Buon compleanno Galileo

Grazie Sabrina.
galileo-galileiRicorrono oggi i 450 anni dalla nascita del grande scienziato italiano, Galileo Galilei, che ha rivoluzionato la storia dell’astronomia con il puntamento del cannocchiale verso il cielo nell’autunno-inverno del 1610.

Per festeggiare in modo solenne la ricorrenza dei 450 anni dalla nascita di Galileo Galilei sarà emesso un francobollo commemorativo dalle Poste Italiane.
Ma la presentazione del prodotto filatelico presso la Scuola Normale Superiore di Pisa (città che gli ha dato i natali) oggi 15 febbraio (giorno della nascita dello scienziato) è anche occasione per ricordare una delle più importanti figure della scienza moderna.

La commemorazione cade opportuna in un momento dove è evidente il disinteresse per la scienza. Ciò è particolarmente evidente in Italia, dove da anni è diffusa la diffidenza nei confronti della scienza, la cui attenzione è rivolta al contrario sempre più a favore di teorie pseudo-scientifiche e pseudo-religiose-sociali oggi dilaganti soprattutto grazie a discutibili e populisti siti su internet.

Allora mi piace ricordare che Galileo Galilei benché sia passato (giustamente) alla storia soprattutto come padre della scienza moderna egli fu un vero uomo a tutto tondo con una profonda conoscenza della cultura del suo tempo come dimostrano le sue discussioni con i filosofi e teologi contemporanei, così come il mondo letterario e musicale, e la sua vasta amicizia con molti artisti.
Egli stesso lo fu con il suo talento personale di pittore.


Annunci

Informazioni su bruce

Ingegnere. Io sono responsabile di quello che dico, non di quello che capisci tu. (Massimo Troisi)
Questa voce è stata pubblicata in Astronomia, Cultura e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

6 risposte a Buon compleanno Galileo

  1. Rebecca Antolini ha detto:

    Auguri anche da parte mia… noi abbiamo nel salotto un termometro di Galileo (grande) e devo dire io guardo sempre li per vedere come e la temperatura nel salotto… e funziona benissimo… buon sabato… Pif

    Liked by 1 persona

  2. bruce ha detto:

    Ciao cara, abbiamo posseduto canocchiali e binocoli, ma finiscono sempre male in mano ai ragazzi.
    Ciao

    Mi piace

  3. naffo ha detto:

    Ai tempi di Galileo la scienza era spesso soggetta alle accuse di eresia, oggi arranca a fatica fra il proliferare di quelle che vengono definite eufemisticamente come teorie pseudo-scientifiche… eppur si muove!

    Bruce, forse avremo occasione di parlarne dettagliatamente, ma credo di capire cosa intendi: queste pseudo-scienze mi preoccupano relativamente, nel senso che se il genere umano è tanto carente di spirito critico da abboccare a certe panzane ci sono pericoli in agguato ben più gravi delle panzane stesse. Un tempo l’ottusità dilagante ti portava dritto sul rogo, oggi al massimo vieni gabbato e finisci per comprare un libro di David Icke. Tutto sommato non va così male.
    E poi ci sono le proto-scienze, come la memetica, che a me fa ben più paura, e quelle che definirei “scienze non esatte”, quelle che si avvalgono solo di teorie e di prove empiriche e statistiche, come la psicologia, opinione mia che ho preso in prestito da Margherita Hack. E l’economia? Mah… non spingiamoci oltre.

    PS
    Io faccio riferimento a RationalWiki quando il dubbio diventa dilemma, ma in generale i dubbi non mi spaventano. Agnostico praticante 😉

    PS2
    Ognuno è figlio del suo tempo: Galileo faceva gli oroscopi, forse mandava giù rospi già molto prima della sua ritrattazione e di certo aveva anche lui bisogno di campare, ma non si può escludere a priori che ci credesse.

    Mi piace

  4. bruce ha detto:

    E’ tardi e sono anche stanco, solo due paroline.
    Non so che blog frequenti, ma ti assicuro che non è la carenza dello spirito critico a far abboccare alle panzane, perchè fare della critica presuppone avere una conoscenza quanto meno superficiale.
    La realtà è che c’è una completa manzanza di cultura di base e disinteresse verso la scienza-scientifica. Gli imbroglioni, falsi scienziati, i nuovi stregoni hanno facile presa.
    E quando inciampi su questi siti l’ignoranza dei frequentatori fa quadrato.

    Liked by 1 persona

  5. MARGHIAN ha detto:

    Ciao. Le biografie lo fanno “credente”. pero’, pur credendo, non accettava cose che venivano presentate come dogma. Pare che proprio Galileo avesse detto queste parole (da credente): “non sono le scritture a sbagliare, ma i loro interpreti”.

    “Fermati, Sole..” la famosa “invocazione di Giosue” era una metafora. Galileo lo aveva capito, e lo dimostro’ ampiamente. Oltre a tutto il resto (era anche un bravissimo artigiano, contabile, musico- liutista- , ottico eccetera.

    Per il Galileo musicista, basta digitare su “you tube” “la gagliarda galilei” e sentite una composizione attribuita al padre di Galileo, Vincenzo. Il brano da’ una idea di come suonasse lo stesso Galileo. Ciao.

    Marghian

    Liked by 1 persona

  6. ross ha detto:

    Mi bruci per quel che predico è una fine che non mi merito. Anche la chiesa sbaglia e sbaglierà!

    Tutte le verità sono facili da capire una volta che sono state rivelate. Il difficile è scoprirle…

    — Galileo Galilei (scheda)

    — Galileo Galilei

    Liked by 1 persona

Il tuo commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...