I cani sono furbi?

Blef dicembre 2006  017bis Caro Bleff (è lui nella foto), oggi parliamo di qualcosa di meno impegnativo. Parliamo di voi cani.

Mi vuoi dire , caro padrone – mi risponde a brutto muso il mio cane – che parlare di cani è un argomento poco interessante?

Non volevo dire questo, era tanto per dire che non avrei parlato dei soliti argomenti di astronomia. E poi quanto sei permaloso.
Voglio fare una domanda a tutti gli umani.
Secondo voi il cane è furbo?

Per te è sicuramente una domanda banale.
Ma non lo è per noi.
Chi mi segue da tempo sa che sono stato forzatamente “invitato” dal Servizio Veterinario della mia città a partecipare al corso per il conseguimento del patentino per la conduzione del cane, dal momento che, da una ricerca su tutti i laboratori veterinari della mia città, il mio cane (regolarmente iscritto come American Staffordshire Terrier) è stato inserito nella lista dei cani potenzialmente pericolosi.

A suo tempo la presi molto male. Anzi mi incazzai proprio. Perché  ci sarebbe molto da dire su questo fatto dato che proprio una ordinanza ministeriale aveva già da tempo cancellato la vergognosa lista Sirchia dei cosiddetti cani “aggressivi”.

Tuttavia ho  seguito (ho dovuto seguire)  il corso teorico e pratico risultando all’esame finale l’unico ad aver fatto “zero” errori ai test, con grande rivalsa sui vari personaggi  che pensavano  male dei possessori di pitbull (e non li vedono nemmeno di buon occhio) e del mio cane che ha surclassato i più blasonati cani nelle prove di obbedienza e di comportamento.

Chiusa questa parentesi auto-elogiativa, quello che voglio dire è che durante il corso ci siamo domandati se i cani sono furbi.

Il mio cane per esempio in nostra assenza si impadronisce delle poltrone o letti delle stanze lasciate involontariamente aperte e non appena sente aprire la porta di ingresso al nostro rientro, quatto quatto con la coda in mezzo alle zampe se la squaglia nella sua cuccia.  Altri padroni parlavano di cani che rubavano cibo o si nascondono se fanno i bisogni in casa, ecc. ecc.

A sentire i vari veterinari “comportamentalisti” e istruttori vari i cani non hanno alcuna capacità di associazione dei comportamenti. Ovvero non sono in grado di distinguere cosa era giusto fare da quello che è sbagliato.
Ebbene sbagliavano. Eravamo proprio noi, padroni dei cani, ad avere ragione: i cani sono furbi e sanno capire benissimo quando vogliono compiere qualche malefatta.

Ora studiosi della Università di Portsmouth e del Max Planck Institute for Evolutionary Anthropology sembrano dimostrare che ad aver ragione siamo in effetti  noi padroni.

Dallo studio, pubblicato sulla rivista Animal Cognition, è emerso infatti che è quattro volte più probabile che un cane rubi del cibo quando si trova in una stanza buia rispetto a quando la stanza è illuminata, suggerendo quindi che siano in grado di discriminare tra le situazioni in cui gli uomini possono vedere e quelle in cui non possono.
È un risultato importante, perché vuol dire che i cani sanno associare i momenti a loro favorevoli, ovvero riescono a comprendere il punto di vista umano.

I cani quindi potrebbero effettivamente avere comprensione dei contenuti della propria mente e di quella degli altri. Una capacità che fino ad oggi si riteneva prerogativa dell’uomo e dei suoi parenti più prossimi, come gli scimpanzé.
In definitiva i cani sono furbi.

Complimenti per esserci arrivati – ironizza il mio cane – meglio tardi che mai.

(fonte: Galileo)

Annunci

Informazioni su bruce

Ingegnere. Io sono responsabile di quello che dico, non di quello che capisci tu. (Massimo Troisi)
Questa voce è stata pubblicata in Il mio cane e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

14 risposte a I cani sono furbi?

