Perché gli uomini combattono ?

“Nonno, perché gli uomini combattono?”

Il vecchio, gli occhi rivolti al sole calante, al giorno che stava perdendo la sua battaglia con la notte, parlò con voce calma:

“Ogni uomo, prima o poi, è chiamato a farlo. Per ogni uomo c’è sempre una battaglia che aspetta di essere combattuta, da vincere o da perdere.
Perché lo scontro più feroce è quello che avviene fra i due lupi.”

“Quali lupi, nonno?”

“Quelli che ogni uomo porta dentro di sé.”

Il bambino non riusciva a capire. Attese che il nonno rompesse l’attimo di silenzio che aveva lasciato cadere fra loro, forse per accendere la sua curiosità. Infine il vecchio, che aveva dentro di sé la saggezza del tempo, riprese con il suo tono calmo.

“Ci sono due lupi in ognuno di noi. Uno è cattivo e vive di odio, gelosia, invidia, risentimento, falso orgoglio, bugie, egoismo.”

Il vecchio fece di nuovo una pausa, questa volta per dargli modo di capire quello che aveva appena detto.

“E l’altro?”

“L’altro è il lupo buono. Vive di pace, amore, speranza, generosità, compassione, umiltà e fede.”

Il bambino riprese a pensare un istante a quello che il nonno gli aveva appena raccontato.
Poi diede voce alla sua curiosità e al suo pensiero.

“E quale lupo vince?”
Il vecchio Cherokee si girò a guardarlo e rispose con occhi puliti.

“Quello che nutri di più.”

(Storia Apache)

Informazioni su bruce

Ingegnere. Io sono responsabile di quello che dico, non di quello che capisci tu. (Massimo Troisi)
Questa voce è stata pubblicata in Attualità. Contrassegna il permalink.

8 risposte a Perché gli uomini combattono ?

  1. Elisabetta Lelli ha detto:

    Letta d’un fiato. Grazie, amico caro, è una storia bella e vera.

    Liked by 1 persona

  2. bruce ha detto:

    Non più tardi di 45 minuti fa, ero fuori con il cane, ed incontro il mio amico Aldo. E’ quasi un mese che non lo vedevo. Lo saluto con sorriso, rassicurato sapendo le sue condizioni di salute.
    “Ingenere – mi dice – lei che è una persona colta, come può avere il sorriso sulle labbra quando succede quello che è successo ad Ancona (si riferisce a quel signore di Numana che ieri ha sterminato la famiglia)”.
    Sono rimasto un po’ sorpreso dalla serietà con cui l’ha detto.
    “Caro Aldo – rispondo – io non posso che esprimere il mio dispiacere per quello che è successo e la disapprovazione per questo delitto efferato. Ma non sono io che dovrei essere rattristito, ma colui che governa le nostre coscenze e non dovrebbe far in modo che succedano queste cose ed invece non muove un dito.”
    “Ora vado via – continuo – perchè il mio cane mi trascina.”

    Mi piace

  3. gabriarte ha detto:

    ti rendi conto quanto sia bella la luce quando hai visto il buio ciao Bruge una carezza a bleff

    Mi piace

Il tuo commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...