nonno ?Non ti sembra anche questo un bel paradosso?Ho detto una stupidata?

    Mi piace

  6. bruce ha detto:

    Cara mariella, ti aspettiamo.
    Il paradosso del nonno consiste proprio nel fatto di voler dimostrare che i viaggi nel tempo, previsti teoricamente (ovvero dalla lettura e interpretazione di formule matematiche), non sono realizzabili praticamente.
    Infatti uccidendo il nostro nonno noi non nasceremo e di conseguenza non potremmo viaggiare indietro nel tempo.
    Buona giornata
    Bruce

    Mi piace

Il tuo commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...