Ci cadono addosso e non ce ne accorgiamo

Cosa? – Bleff
Un meteorite – Bruce
Perché ne è caduto uno? – Bleff 
Si, pochi giorni fa, domenica 22 Aprile – Bruce
Dove? – Bleff
Nei cieli del Nevada e della California – Bruce
Come è successo? – Bleff
Sono arrivate molte segnalazioni di una forte luce nei cieli del Nevada e della California, non molto distante da S. Francisco e San Jose, accompagnata da un boato di esplosione – Bruce
Come era grande? – Bleff
Non era di certo molto piccolo. Si è calcolato dalla energia liberata che abbia  avuto una densità di circa 3 grammi per centimetro cubico (come la roccia solida), con un diametro più o meno di 3,4 metri ed un peso stimato di circa 70 tonnellate o circa le dimensioni di un minivan (monovolume).
Ha creato danni? – Bleff
No! Si pensa che si tratta di un asteroide che è esploso nell’atmosfera terrestre a 15 km/s rilasciando un’energia equivalente a 3.8 kilotoni di TNT prima di finire in pezzi – Bruce
Come Tunguska? – Bleff
Bravo. Una piccola Tunguska, e anche questa volta ci è andata bene, non è arrivato fino a terra – Bruce
Ma porco gatto, è mai possibile che non siamo ancora in grado di prevenire questi eventi? – Bleff
Forse è meglio così, caro Bleff, se deve caderci addosso un meteorite per distruggerci, forse è meglio non saperlo. – Bruce

(fonte: newsletter link2universe)

Annunci

Informazioni su bruce

Ingegnere. Io sono responsabile di quello che dico, non di quello che capisci tu. (Massimo Troisi)
Questa voce è stata pubblicata in Astronomia, Ultime dallo spazio e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Ci cadono addosso e non ce ne accorgiamo

  1. carla ha detto:

    Generalmente non mi piace fare lo struzzo, ma questa volta dippiù dippiù. Preferisco non sapere. Spero si disintegrino prima dell’impatto perchè per noi sarebbe distruzione certa.
    Buona giornata

    Mi piace

  2. Rebecca o semplicemente Pif ha detto:

    Buongiorno carissimi (Silvano e Bleff) .. si credo che sia anche meglio di non prevedere se arriva una meteorite, altrimenti c’è il panico totale.. abbiate una serena giornata con amicizia Pif e Tatanka

    Mi piace

  3. bruce ha detto:

    Si è scatenata una vera e propria caccia al meteorite.
    A decine, fra astronomi di grandi istituzioni come la Nasa o semplici collezionisti che comprano e vendono i loro campioni su eBay, sono sguinzagliati lungo oltre 500 chilometri a ridosso della West Coast per accaparrarsi quel che resta della grande fireball (palla di fuoco).
    L’oggetto, luminoso quanto la luna piena, come ho detto, è sfrecciato nei cieli della California esattamente alle 7,51 di domenica 22 aprile, producendo un grande boato e lasciandosi dietro una densa scia di fumo.

    A una prima analisi sembrano condriti carbonacee, frammenti dello stesso materiale da cui si aggregarono i pianeti circa quattro miliardi e mezzo di anni fa.
    Il bottino appare prezioso non solo perché l’analisi di questi frammenti aggiunge informazioni su quelli che sono considerati i mattoni costitutivi del nostro sistema solare, ma anche perché all’interno delle condriti carbonacee sono stati trovati vari tipi di amminoacidi: i composti fondamentali dei viventi, rafforzando la convinzione che gli ingredienti della vita sono sparsi ovunque nell’universo.

    Per singolare coincidenza, diversi frammenti del bolide californiano sono stati raccolti a Sutter’s Mill, il villaggio in cui Marshall e Sutter, nel lontano 1848, trovarono le pepite d’oro nascoste fra le sabbie fluviali, dando origine alla mitica «febbre dell’oro» che, in pochi anni, richiamò nella zona centinaia di migliaia di americani a caccia di fortuna.
    (tratto dal Corriere della Sera)

    Mi piace

  4. bruce ha detto:

    E’ piu’ interessante del previsto il piccolo meteorite atterrato in California lo scorso 22 aprile.
    I ricercatori della NASA e del SETI Institute hanno infatti scoperto che si tratta di condrite CM, una roccia meteorica molto rara che rappresenta appena l’1 per cento delle meteoriti che arrivano sulla Terra.
    Oltre che essere molto rara, la condrite CM contiene anche molto carbonio ed e’ ricca di materiali organici, come ad esempio amminoacidi.
    “Questo tipo di roccia e’ uno dei piu’ antichi di tutto l’Universo: si ritiene che frammenti di condriti abbiano portato sulla Terra i primi blocchi necessari allo sviluppo della vita”, ha detto Bill Cooke del NASA’s Meteoroid Environment di Huntsville, Alabama.
    (fonte: Ansa)
    03/05/2012

    Mi piace

Il tuo commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...