Bimbimbici

L’Amministrazione comunale della mia città, in seno alle iniziative promosse dall’Assessorato alle Politiche ambientali, all’interno del programma internazionale Eco-Schools della FEE Italia, ha aderito anche quest’anno all’iniziativa nazionale Bimbimbici 2012 che rinnova il proprio impegno con il messaggio di promozione della mobilità dolce ed il Concorso di disegno “Una strada tutta mia” a cui hanno partecipato alunni del 1° 2° 3° Circolo didattico della scuola primaria e dell’infanzia di SBT che, attraverso l’espressione della loro creatività, hanno espresso sui fogli tutta la loro fantasia per illustrare momenti di gioco nelle strade della loro città a bordo della loro bicicletta.

La giornata di festa si è svolta quest’oggi 27 maggio presso il “giardino di zio Marcello” sul lungomare.
La manifestazione ha previsto:
– la esposizione dei disegni realizzati dagli alunni per il concorso di disegno Bimbimbici 2012: “Una strada tutta mia”.
– la esposizione dei lavori relativi all’iniziativa “Con gli occhi di un bambino” (insegnare ai bambini l’importanza delle piante aromatiche ed officinali nella loro trasformazione in oli)
– la premiazione degli alunni partecipanti al concorso “Meno Plastica per Tutti – Riciclo-Costruisco-Riutilizzo”

Non poteva mancare il mini percorso ciclistico.
E noi (io e bleff, per caso).


Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Annunci

Informazioni su bruce

Ingegnere. Io sono responsabile di quello che dico, non di quello che capisci tu. (Massimo Troisi)
Questa voce è stata pubblicata in Ambiente, Società e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

9 risposte a Bimbimbici

  1. carla ha detto:

    Encomiabile iniziativa che a quanto vedo è stata ben accolta dai bambini.
    Complimenti per la mano ferma che con Bleff deve essere piuttosto arduo.
    Buon inizio settimana

    Mi piace

    • bruce ha detto:

      Ah ah ah, grazie lo stesso, ma non hai visto quelle dove si vedeva solo il cielo o l’asfalto perchè a momenti finivo dentro una aiuola per il continuo passare di cani alle mie spalle. 😆
      Buona giornata

      Mi piace

      • MARGHIAN ha detto:

        Sono belle queste iniziative, due anni fa partecipai ad una ciclopedalata, persone di ogni eta’, dai “bimbimbici” ai “vecchinbici”, comprese le categorie medie, trentenni, quarantenni….
        Questa estate la si rifara’, a detta di un mio amico “attivista” nella “pro-loco” del mio paese.
        A proposito de “il mio paese”:

        “Incolla” della mia risposta:

        “Ciao Bruce… beh, una visitina in Sardegna sarebbe una bella cosa. “Rimediare”….consolati, io da Roma in giu’ non ho visto nulla. Roma, Bologna, Firenze, Genova, Venezia, Milano, sono stato nel Friuli, ma mai “sotto Roma”.
        “ed ora ho anche il tempo…” Dimmi se ho capito male: sei in pensione??!
        Non per altro, figurati, ma se cosi’ e’…un bel beato te ci va! 🙂 Se cosi’ e’.
        Io dovro’ lavorare-ecco di nuovo il mio pallino…- 😦 fino a 66 anni. , anzi 68 se pretenderanno i 42 anni.
        A parte questo, la Sardegna e’ meravigliosa, 🙂 anche per il buon vino!!!!!

        Te lo scrive uno che non e’ un “fanatico” della Sardegna. Devi vedere il blog di un mio nipote, non c’e un post che non sia sulla Sardegna. E conosce tutto, fino alla piu’ piccola usanza del paesino piu’ sperduto. Gli ho detto una volta…”ehi, ragazzo, il mondo non e’ solo Sardegna eh?”.

        “Lo so, Zio, ma a me interessa quella!”. Niente da fare.

        “Fanatismo” a parte, non ha tutti i torti. Ciao Bruce ( 🙂 avvisami se vieni in Sardegna, mi raccomando)”. Ciao.

        Marghian

        Mi piace

        • bruce ha detto:

          Caro marghian farei molto a meno del mio tempo libero. Ti spiego in sintesi.
          Sono stato fino a dicembre scorso il direttore di uno stabilimento di un gruppo tra i più prestigiosi al mondo nel suo settore. Poi il gruppo è stata rilevato da un fondo straniero e come avviene in questi casi hanno chiuso la mia azienda senza pietà per nessuno. Così mi ritrovo ad avere molto tempo libero in attesa della pensione. Mannaggia di una mannaggia mannaggina.
          Per lavoro al contrario di te ho viaggiato molto, sia in Italia che all’estero, ma mai sono stato in Sardegna, semplicemente perchè non avevo terzisti in quella regione. Alcuni amici di famiglia hanno casa in Sardegna che ci ospiterebbero, ma io preferisco essere indipendente, perchè dopo tre giorni …. Quindi meglio gli alberghi, più libertà di movimento. Ma se caso mai vengo da quelle parti una serata la passo volentieri a sentirti strimpellare con la chitarra e bere un buon bicciere di vino con pecorino sardo.
          Ciao

          Mi piace

    • MARGHIAN ha detto:

      Ciao Carla!!!! Mi sa che io, alla prossima ciclopedalata, faro’ correre anche Nives…con un triciclo per gatti..solo che, i bambini vedendo tale spettacolo, si fermerebbero di camminare in bici per godersi lo spettacolo “circense”. Scherzi a parte, sono delle iniziative molto belle.

