Oklahoma

Senza parole.

tornado-oklahoma

Oklaoma

Annunci

Informazioni su bruce

Ingegnere. Io sono responsabile di quello che dico, non di quello che capisci tu. (Massimo Troisi)
Questa voce è stata pubblicata in Ambiente e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

8 risposte a Oklahoma

  1. Rebecca ha detto:

    😦

    Mi piace

  2. MARGHIAN ha detto:

    L’alieno che mi rappresenta ti dice che mi piace il post, ed anche io, come Rebecca, :(.

    Ho letto in un tuo commento anche il motivo. E che dire dell’ tsunami del 2004? E dell’olocausto nazista? Credo che i tuoi dubbi su Dio e la fede siano piu’ che legittimi (sia ben chiaro, io do’ a questo post anche una valenza di “dedica” e di sentimento verso le vittime del tornado in Oklahoma), dubbi che sono anche i miei, anche se potrebbe non sembrarlo ..eh, “se ci fosse Dio….perche’ succedono queste cose?”.

    Continuo nel mio blog, se mai aggiungero’ qui qualcosa dopo. Ciao Bruce,

    Marghian

    Mi piace

    • bruce ha detto:

      Ciao marghian,
      non è facile rimanere insensibili davanti a quegli occhi, a quei volti scolpiti nel terrore, nella paura.
      Bruce

      Mi piace

      • MARGHIAN ha detto:

        Vero, Bruce, infatti ho apprezzato molto.

        “Dèu no cumprèndu, unu dèus tanti bònu e tanti amàbili, e disgràzias, ^terrammòttus, e *torrobbatòrius, mah!”. “Io non capisco, un dio tanto buono e tanto amabile…e disgrazie, terremoti, *ruberie, mah…” (Mio padre)

        Ho gia’ scritto il “seguito” al mio “mmmmhhh (commento sotto), dove tu mi hai preceduto. “Dobbiamo dire assassinio?”. Mio padre diceva piu’ o meno la stessa cosa: “poìtta, Assunta, osàttrus relliggiosus maràis ..fattu de issu beni fattu?” (perche’-Assunta era mia madre- voi altri..religiosi dite “fatto da lui e’ ben fatto?”.

        E le diceva diceva anche: “bìsi, chi dèu bìu un pippìu arruèndìnci a una cora, dèu no’ ‘ddu lassu morri.. dèu ‘ddu salvu! E poìtta insa’, Deus no ‘ddu sàlvada? Sèu fòrzis prus bònu de ìssu?” (vedi,se io vedo un bambino cadere in un fiume, non lo lascio morire, io lo salvo! E perche’ Dio non lo salva? Sono forse piu’ buono di lui?” ed altre ancora che ti raccontero’, su mio padre..e la religione.

        Ciao Bruce.

        Mi piace

        • bruce ha detto:

          Meno male che mi fai la traduzione simultanea, perchè sul tradottore di Google non ho trovato il sardo. 😆
          Aspetto altri racconti del tuo “saggio” padre (con traduzione) che mi pare ne sapeva più di me e di te messi insieme.
          (ho finito la seconda parte delle ‘onde gravitazionali’, ora lo pubblico.)
          Bruce

          Mi piace

          • MARGHIAN ha detto:

            Ciao Bruce. “…perchè sul traduttore di Google non ho trovato il sardo”. Non per molto 😆
            Ti avevo raccontato di un mio nipote il cui navigatore satellitare gli parla in sardo? E con tanto di cadenza e di “doppie consonanti”. “bài abbèllu ca’ b’ha trabbàllus in sa caminèra” (“vai piano, che’ ci sono dei lavori in corso lungo la strada”). Se non lo avessi sentito con le mie orecchie, non ci avrei creduto.
            Stasera o domani leggero’ il post 🙂

            Ciao Bruce.

            Mi piace

          • bruce ha detto:

            😆
            troppo forte tuo padre.

            Mi piace

  3. MARGHIAN ha detto:

    Ciao Bruce. Non perche’ era mio padre (sscriverei la stessa cosa per un vicino di casa o che so io, se fosse come lui..e chiaramente ce ne sono altri), era di una intelligenza eccezionale. Sai quei “rubamestieri”… lui si intendeva di meccanica (smontava il suo motoracco pezzo a pezzo per fare manutenzione), sapeva fare tutti in agricoltura, era elettricista “per pratica e non per grammatica” diceva lui”, e si intendeva di tante altre cose, metteva le mani dappertutto. Ci diceva “babbu no àdi istudiàu paro’, po’ cosas de prattiga…eh, cari figli..vi faccio barba e capelli! (“babbo non ha studiato, pero’, per le cose pratiche…..”).

    Come scuola aveva la terza elementare, ma gli piaceva sapere, da giovane leggeva romanzi e libri di storia, non gli mancava mai il giornale (specie da vecchio, leggeva tutto il giorno) e se sentiva una cosa che non capiva ci chiedeva cosa sighìnificasse. Il gli “insegnai” molte cose scientifiche- la Luna, il Sole, ed altre cose che lui mi chiedeva. Imparava subito, e faceva lui delle deduzioni per conto suo (“allora se la lucce ci mette un certo tempo, dalla luna devvono aspettare piu’ di un seccondo, da come mi hai detto che in un seccondo la lucce fa quasi’ la distanza dalla luna alla tera…”.. Aveva una mentalita’ razionale, “scientista” come si dice oggi, e si definiva “come santu tòmmasu”, “se non ci vedo non ci credo”.

    Agli ufo credeva, pero’ considera che ^ non era a conoscenza delle distanze cosmiche, ne’ che la velocita’ della luce ^non poteva essere superata, e posso dire che, limitatamente alle sue conoscenze, ci credeva in modo razionale, e si chiedeva “de undi beninti custus discus volàntis?” (si capisce: da dove vengono sti dischi volanti?). Lui faceva spesso il paragone con Colombo, e diceva “Olli nài ca ci funti terras ancora de iscoèrri” (“vuol dire che ci sono ancora terre da scoprire). Io gli spiegai una volta che tutte le terre erano state scoperte, e lui ne prese subito atto.

    Credeva che ci sono altri mondi abitati (una volta abbandonata la tesi “tipo Colombo”), ed ecco perche’ credeva agli ufo; non aveva cognizione dei limiti che oggi sappiamo, per percorrere “le distanze” e sulla base delle sue conoscenze, la cosa gli pareva logica (“di marte sappiamo poco” eccetera).

    Sulla religione..ti ci tero’ le sue considerazioni e battute mammano che mi verranno in mente 🙂

    Ciao Bruce.

    Mi piace

Il tuo commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...