  1. gabriarte ha detto:

    non solo i cani ma anche i gatti sono furbi!!il mio gatto maschio di diciotto anni,è terribilmente goloso di carne, se dimentichi la bistecca sul tavolo con lui nei paraggi, salti la cena. A volte, finge di dormire, mentre io preparo un piatto a base di carne, vuole convincermi di essere indifferente a quella golosità e quando distrattamente mi allontano lui, con un balzo, la fa sparire e sparisce pure lui, per tutta la giornata, aspettando che la mia rabbia si plachi Ciao buona serata

    Mi piace

  2. gabriarte ha detto:

    Dimenticavo!!! Una carezza al tuo bellissimo Blef

    Mi piace

    • bruce ha detto:

      Grazie, fatto!
      Bello vero? Mi piace il suo portamento fiero, consapevole della sua forza, ma nello stesso tempo è affettuoso, ubbidiente, giocherellone, per niente feroce come viene descritta la sua razza.

      Non sapevo che avevi un gatto. Loro sì che sono furbi, eccome.
      Abbiamo avuto anche noi un gatto. Pensa, l’ho portato con me dalla Tunisia togliendolo dalla strada. Ma era una belva, mai addomesticato, selvaggio come le sue origini.
      Ciao
      Bruce

      Mi piace

  3. MARGHIAN ha detto:

    La mia gattina, Nives, e’ una fiìurbetta…si, i gatti sono furbi. Anche i cani lo sono. Chi, fra cane e gatto, e’ piu’ intelligente? “Porta!” ed il cane ti porta la cosa che le chiedi di portarti. “Porta”, ed il gatto non lo fa. Non ha capito o…non vuole obbedire? Questo e’ il dilemma. Ciao.

    Marghian

    Mi piace

    • bruce ha detto:

      Mi dispiace darti una brutta notizia caro marghian ma sono più intelligenti i cani. 😆
      Perchè?
      Leggi questo articolo: https://silvanodonofrio.wordpress.com/2010/11/25/piu-intelligente-il-cane-o-il-gatto/
      Ma tutti gli animali sono intelligenti a modo loro. La formica per esempio. Non hai mai provato a cancellare la traccia su cui camminano le formiche? Bene dopo un momento di disorientamento, riescono a ritrovare la traccia e a ricomporla.
      Ciao

      Mi piace

      • MARGHIAN ha detto:

        Perche’ la chiami brutta notizia?! 🙂 Se mai lei, ammesso che si metta problemi di competizione.. 😆
        Il comportamento sociale, il branco…maggiore evoluzione cerebrale negli animali che vivono in branco rispetto a quelli che vivono in solitudine…. :)speriamo che non valga, questa differenza, fra uomini che vivono in gruppi-familiari- ed uomini che vivono da soli :), non so se la prenderei bene. Ma sì, semplicemente non ci crederei :mrgreen:
        Ciao.

        Mi piace

        • bruce ha detto:

          Dai, però te e Nives vivete assieme. Non è in fin dei conti questa una vita di gruppo familiare uomo-animale, seppure ridotto?
          Quindi siete entrambi intelligenti 😆
          Ciao

          Mi piace

          • MARGHIAN ha detto:

            Questa e’ forte, ahahaha! (“per iscritto non rende bene, la risata che mi sto facendo-mentalmente..:) non immaginarmi a ridere a squarciagola- sto a due metri da una finestra che da’ sulla strada, ecco perche’..ma mi scappa quasi dal ridere…).

            Si potrebbe proporre uno slogan per animalisti: “adotta un gattino, e sarai piu’ intelligente” 🙂

            Comunque e’ vero che gli animali sono tutti intelligenti a loro modo (l’esempio della formica e’ calzante…e le api?).

            Mi ricordo in tv, un servizio su una scimmia, particolarmente dotata. Il commentatore disse “riesce a contare, se le si chiede quanto fa 2+10 la scimmietta tocca con un dito il numero 12 del monitor, e fa altre operazioni molto piu’complesse, e conosce tantissime parole nel linguaggio americano dei egni…questa scimmietta potrebbe essere un genio….nella sua specie”.

            Questa sera o domani ti rispondero’ sui miracoli, anticipandoti qui che “ogni cosa che stupisce, crea senso di ammirazione e’ un miracolo” era solo una, “chiosa”, una puntualizzazione in piu’. Infatti subito dopo ho scritto “ma nel linguaggio corrente “miracolo” e’ un evento sporannaturale”.

            Proprio ad una persona che disse “come non esistono i miracoli, il miracolo della vita per esempio…” ed io a lui. “Ma quando si dice “credere ai miracoli” si deve intendere miracoli..miracoli, non “il miracolo della vita…” (segue) Ciao Bruce.

