Li frechì in vela

Li ‘frechì’: i ‘ragazzini/bambini’ (in dialetto sambenedettese).

Questo slideshow richiede JavaScript.

(le foto sono state compresse)

Advertisements

Informazioni su bruce

Ingegnere. Io sono responsabile di quello che dico, non di quello che capisci tu. (Massimo Troisi)
Questa voce è stata pubblicata in Sport e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

10 risposte a Li frechì in vela

  1. MARGHIAN ha detto:

    Ho leto:”fatto…l’ultima barchetta!”. Quale? “Un aiutino”. :)Ciao Bruce.
    Marghian

    Mi piace

  2. bruce ha detto:

    … i due alberi … ovviamente. 😆
    notte marghian

    Mi piace

  3. MARGHIAN ha detto:

    Ciao Bruce. Abbiamo la festa di S. Pietro, e anche questa sera c’e qualcosa in piazza.
    Dunque, i due alberi. Ne ho viste due con due alberi. In una c’e una persona, vicino alla poppa…sei tu? E’ quella la barchetta…. :)e’ tua? Ciao.
    Marghian

    Mi piace

  4. bruce ha detto:

    Io … neanche una bagnarola 😆
    Qui la festa del mare il 29 Luglio.
    Buon fine settimana.

    Mi piace

  5. MARGHIAN ha detto:

    Ciao Bruce! Bel caldo eh? “Caronte”, cosi’ viene chiamato questo anticiclone, anche se per me e’ piu’ infernale…. 🙂 l’invernale.
    “neanche una bagnarola”…gia’, non siamo ricchi. Non intendevo prenderti per 🙂 miliardario, pensando che potesse essere tua. Una barca usata, pagata in comode rate…. un mio cugino che fa il piastrellista ce l’ha per esempio.
    Ma l’importante e’ la salute, immagina chi ha lo yaght e non puo’ farsi una nuotata, e deve accontentarsi di una passeggiata a riva magari tenuto per mano. La salute, ecco la vera ricchezza (non ho scritto nulla di nuovo). Ciao Bruce, buona domenica-anche a te, Blef!-.
    Marghian

    Mi piace

    • bruce ha detto:

      Accidenti a Caronte! Si soffoca, non abbiamo il condizionatore e neanche uno yacht per rimfrescarci in mare.
      Però che sofferenza per quelli che lo possiedono, alzarsi presto per prepararsi per l’uscita, stare lì in mezzo al mare soli soletti tutti il giorno, prendere il sole in costume (le donne senza), fare il bagno nell’acqua limpida tutto il giorno, lontani dai rumuri dei bambini che gridano in spiaggia, le mamme isteriche che gridano. Deve essere proprio una sofferenza per loro. Tanto è vero che Briatore ne ha uno un po’ più grande, con più gente attorno, una cucina più grande, un frigorifero più grande, camere da letto più grande, magari anche una piscinetta interna per non sentirsi quella odiosa salsedine addosso. Deve essere una grande sofferenza per lui. Ecco perchè non compro uno yacht. :mrgreen:

      Ieri due bagni con Bleff, prima di buon ora in una spiaggetta quasi deserta (erano da poco passate le cinque), poi quando è cominciata ad arrivare la gente (erano le 6,30 quando la gente evidentemente non ha dormito per il caldo) siamo andati qualche chilometro più lontano tra gli scogli. Altro bagno. Andata e ritorno in bicicletta, con Bleff che tirava. Io ero sfinito (lui pure).

      Mi piace

  6. MARGHIAN ha detto:

    “Festa del mare”. Noi chiamiamo cosi’ *non la festa di questi giorni, che e’ la festa del paese-santo patrono, s. pietro-, ma la sagra della madonna di Bonaria, la prima domenica dopo ferragosto.

    “sa festa ‘e mari” ecco la denominazione “ufficiale”.
    La vergine di Bonaria e’ talmente importante per la fede popolare al punto che Buenos Aires ha preso il nome dal santuario mariano di Cagliari (vedere per credere, guarda in wikipedia “buenos aires”).

    A Cagliari la festa e’ a fine aprile, mentre lla nostra e’ una edizione estiva, con la chiesetta di Bonaria del villaggio marittimo di Marceddi’ ( frazione del mio paese), con la processione delle barche in mare. La barca “ammiraglia” porta il simulacro, le altre la seguono. Ciao.

    Mi piace

    • bruce ha detto:

      Qui si chiama la festa della Marina quella di fine Luglio. Alla grande. La solita processione in mare, notte bianca con complessini per tutta la città, artisti da strada, cover di famosi gruppi, chalet in grande festa per l’occasione, e poi gran finale prima coi famosi fuochi d’artificio e poi uno spettacolo in spiaggia fino all’alba con tanto di complessi su un mega palco con mega amplificatori. Quella notte non si dorme, neanche io e Bleff che non ha paura dei fuochi. Ora rivado a farmi la doccia, che … si muore.
      Ciao Marghian e buon divertimento.

      Mi piace

  7. MARGHIAN ha detto:

    Per certi versi simile alla nostra “sa fest’ e’ mari” (leggi: “savèstemàri”,e’ una regola di pronuncia. Esempi: “su pippìu”-il bambino: “subippìu”, “su cani”-il cane- , ”sugàni” eccetea). Non so cosa avranno in programma per quest’anno, sicuramente il solito spettacolo musicale (con covers ne loro brani).

    Simpatiche le tue analisi sulle sofferenze di coloro che hanno lo yaght, e la spiegazione del “motivo” percui tu  te ne privi.
    Sopravviveremo a Caronte, c’e riuscito Dante…..Ciao Bruce, e Blef.

    Marghian

    Mi piace

  8. MARGHIAN ha detto:

    Con copia-incolla da Word i “sorrisini” sono diventati altra cosa…ho dovuto fare cosi’ (copia-ilcolla) perche’ nella casella commenti il cursore stava fermo… Ciao.

    Mi piace

Il tuo commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...