Un esopianeta bizzarro

sistema-planetario-Kepler-700x393

Esopianeti giganti, rocciosi, gassosi, isolati. Non passa giorno che non viene scoperto un nuovo pianeta extra solare.

Ma l’esopianeta denominato OGLE-2013-BLG-0341LBb ha un comportamento proprio strano.
Scoperto di recente fa parte di un sistema di stelle binario, orbiterebbe solo attorno a una delle due stelle, ignorando l’altra quasi del tutto.

Cosa c’è di strano?
Intanto diciamo che si trova a circa 3000 anni luce da noi e ha una massa che è quasi il doppio di quella del nostro pianeta.
La sua stella, Ogle, è ad una distanza quasi esattamente uguale a quella che separa la Terra dal Sole.

Il fatto è che Ogle è circa 400 volte più fioca del sole e il pianeta è molto più freddo della Terra (213 gradi celsius sotto lo zero, leggermente più freddo di Europa, la luna ghiacciata di Giove).

Nonostante questo esopianeta sia troppo freddo per poter ospitare la vita, potrebbero esserci altri pianeti in orbita attorno a stelle simili al Sole in un sistema binario nella cosiddetta zona abitabile.

Vedo la espressione del mio cane come a dire che la cosa non gli interessa più di tanto.
Lo ignoro.
La scoperta è comunque interessante perché metà delle stelle nella nostra galassia fanno parte di un sistema binario.

Questo sta a significare che gli pianeti extrasolari si possono formare in orbite simili a quella della Terra anche in sistemi binari in cui le due stelle non si trovano a una distanza troppo grande l’una dall’altra.

Riferimenti: Science doi: 10.1126/science.1251527

Informazioni su bruce

Ingegnere. Io sono responsabile di quello che dico, non di quello che capisci tu. (Massimo Troisi)
Questa voce è stata pubblicata in Astronomia, Ultime dallo spazio e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

14 risposte a Un esopianeta bizzarro

  1. gabriarte ha detto:

    una domanda banale ma cosa serviranno tutti questi pianeti senza vita?La certezza di essere i soli mi deluderebbe un poco ciao bruge una carezza a bleff

    Mi piace

    • bruce ha detto:

      Altra bella domanda cara gabri.
      Alcuni sperano di essere soli nell’universo, altri (i più) che ci siano altri a farci compagnia. Dipende dalla propria formazione e da quello che si vuole credere.
      Se l’universo è stato creato con lo scopo di essere abitato, non se ne vede la necessità di così tanti pianeti inospitali e di tanti altri astri che non genereranno mai vita.
      I fatti non stanno così.
      Buona giornata, sto per l’appunto uscendo con il cane.

      Mi piace

      • MARGHIAN ha detto:

        “Questo sta a significare che gli pianeti extrasolari si possono formare in orbite simili a quella della Terra anche in sistemi binari in cui le due stelle non si trovano a una distanza troppo grande l’una dall’altra”. Chissà quante cose sono possibili, e noi ancora lo ignoriamo. Ciao.

        Marghian

        Mi piace

  2. MARGHIAN ha detto:

    “Alcuni sperano di essere soli nell’universo, altri…”. “Molto probabilmente non siamo soli nell’universo, ma..e’ come se lo fossimo! Sono troppe le distanze, incolmabili anche se si andasse alla velocità della luce, e allora e’ proprio come se fossimo soli..” (Margherita Hack).

    Mi piace

    • bruce ha detto:

      la domanda di gabri non è niente male. Perchè, religiosamente parlando non si capisce questo spreco di pianeti ed astri non adatti alla vita se il creatore avesse voluto creare l’universo per essere abitato.
      Questo sta a significare che non c’è un preciso disegno organizzato per la vita, ma legato a eventi probabilistici.

      Mi piace

  3. MARGHIAN ha detto:

    Ciao Bruce. Giustamente tu hai scritto che “..religiosamente parlando non si capisce questo spreco di pianeti ed astri non adatti alla vita se il creatore avesse voluto creare l’universo per essere abitato”, e lo penso anche io. Ma vallo a dire a chi è religoso- religioso dogmatico, o bigotto, siamo li’..-, ti direbbe che “proprio perche’ la vita e’ rara, e’ un prezioso dono divino, Dio ha scelto la Terra…”-. Chi è religioso si auspica addirittura che siamo da soli, “l’uomo ad immagine di Dio”, mentre gia’ altri esseri intelligenti nel cosmo metterebbero in crisi questo dogma. “unici esseri intelligenti sono Dio, l’uomo, gli angeli ed i diavoli”, ha detto una volta Padre Gabriele Amort.
    Un altro telogogo: “..altre specie intelligenti su altri pianeti, come quella umana sulla Terra? Ne dubito, perche’ sulla Terra c’e stata l’incarnazione di Cristo…”. Ciao.

    Marghian

    Mi piace

    • MARGHIAN ha detto:

      Papa Wojtyla, in proposito, dimostro’ invece molta apertura mentale: “se gli extraterrestri esistono, ed e’ possibile, sono anche loro figli di Dio e nostri fratelli nella creazione..”. Ma una rondine non fa primavera, e la chiesa e’ ancora molto chiusa su questo tema.

      Mi piace

    • bruce ha detto:

      ” …Un altro telogogo: “..altre specie intelligenti su altri pianeti, come quella umana sulla Terra? Ne dubito, perche’ sulla Terra c’e stata l’incarnazione di Cristo…”.
      Sicuro che era un teologo?😆
      E’ una limitazione alle capacità del Cristo.
      Ciao

      Mi piace

      • MARGHIAN ha detto:

        Sì, un telogo, teologo e.. religioso (ricordo che portava l’abito da sacerdote), ed intervenne in un dibattito delevisivo sulla questione della vita extraterrestre.
        Appunto, proprio così, una limitazione alle capacità del Cristo. Ciao.

        Mi piace

  4. Rebecca Antolini ha detto:

    .. ben detto ogn giorno scopiamo qualcosa di nuovo… chi sa quanti segreti sono ancora da scoprire nel universo… felice settimanana caro Silvano

    Mi piace

Il tuo commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...