            Marghian

            Mi piace

  4. mariella54 ha detto:

    Non ci sono cani feroci ma solo padroni di cani che sono feroci.Io amo tutti gli animali e li rispetto e penso che molti siano più intelligenti di certi uomini.Io ho sempre posseduto gatti che danno meno da fare di un cane ,non so se sono intelligenti ma nel loro piccolo sono in grado di farsi capire,ciao

    Mi piace

    • MARGHIAN ha detto:

      E’ vero, ma talvolta anche un cane (Blef, tu non c’entri, tranquillo… 🙂 puo’ essere feroce, senza che lo sia il padrone. Mi commosse la notizia di una donna, poverina, che portava il da mangaire per i cani. Fu sbranata, e non credo che ella fosse cattiva con i cani.

      Naturalmente queste sono eccezioni, i cani sono capaci di tanto affetto (vero Blef?). Ma ho scritto questo perche’…. si tente ad idealizzare (scrivo questo specie per gli amici animalisti) gli animali, magari per il fatto che noi “siamo cattivi”. Vero, Pero’, anche nel mondo animale, “preda e predatore”, “il gatto che non si fa scrupoli a divorare un topolino” (vero, bella? – pur se Nives forse non he ha mai visto uno-) e, tra animali della stessa specie..spesso se la danno di santa ragione.
      Una amica, forse animalista, mi scrisse: “sono piu’ intelligenti di noi!!!!!”. Al che io le scrissi un commentino- che tanto “ino” non era, mi conosci :)….- in cui le feci notare che “l’animale non ha colpa, mentre l’uomo si’, ha colpa. Proprio questo e’ il “quid” che fa l’uomo piu’ intelligente. “Siamo cattivi”, queto e’ vero, ma fra gli esseri umani c’e un hitler ma c’e anche una madre teresa, e tante persone comuni che sono buone, e tu stessa- data la tua sensibilita’- non sei cattiva, e tu comunque puoi scegliere, l’animale no…” eccetera eccetera. Ciao Marie’.

      Marghian

      Mi piace

  5. MARGHIAN ha detto:

    sporannaturale, altra parola candidata al premio. A proposito, nelle mie “fisime latine” ho scritto, citando una formula classica del giudizio della Chiesa sui miracoli “constat de soprannaturalitate”.. Errore, in latino e’ “supernaturalitate”-se non ricordo male… 🙂

    Mi piace

  6. bruce ha detto:

    Brava quella scimmia. Io conosco persone che non conoscono le tabelline.
    7×8? 9×7? Un attimo che prendo la calcolatrice..
    Una volta, tanto per parlare, ero direttore di una azienda che faceva capo ad una società giapponese, mentre facevo di conto con un loro “controller di gestione” dovemmo fare una semplice addizione, il giapponesino prese la calcolatrice ed io gli disse a cosa serviva. Per essere più preciso, mi rispose.

    Il miracolo della vita? anche lì finiamo in un vicolo cieco. Non fu miracolo.
    L’argomento è semplice “a parole” per la religione, complicato da dimostrare.
    Ciao

    Mi piace

    • MARGHIAN ha detto:

      Lo so, lo so…ed io forse ho visto di peggio, quando facevo l’operaio marmista. “In che mese siamo, a maggio vero?”. “Si'”. “Allora dopo viene…luglio?”. “No.giugno…ma non li conosci i mesi?.”. Eh, po’ nài sa beridàdi, no mi seu mai postu a ‘ddus’imparài in s’ordini” (“..per dire la verita’, non mi sono mai impegnato ad impararli nell’ordine”).
      E’ strano il nostro cervello, un tizio era famoso in paese per essere bravo a giocare a poker, a dama e…. non conosceva l’orologio!!! “Frèccia mànna…frèccia pitticca…mi cunfundu”-lancetta grande, lancetta piccola..mi confondo).

      (seguito)
      Ciao Bruce. “Infatti se per miracoloso si intende solo qualcosa che desta meraviglia allora sono miracolosi tutti gli eventi che ogni giorno ci presentano gli ^ illusionisti e loro stessi sarebbero dei soggetti atti a fare miracoli”.

