Il bue e l’asinello

Mi piace riproporre questo mio post del 2011.
Perchè?
Non lo so, ma la storiella di questi due amici ha molti significati che meritano una riflessione. Forse perchè è semplicemente Natale.

Bruce

(foto dal nostro presepe)

Stavano alla stessa mangiatoia un bue ed un asino.

Quanto sei fortunato – disse il bue all’asino – godi della poca fatica che si richiede da te. Il nostro padrone ti cura con attenzione, ti lava, ti dà dell’orzo ben crivellato, dell’acqua fresca e limpida.
La tua maggiore pena sta nel portare il nostro padrone quando deve fare qualche breve viaggio: senza questo passeresti tutta la tua vita nell’ozio.
La maniera con cui vengo trattato io è molto diversa. Non appena è giorno vengo attaccato ad un aratro, che sono sforzato a trascinare tutto il giorno per rompere la terra: il che mi rende lasso in tal modo che qualche volta le forze mi mancano. Alla fine, dopo aver ben arato da mattina a sera, al mio ritorno mi viene appena dato da mangiare fave secche, non buone per seminare, o altra cosa di minor conto…

View original post 564 altre parole

Informazioni su bruce

Ingegnere. Io sono responsabile di quello che dico, non di quello che capisci tu. (Massimo Troisi)
Questa voce è stata pubblicata in Attualità. Contrassegna il permalink.

5 risposte a Il bue e l’asinello

  1. Rebecca Antolini ha detto:

    Lo ho riletto e mi piace ancora Tantissimo… lo leggi prossimo anno al tuo nipotino😉 Buon Natale caro Silvano ♥

    Mi piace

  2. MARGHIAN ha detto:

    Vero, povero bue. Ma secondo la religione, il figlio del padrone (il festeggiato..) avrebbe poi detto “prendete il mio peso, perche’ il mo giogo e’ dolce, ed il mio carico leggero”, cosi’ almeno c’e scritto nel vangelo. Ciao, buona continuazione delle feste.

    Mi piace

    • bruce ha detto:

      Secondo me il bue c’avrebbe qualcosa da ridire su questa cosa, visto che il padrone l’ha portato in città per fare …. bistecche.
      Giornata nebbiosa oggi. Ciao.

      Mi piace

      • MARGHIAN ha detto:

        E’ vero, infatti nel commento precedente mi sono scordato di scrivere (ci ho pensato dopo) “Lui lo ha detto,poi, se non gli abbiamo dato retta in duemila anni”. L’altro famoso saggio, Buddha, forse era piu’ coerente con il bue: era vegano, almeno credo 🙂
        Nebbia? In Sardegna su questo siamo fortunati. L’ habbiamo, la nebbia, anche noi, ma molto raramente. Oggi è soleggiato. Ciao.

        Mi piace

        • MARGHIAN ha detto:

          Frase incompleta, ““Lui lo ha detto,poi, se non gli abbiamo dato retta in duemila anni”.”. La frae completa, ““Lui lo ha detto, poi sono cavoli nostri se non gli abbiamo dato retta in duemila anni”.

          Mi piace

Il tuo commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...