      Ma sono belle anche quelle “musicali”….”x esimo festival della canzone terralbese….” in piu’ serate, alla maniera di Sanremo con una quindicina di concorrenti. Nel 2006 mi piazzai terzo, con la canzone “hard rain’s gonna fall” do Bob Dylan, con la mia chitarra acustica.
      Lo rifaranno sto festival? L’ultiima edizione-aperta anche ai paesi vicini- e’ stata quella del 2006.
      Ciao Carla.
      Marghian

      Mi piace

  2. semprevento ha detto:

    Buongiorno!
    Credo ci sia stata anche a Pisa questa iniziativa…
    ma io non vado mai a nessuna iniziativa…son strana…o forse solo perché non mi piace Pisa.
    E poi ricordo che era una domenica di pioggia…

    Le foto mi piacciono moltissimo….perché mi fanno sentire quell’atmosfera dolce che c’è sempre quando ci sono bimbi.. Educativo e importante è ciò che ha girato intorno alla radunata da Marcello..Il lavoro educativo va iniziato sin da quando i bambini son piccoli.E la famiglia deve necessariamente unirsi a tale insegnamento.
    In questa realtà siamo tutti coinvolti, giovani e non.
    Ma non sto a scodellare morali…non sono il tipo. E non mi vestono bene!

    Stamani sono a casa…giornata tranquilla…nulla da fare…cioè ci sarebbero un po’ di magliette da stirare…ma non ho voglia….lo farò un altro giorno. Aspetto che asciughi il copripiumone così in un solo colpo levo tutto di giro. 🙂

    L’addestratore è partito…ma è presente su skype 🙂 Kiro entra in casa e lo guarda con le orecchie ritte…chissà che pensa….Riconosce la voce…ma non si rende conto bene della situazione. Io invece si.

    Sentire i figli cantare più volte…non è da tutti alle 6.30 del mattino. E la cosa si sta ripetendo abbastanza spesso….e poi quelle risate piene…mamma mia come sono piene!!! E bellissime!!!
    Intanto osservo… 🙂 e a dir la verità ogni tanto ascolto… ma poco poco…e che ci vuoi fare? la colpa è della casa piccola…una stanza tutto fare e una camera, un bagno……un bel balcone, ma più di lì non si va!!
    Ciao bell’omo 🙂
    vento

    Mi piace

  3. bruce ha detto:

    A dire il vero neanche io seguo le iniziative anche se il comune invia a tutte le famiglie “ogni” mese un opuscolo sul resoconto della amministrazione, ma anche delle iniziative: ricreative, culturali, sportive, insomma tutto sulla città e quindi prima o poi te lo trovi sotto gli occhi (nel bagno per esempio, luogo di lettura per definizione e tradizione :lol:) .
    E poi San Benedetto non è come Pisa. Le iniziative si fanno al centro, all’isola pedonale (poco distante che è la stessa cosa che dire il centro), o lungomare. Quindi io e Bleff, vuoi o non vuoi, ci sbattiamo il naso contro perchè sono sul nostro tragitto.

    La cosa bella è stata vedere questi ragazzini che giravano su questo percorso come se fosse veramente una competizione, spinte, sorpassi alla Alonso, sbandate, birilli per aria, e ancora più divertente era vedere i genitori incoraggiare i loro figli. L’unico non interessato, neanche a dirlo era Bleff.

    Piccola casa? Uhm! Lo fa anche mia moglie con qualche stanza in più. Voi mamme avete tutte lo stesso imprinting. :mrgreen:
    Ma lo fate a fin di bene, lo so, lo so.
    Oggi ultimatum della moglie: devo imparare a cucinare. Questo sì che è un problema. Triste destino dei pensionati.
    Ciao bella, lo stiro può aspettare.

    Mi piace

  4. semprevento ha detto:

    No dai…non dire così…
    Sei anche fortunatino , vai incontro all’estate…quindi i pasti e le cene sono più leggere meno elaborate…e meno tempo da passare al fornello…si sa, fa caldo….quindi alimenti freschi..insalatone… panzanella , pomodori ripieni col tonno….dai su..mica devi fare la zuppa alla toscana, o il coniglio alla cacciatora…. Pian pianino arriverai anche a quello…intanto pe ora inizia con cose semplici e sfiziose….pesce che si cuoce al vapore….in bianco con salsine gia fatte per condimento….ce ne sono di produzione propria nei supermercati ..io le ho provate e son buonissime!!! Ogni tanto anche un bel pollo arosto…mica è difficile quello da fare..lo cuoci in forno…ci metti gli aromi…gnamo su, o che ingegnere sei??? ci vuole ingegno in cucina…l’amore viene dopo! ♫eh!

    ..esiste una mamma che non tiene le orecchie dritte????
    non credo!

    Mi piace

Il tuo commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...