Una atmosfera mai vista.

Cornetto con marmellata striminzito e con poca marmellata.
Latte macchiato bollente. Questo mi fa incavolare. Tra l’altro il bicchiere non ha il manico. Devo aspettare che si raffreddi. Insomma che razza di bar abbiamo scelto stamattina per fare colazione.

Così, mentre aspetto, dico al mio amico Luigi l’ultima cosa che ho letto.

heic1422a-664x442Oramai non è più una novità di trovare pianeti giganti vicinissimi alla loro stella.
Ovviamente il loro periodo di rivoluzione è breve. Ma mai si era scoperto un pianeta che ruotasse attorno al suo sole tanto che il suo anno è il più breve mai misurato da durare appena 19 ore.
E’ un pianeta delle dimensioni di Giove ma due volte più massiccio. Lo hanno chiamato WASP43-b (queste sigle mi fanno impazzire).
Per via della vicinanza alla stella, WASP-43b, è 40 volte più vicino alla stella di quanto non sia Mercurio al Sole. Questo vuol dire che la sua atmosfera è estremamente più irradiata di quanto non sia quella dei pianeti gassosi nel sistema solare.

Insomma un pianeta alla brace – interviene il mio amico.

Ebbene, su questo ci sono delle novità dovute a tre anni di osservazioni e di studio. – rispondo.
Il pianeta orbita attorno a una stella un po’ più fredda del Sole, mostrando sempre la stessa faccia alla stella come accade nel sistema Terra-Luna.
Si è scoperto che la temperatura dell’atmosfera diminuisce lentamente con l’altezza e che esiste una notevole differenza di temperatura tra l’emisfero illuminato, dove è sempre giorno, e quella buio, dove è sempre notte, a qualunque altezza.
Questo risultato ci dice che in questa atmosfera non sono in funzione efficienti meccanismi di rimescolamento.

Cosa vuol dire – mi domanda Luigi

E’ la prima volta che si riesce a ricostruire la distribuzione della temperatura con l’altezza con questo dettaglio.
Le misure inoltre hanno messo in evidenza la presenza di vapor d’acqua nell’atmosfera di WASP-43b. Ma ogni illazione è azzardata.

Il latte macchiato si è raffreddato e il cornetto alla marmellata non mi ha soddisfatto. Domani cambiamo.

(fonte: MediaInaf)

Informazioni su bruce

Ingegnere. Io sono responsabile di quello che dico, non di quello che capisci tu. (Massimo Troisi)
Questa voce è stata pubblicata in Astronomia, Ultime dallo spazio e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

22 risposte a Una atmosfera mai vista.

  1. Rebecca Antolini ha detto:

    Ciao Silvano qui sinceramente non ho capito niente.. a parte anche a me non piace quando di da un pianta una cominazione di lettere e nummeri… srebbe più bello a dare loro un nome… Pif😉

    Mi piace

  2. bruce ha detto:

    Sei troppo forte Rebecca. Forse non ti impegni a dovere o vai sempre di corsa.😆
    E’ facile da capire: un pianeta gigante ruota talmente vicino alle sua stella tanto che il suo anno è di solo 19 giorni. Poi ha sempre la stessa faccia rivolta al suo sole.
    Si potrebbe pensare che fosse un pianeta arrostito, ma per il mescolamento dell’atmosfera, le due facce hanno temperature molto differenti. Un po’ come succede da noi con la differenza di temperatura tra il giorno e la notte.

    Liked by 1 persona

  3. bruce ha detto:

    P.S. Come hai visto Rebecca non ha risposto😆

    Mi piace

    • Rebecca Antolini ha detto:

      Rebecca non ha risposto perche non mi sono venute le notifiche ..cari dovrette rispondere al articolo non fare un commento a parte..😛

      Mi piace

    • MARGHIAN ha detto:

      Tempo al tempo…😆

      Mi piace

      • MARGHIAN ha detto:

        “tempo al tempo”, rferito a “rebecca non ha risposto”.

        “..magari sospese nell’atmosfera come dici tu, già ipotizzate su Giove e altri sistemi gassosi…”. Non mi stupirei che nell’atmosfera di Nettuno, di cui poco si parla, ci fossero delle forme di vita sospese nell’atmosfera. Si ipotizzò qualcosa del genere anche rigaurdo a Venere, che con la sua densissima atmosfera e’ per certi versi assimilabile ad un pianeta gassoso. “Speranze per Venere”, cosi’ titolava un articolo della rivista “L’astronomia”. Nell’articolo si faceva menzione di possibili forme di vita negli strati dell’atmosfera venusiana, dove le temperature sono intorno ai 30 ° curca. Chissà. Ciao.

        Mi piace

  4. MARGHIAN ha detto:

    “curca”, leggi: “circa”.

    Liked by 1 persona

Il tuo commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...