      La mia era solo una puntualizzazione sul significato della parola “miracolo”-qualcosa che desta ammirazione-. Mi piace l’etimologia, pero’ io stesso ho precisato che “nel linguaggio corrente- o accezione piu’ comune- quando si dice “miracolo” trattasi di …esatto, proprio “di unn evento a volte attestato, a volte asserito, difficilmente spiegabile secondo cause conosciute, e quindi attribuito a qualche causa paranormale, e specificamente ad un intervento soprannaturale o divino, e che appare svolgersi in contrasto con le leggi naturali”.

      E’ vero che “ogni miracolo e’ figlio del suo tempo”, una guarigione dalla peste nel ‘600 ed una guarigione da un tumore nel 2000 e passa-o fino a pochi anni fa-. Vero, le guarigioni da tumore avvengono anche “per via naturale” o con i giusti farmaci che in certi casi hanno effetto. “Povero medico, quando il paziente muore, colpa del dottore…quando guarisce, “grazie a Dio”, e su dottori mai mèrittu tenidi!” (quel genio di mio padre).

      Io ho messo in evidenza, mi sembra, che e’ molto difficile stabilire quale sia la causa di una guarigione, se naturale o sovrannaturale (per chi affronta la questione sotto l’ottica della fede o ricerca di fede e trascendenza), e di fatto esistono dei “criteri” per valutare un possibile- non certo o matematico- evento prodigioso; non e’ considerato qualcosa di miracoloso quando il tumore, o la vista che ritorna, avvengono lentamente.

      Viene candidato a miracolo il caso di un malato pieno di metastasi che guarisce in una notte. Io non so se questo accade davvero, o se le commissioni mediche che indagano “per attestare un miracolo” non facciano carte (lle) false, e magari se l’organismo e’ capace..anche di liberarsi delle metastasi in poche ore, io non lo escludo-se questo avviene davvero-.
      “Una gamba che ricresce spontaneamente”. Io non conosco la casistica, ma caspita, se avvenisse una cosa del genere…. pur se ho un sospetto, qualche scettico ci sarebbe comunque: “certi animaletti si fanno ricrescere parti mancanti…. forse in rari casi, anche noi possiamo…”.

      Grazie per il consiglio a “non ascoltare troppo Zichichi”… quando lo ascoltavo, mentre facevo colazione, mi piaceva perche’ mi dava qualche informazione scientifica (“vedete, le grandezze di plank…l” …”la gravita’ e’ per ora l’unica forza che sfugge all’unificazione perche’….” eccetera). Ma su certe cose, non pendo dalle sue labbra-“non esistono esseri alieni…la terra e’ l’unico pianeta, a mio avviso che….”-..

      Ho citato la sua frase perche’ mi trova d’accordo, l’avesse detta anche chiunque altro: “la scienza non puo’ spiegare il miracolo…se lo spiega, non e’ piu’ un miracolo”.
      Proprio in liena con quanto scrivi tu: “quando si capisce come un tumore recede, il miracolo viene automaticamente declassato ad evento naturale, scientificamente valutabile.

      Mi viene in mente, a proposito di “perche’ non ricresce un arto” cio’ che disse una mia amica una volta: “ma perche’ guarisce sempre un paralitico, un cieco, un leucemico e mai un miracolo che abbia come protagonista un malato di mente, un mongoloide…sempre o paralitici, o ciechi….” (una credente, eravano in una riunione di catechesi, quando ero osservante, fine anni ’80, e suonavo l’armonium in un gruppo parrocchiale di cui anche lei faceva parte, a Cagliari). Ciao.

      Marghian

      Mi piace

      • bruce ha detto:

        Ciao marghian ho apprezzato il tuo intervento. Equilibrato come sempre.
        Lo sai cosa trovo di strano in questa storia dei miracoli, che necessariamente riguardano solo la salute, dove la scienza è molto indietro ed è facile lasciarsi andare dal dolore a sentimenti “trascendentali”.

        Qualche settimana fa il mio computer non ha voluto più saperne di andare, forse un virus, chi lo sa.
        Per quanto ho implorato …. niente, nessun miracolo. Eppure ce l’ho messa tutta. 😆
        Il miracolo me l’ha fatto il tecnico, me ne ha venduto uno nuovo e aggiustato il vecchio.

        Cosa dedurre? Ho capito che i miracoli non avvengono sulla materia inerme. Peccato, forse c’è un impedimento divino, perchè c’è da aggiustare la macchina di mia figlia che è ferma da un pezzo. E non credo che avverrà un miracolo. 😆
        Ciao

        Mi piace

Il tuo commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...