La madre e i fratelli del Sole (1)

Il Sole

Gli astronomi hanno ritenuto a lungo che il Sole fosse una stella non particolarmente interessante, con una vita banale. Si sbagliavano.

Di recente si è scoperto che ha avuto una madre, degli zii, e anche svariati fratelli. Potrebbe persino aver rubato un pianeta ad uno dei fratelli.

Antenati solari.
Milioni di anni prima che il Sole si accendesse all’interno della Via Lattea, i suoi antenati dominavano questa zona della galassia. Quelle prime stelle erano a loro volta figlie di innumerevoli volte delle prime stelle della galassia, e la loro generazione era costituita da decine di migliaia di individui.
La loro vita era breve. Nel giro di qualche milione di anni dalla loro formazione, alcune di loro iniziarono a morire. Le loro scomparse violente disseminarono in questa regione galattica i primi elementi pesanti, come ferro e alluminio.
I resti di queste stelle diedero origine alle successive generazioni di stelle, tra cui gli antenati del Sole.

Ora vi domandate come gli astronomi hanno ricostruito questa storia.
Precisamente dalle briciole di materia sparse e provenienti dallo spazio. Più esattamente dall’analisi dei materiali radioattivi presenti nelle meteoriti. Uno di questi è l’alluminio-26 con una emivita di circa 730.000 anni che si trova nei meteoriti che risalgono ai primi giorni del sistema solare e che gli astronomi ritengono che abbia avuto origine da una supernova esplosa vicino al nostro Sole quando quest’ultimo si stava formando.

Questa stella avrebbe avuto una massa pari a circa 30 volte la massa del Sole. La più grande da quella parte del cosmo. Come tutte le altre stelle giganti avrebbe vissuto una vita breve ma spettacolare, esplodendo solo dopo alcuni milioni di anni dopo che si era accesa. Non solo avrebbe sintetizzato l’alluminio-26 ma, anche idrogeno, metalli pesanti ed elementi radioattivi nella nube di gas che sarebbe diventata il nostro sistema solare.

I ricercatori hanno chiamato questa stella “Coatlicue”, cioè il nome della madre del Sole secondo la cosmologia azteca.

Negli ultimi anni sono arrivati da queste parti certi metalli pesanti come l’oro, l’argento e il platino presenti sulla Terra, risalenti a circa 100 milioni di anni prima della nascita del sole. Alcune terre rare sono arrivate nella nebulosa gestazionale del Sole 30 milioni di anni prima che si formasse.
La nostra stella quindi ha avuto un lungo periodo di incubazione, con limite superiore di 30 milioni di anni.

…. continua ( il Sole e i suoi fratelli) ….

(Le Scienze n. 599)

homeansa ritorna
a Astonomia
ritorna
alla Home Page
Annunci

Informazioni su bruce

Ingegnere. Io sono responsabile di quello che dico, non di quello che capisci tu. (Massimo Troisi)
Questa voce è stata pubblicata in Astronomia, Universo e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Il tuo commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...