L’anima quantistica

Qualcuno di voi sa spiegare di cosa è fatta l’anima?
Nessuno credo.

Bene, l’americano dott. Stuart Hameroff e l’inglese Sir Roger Penrose, hanno sviluppato una teoria che potrebbe dimostrare definitivamente l’esistenza dell’anima.

Secondo la loro rivoluzionaria teoria viene sostenuto che l’anima umana è una delle strutture fondamentali dell’Universo e che la sua esistenza è dimostrabile grazie al funzionamento delle leggi della fisica quantistica.
Con la morte fisica, le informazioni quantistiche che formano l’anima non vengono distrutte, ma lasciano il sistema nervoso per essere riconsegnate all’Universo.

Teoria quantistica dell’anima? Conosco la teoria quantistica, ma mi sfugge il collegamento con l’anima. – mi domando.

Secondo la “Teoria Quantistica della Coscienza” le nostre anime sarebbero inserite all’interno di microstrutture chiamate “microtubuli”, contenute all’interno delle nostre cellule cerebrali.

Ora comincio a capire qualcosa. E’ noto che la nostre attività sono regolate all’interno delle cellule celebrali. Ma mi riesce difficile immaginare come l’anima lasci il sistema nervoso per essere riconsegnata all’Universo.
Fosre tutto sarà più chiaro nel seguito.

La loro idea nasce dal considerare il nostro cervello come una sorta di “computer biologico”.

Ok, qui tutto regolare, nulla di rivoluzionario.

Essi sostengono che la nostra esperienza di coscienza è il risultato dell’interazione tra le informazioni quantiche e i microtubuli, un processo che i due hanno definito “Orch-OR” (Orchestrated Objective Reduction).
Con la morte corporea, i microtubuli perdono il loro stato quantico, ma le informazioni in essi contenute non vengono distrutte. In parole povere, più legate ad un linguaggio tradizionale, l’anima non muore, ma torna alla sua sorgente
.

Quale sorgente? Ma andiamo avanti, prima o poi dovrà arrivare la spiegazione di questa teoria quantistica dell’anima.

L’informazione quantistica all’interno dei microtubuli non è distrutta, non può essere distrutta, ma viene riconsegnata al cosmo.
Quando il cuore smette di battere e il sangue non scorre più, i microtubuli smettono di funzionare perdendo il loro stato quantico
.

Ancora nessuna spiegazione.

La coscienza umana, così intesa non si esaurisce nell’interazione tra i neuroni del nostro cervello, ma è un informazione quantistica in grado di esistere al di fuori del corpo a tempo indeterminato.

Fine della dimostrazione.

Ok, ora siete liberi di pensarla come volete.
Cosa posso dire? Siamo d’accordo che la nostra coscienza, intesa come la consapevolezza di noi stessi, è un processo che avviene nelle nostre cellule celebrali che funzionano come un computer che immagazzinano informazioni dal mondo esterno, input, le elaborano per restituendocele come output.

Una volta che i microtubuli hanno smesso di funzionare perdendo il loro stato quantico, mi sembra un tantinello ardita l’idea che l’anima mantenga la immortalità conseguente alla teoria quantistica, senza averne prodotte le prove.


Informazioni su bruce

Ingegnere. Io sono responsabile di quello che dico, non di quello che capisci tu. (Massimo Troisi)
Questa voce è stata pubblicata in Bufale e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

16 risposte a L’anima quantistica

  1. mariella54 ha detto:

    Ciao Bruce ,io non ci ho capito un tubo però penso che oltre al corpo abbiamo qualcosa in più ,quel qualcosa in più non si vede con gli occhi ma si sente con il cuore è quel soffio che ci mantiene in vita che ci fa scegliere ciò che ci fa sentire bene,la vita e tutto ciò che ci circonda è anima non so spiegare a parole ma penso che anche tu credi che oltre al corpo esiste qualcos’altro come spiegare altrimenti l’esistenza di un universo cosi’ perfetto ,come potrebbe esistere tutto ciò compreso l’uomo se si basasse solo su ciò che vedono i nostri occhi cioè solo materia se non ci fosse qual cosa oltre ,forse una intelligenza che noi abbiamo dato il nome di anima?Ciao buona serata

    Mi piace

    • bruce ha detto:

      Ciao cara mariella ti sei spiegata bene e quello che dici è vero. Gli esseri umani hanno qualcosa in più sugli altri esseri viventi.
      Quello che non sappiamo è se l’anima è mortale o immortale, troppe sono le divergenze anche tra le varie interpretazioni religiose.
      Ad ogni modo non è certamente “materia” che vola via in cielo ed è racchiusa in “microtubuli”.
      Un caro saluto
      Bruce

      Mi piace

  2. liù ha detto:

    Non ho capito una cippa! Ma non è grave vero?😯
    Buonanotteeeeee
    liù

    Mi piace

    • bruce ha detto:

      😆😆😆
      No, non è grave, anche perchè non c’era niente da capire che due signori vogliono attirare l’attenzione e credito presso i praticanti del buddismo.
      Infatti secondo il credo buddista e induista, l’anima è parte integrante dell’Universo ed esiste al di fuori del tempo e dello spazio. L’esperienza corporea (o anche terrena, materiale), non sarebbe altro che una fase dell’evoluzione spirituale della coscienza umana.
      Ma è tutt’altra cosa affermarne senza ritegno l’esistenza “materiale” e per di più tirando in ballo una “fantomatica” teoria quantistica della coscienza che non esiste.
      Buona notte anche a teeeeeeeeeeeee.
      Bruce

      Mi piace

  3. Rebecca Antolini Pif ha detto:

    Buongiorno mio caro fratellone saggio scienziato, per prima vorrei ringraziarti per le tue parole nel mio pre-ultimo post al riguardo della cura di Breuss…
    Ora ci penso al riguardo della anima, si come sono cresciuta cattolicamente allora conosco abbastanza bene la Bibbia.. li e scritto Jahvè il Dio formò l’uomo dalla polvere della terra, gli soffiò nelle narici un alito vitale e l’uomo divenne un’anima vivente. E poi in Matteo 10:28 e scritto: E non temete coloro che uccidono il corpo, ma non possono uccidere l’anima; temete piuttosto colui che può far perire l’anima e il corpo nella geenna. Alcune pensano noi abbiamo una anima, altri invece credono di essere una anima. Forse siamo anime viventi e nel nostro interiore c’è la nostra anima spirituale, tutto questo fa un po’ di confusione. In Giobbe 33:4 e scritto un frase che mi tocca tanto il cuore “Lo Spirito di Dio mi ha creato, e il soffio dell’Onnipotente mi dà la vita”.. Perché penso tanto se ho una anima o se sono una anima? Il pensiero che un semplice soffio del nostro Creatore mi ha regalato la vita, lo trovo meraviglioso.. Secondo le insegnamenti degli Indiani d’America …L’anima sperimenta la gioia, dolore e serenità grazie all’unione con la mente, le percezioni dei sensi e le azioni del corpo… La mia conclusione si ho una anima si sono una anima ti abbraccio con amore Pif e naturalmente penso anche all’anima con la coda rotolante di nome Bleff.. credo che anche lui sia una anima vivente..

    Mi piace

    • Rebecca Antolini Pif ha detto:

      Dimenticavo, io non credo proprio nella morte dell corpo spirituale, muore soltanto il copro fisico… “Non esiste la morte. Soltanto un cambiamento di mondi” – Capo Seattle (nativo americano) – “Il corpo muore. Il corpo è semplicemente ciò che l’anima materialmente possiede. E’ il suo involucro. L’anima prosegue la sua vita” … – Susie Billie (nativo americano) .. credo siamo solo qui per un breve periodo di tempo.. forse per diventare cosciente.

      Mi piace

  4. gabriarte ha detto:

    polvere eri e polvere diventerai è in questa polvere che si trova l’anima? Sicuramente mi infilerei negli occhi di chi mi ha rotto le scatole quando ero in carne e ossa ciao buona giornata

    Mi piace

  5. Rebecca Antolini Pif ha detto:

    Un saluto veloce oggi sono assente Pif♥

    Mi piace

  6. mariella54 ha detto:

    Ciao Bruce parlando di anima ,perchè alle bestie abbiamo dato il nome di animali ,laparola animali deriva da anima?Me lo sono sempre chiesta mi piacerebbe sapere il perchè ,da dove deriva questa terminologia?Forse la nostra anima si trasforma in un cane ,in un gatto ?Scusa quest’ultima frase è un pò sciocca lo ammetto

    Mi piace

    • bruce ha detto:

      Per niente sciocca, io ero un pitbull in un’altra vita😆

      L’anima?
      In latino si dice lo stesso: anima
      In greco anemos che vuol dire soffio e Platone l’ha coniato come soffio divino, (così ho letto).

      Il mio cane invece conferma che deriva da animale e si offende se dico il contrario.
      Buona notte mariella

      Mi piace

  7. MARGHIAN ha detto:

    Ciao Bruce. Altro post interessante… non fraintendermi.. e’ interessante sapere come ci si “contorce” letteralmente per cercare l’anima dove questa non e’. Posso capire ai tempi di Cartesio, il quale sosteneva che la sede dell’anima era nella ghiandola pineale, ma oggi…
    Oppure ai tempi dei filosofi presocratici, in particolare gli “atomisti”-sai, Parmenide, Democrito…- uno di loro sosteneva che “anche l’anima umana e’ fatta di atomi, pero’…. piu’ fluidi” (concezione che non si discosta molto da quei “corpi sottili” tanto cari agli spiritisti e cultori new-age.

    “Microtubuli”…. qualunque cosa siano- se sono qualcosa- non c’entrano con l’anima , che se esiste e’ altra cosa… – Ti lascio un “passo” tratto dal film “viaggio allucinante”. ^”Siamo dentro la mente umana…possiamo vedere finalmente…” ^”volete dire…l’anima?”. ^”Si,l’anima…fra le pieghe di queste cellule…e tutte queste ramificazioni, le sinapsi…. ” No, l’anima viene da Dio….” Ciao.

    marghian

    Mi piace

  8. MARGHIAN ha detto:

    “Anemos”..vero Bruce. Quando sentivo Bernacca dire “anemometro”-imparai da lui che significa “misuratore del vento”- pensavo…cosa c’entra l’anima? Avevo 13 anni. “Adesso” lo so. “E Dio alito’ su Adamo ed egli divenne anima vivente…” (Genesi).

    Ma anche “spirito” significa soffio! La parola “spirare”-morire- letteralmente significa semplicemente “emettere il fiato”. La parola “respirare” indica infatti proprio la ripetizione dell’azione dell’emettere il fiato: “re-spirare”.
    Altra parola antichissima (questa volta greca, non latina come “spiritus”) per indicare l’anima e’ “pneuma”. E noi diciamo “pneumatici” per le ruote delle macchine.🙂 Ciao.

    Marghian

    Mi piace

  9. MARGHIAN ha detto:

    Mariella!!!! Per niente sciocca, scrive Bruce… :)che scherza su…ecco, una cosa che-esista o meno- non e’ roba da poco, ha radici nelle credenze sciamaniche-praticamente dalla preistoria-ed e’ presente in moltissime concezioni e tradizioni religiose: si chiama “metempsicosi”, praticamente e’ “la reicarnazione…allargata agli animali”, o addirittura alle piante.

    Persino gli Inti Illimani scrissero una canzone su questa credenza, presente anche presso i popoli del centro e del sud America, “Cuando se muere la carne”. Uno del gruppo spiego’: “la canzone dice che quando la carne muore, l’anima va in un fiore, in un uccello, in un pesce…”.

    “Animale”, infatti. Ci sono delle confessioni cristiane o pseudocristiane che si appoggiano proprio su questa cosa-vera- per negare l’immortalita’ dell’anima. “Anima” non e’ una cosa che viene ad abitare in un corpo per poi esistere da sola come spirito, come credete voi cattolici…l’anima e’ l’uomo stesso in quanto vivente, infatti la Bibbia dice “e l’uomo divenne anima vivente….” i morti non sono consci di nulla, noi crediamo nella resurrezione finale…” mi disse un testimone di Geova.
    Naturalmente, io-a parte dargli ragione sul il fatto che animale derivi da anima- dissentii da questa persona per tutto il resto.

    “Tutti gli esseri che si muovono da se’ si chiamano esseri animati!” (il mio papa’, che non credeva nell’immortalita’ dell’anima.ma che era un fermo credente in Dio…”Dio c’e”, diceva, “tutto da sè non si forma, qualcuno c’e. Quello che io non credo e’…nel dopo-morto, non c’e nulla!.”

    Una volta disse. “solo noi abbiamo questa preferenza..paradiso…macche’….) Una mente scientifica mio padre, :)con la sua terza elementare. Ciao Marie’!!!

    Marghian

    Mi piace

  10. SixUpgradeIt! ha detto:

    “Ci sono due tizi che si spacciano per scienziati (o forse lo erano)…”
    Ma si rende conto di cosa ha scritto?
    Se non ha avuto la volontà di informarsi su questi due scienziati la informo io di chi si sta parlando:

    1. Sir Roger Penrose
    (Colchester, 8 agosto 1931) è un fisico, matematico e filosofo britannico, noto per il suo lavoro nel campo della fisica matematica, in particolare per i suoi contributi alla cosmologia; si occupa inoltre di giochi matematici ed è un controverso filosofo. È fratello del Grande Maestro di scacchi Jonathan Penrose e del matematico Oliver Penrose.
    Penrose è famoso per l’invenzione avvenuta nel 1974 della tassellatura di Penrose, che è formata da due tasselli che possono ricoprire un piano solo aperiodicamente. Nel 1984, si sono ritrovati schemi simili nella disposizione degli atomi nei quasicristalli.
    Il suo contributo più importante probabilmente è l’invenzione avvenuta nel 1971 dei reticoli di spin, che più avanti sarebbe confluita in molte delle più promettenti geometrie dello spaziotempo per la gravità quantistica. Ha dato inoltre importanti contributi alla fisica matematica con la sua teoria dei twistors.
    Penrose ha scritto vari libri divulgativi. In La mente nuova dell’imperatore e Ombre della mente, dopo aver descritto lo status attuale della fisica, egli affronta i limiti teorici dell’intelligenza artificiale e sostiene che esistono delle differenze intrinseche e ineliminabili fra l’intelligenza artificiale e l’intelligenza dell’uomo. In questi libri, egli cerca di dimostrare questa affermazione, osservando che l’uomo può compiere operazioni che non sono riconducibili alla logica formale, come sapere la verità di asserzioni non dimostrabili o risolvere il problema della terminazione. Queste affermazioni furono fatte in origine dal filosofo John Lucas del Merton College dell’Università di Oxford.
    Egli è inoltre autore del libro La strada che porta alla realtà, che racchiude in 1200 pagine lo stato della fisica teorica moderna.
    Penrose, prendendo come spunto alcune scoperte di Stuart Hameroff, ha elaborato una teoria della consapevolezza umana secondo la quale la coscienza potrebbe essere il risultato di fenomeni quantistici ancora ignoti, che avrebbero luogo nei microtubuli dei neuroni e che rientrerebbero in una nuova teoria capace forse di unificare la teoria della relatività di Einstein con la meccanica quantistica.

    2. Stuart Hameroff
    (Buffalo, 16 luglio 1947) è un medico anestesista statunitense e professore presso la University of Arizona noto per la sua promozione dello studio scientifico della coscienza, e le sue teorie sui meccanismi della coscienza.

    Quindi Non sono proprio due tizi qualunque… poi si può essere in disaccordo con una data teoria(anche se poi bisogna avere le competenze per poterlo essere) ma sminuire un lavoro e mettere in ridicolo due professionisti VALIDI è alquanto infantile e scorretto.
    Lei ha mai inventato qualcosa? Ha mai contribuito a una invenzione?
    Vista la sua sicurezza nel considerare questa teoria assurda…provi dunque a dimostrare che questa teoria non ha fondamento e risponda pubblicamente a questi due scienziati spiegando con formule matematiche e competenza in materia che questa teoria non sussiste.

    Saluti
    Six

    Mi piace

    • bruce ha detto:

      Ciao SixUpgradeIt!
      Conosco Penrose e a maggior ragione mi meraviglio come un autorevole scienziato possa “ridursi” a dire tante cretinate tutte insieme cadendo nel ridicolo nel mondo scientifico.
      Non è il primo caso di rimbambimento, se questo la può tranquillizzare in qualche modo. Non è il primo caso di persona che rovina il suo curriculum con teorie ispirate forse sotto il fumo di qualche religione.

      E’ patetico quando dice che io non ho inventato nulla. E’ vero. E lei?
      E’ necessario inventare qualcosa per essere ridicoli?

      Mi dica, mister sapientone, queste teorie sono condivise dal mondo scientifico ed accademico? Queste teoria è stata presa a fondamento della “consapevolezza umana”? E’ stato Penrose nominato per questa sua “rivoluzionaria teoria planetaria” ad un premio Nobel? Perchè, se provata, è una scoperta che farà impallideire la relatività generale di Einstein. Le cominità religiose ringrazieranno. Forse il Papa lo farà anche santo.
      Pensi, nemmeno Gesù Cristo è stato capace di spiegare di cosa è fatta l’anima.

      Eppure nulla. Nemmeno una parola nè dal mondo scientifco serio che conta nè dalle autorità religiose. E lo sa perché? Perchè non meritava considerazione.

      Veda mister “Upgrade”, “aggiorni” le sue conoscenze, lei le ha lette queste cretinate? Ha testato personalmente la validità matematica di queste formule? Mi dica, con quale autorità e titolo lei le giustifica? Per fede? O solo perchè lo dice il divino Penrose? Suvvia sii serio.

      Altra sua cretinata nei miei riguardi. Non sono io che devo portare prove. Forse questo lei non lo capisce.
      Le tiri lei mister scienziato del c … qualche prova valida. Qualche caso “concreto” altrimenti stia zitto e se ne stia buono a cuccia.
      Ma lei non può farlo. E lo sa perchè? Semplicemente per sua stessa ammissione: ” …. potrebbe essere il risultato di fenomeni quantistici ancora ignoti.” Ignoti?
      Allora, mi scusi, di cosa stai parlando?

      Forse lei non sa che ci sono mille teorie che circolano sulla formazione dell’universo, ma nessun scienziato è mai cadutto così in basso con teorie fasulle.

      Se ha tempo si rilegga, ora, questo estratto dal post:

      Secondo la “Teoria Quantistica della Coscienza” le nostre anime sarebbero inserite all’interno di microstrutture chiamate “microtubuli”, contenute all’interno delle nostre cellule cerebrali.
      Secondo la loro rivoluzionaria teoria viene sostenuto che l’anima umana è una delle strutture fondamentali dell’Universo e che la sua esistenza è dimostrabile grazie al funzionamento delle leggi della fisica quantistica.
      Con la morte fisica, le informazioni quantistiche che formano l’anima non vengono distrutte, ma lasciano il sistema nervoso per essere riconsegnate all’Universo.
      Con la morte corporea, i microtubuli perdono il loro stato quantico, ma le informazioni in essi contenute non vengono distrutte. In parole povere, più legate ad un linguaggio tradizionale, l’anima non muore, ma torna alla sua sorgente.

      Provi ora a dire qualcosa di serio.

      Mi piace

Il tuo commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...