Per fare buone foto bisogna essere artisti?


Assolutamente no – mi risponde il mio cane

Allora cosa ci vuole secondo te? – chiedo al mio cane

Per prima cosa la modestia, e amore per la fotografia – è sempre il mio cane che mi risponde con la sua saggezza – credersi degli artisti dopo qualche successo è tipico degli sciocchi.

Allora dimmi te cosa ci vuole perchè anch’io possa diventare un bravo fotografo – chiedo al mio cane, che di pubblicazioni ne ha fatte abbastanza.

Per prima cosa un buona macchinetta fotografica, una reflex con tutto il corredo degli accessori. Poi bisogna conoscerla. Non si può pretendere di realizzare buone foto se non si conosce bene il proprio mezzo fotografico.
A questo scopo la lettura del manuale assume un’indiscussa importanza, per poter sfruttare al massimo le potenzialità dell’attrezzatura. Poi fare molta esperienza sul campo
.

Tutto qui? – chiedo al mio maestro cane

Per fare buone foto, come mi hai chiesto e come fanno molti, anche alcuni artisti, è tutto qui, ma per comporre delle apprezzabili fotografie o fare una fotografia professionionale è necessario possedere una buona tecnica e una giusta dose di creatività. Ma questo te lo spiego un’altra volta, per te è sufficiente.

E per una foto d’arte cosa occorre? – ridomando al mio cane

Non esistono concettualmente foto d’arte, basta pensare ad una foto di un nudo, può sembrare una buona foto per alcuni, artistica per altri e volgare per altri ancora – mi rispode Bleff – La differenza sta “solo” nel fatto di quanti soldi sei disposto a spendere per farla tua.

Annunci

Informazioni su bruce

Ingegnere. Io sono responsabile di quello che dico, non di quello che capisci tu. (Massimo Troisi)
Questa voce è stata pubblicata in Off topic. Contrassegna il permalink.

35 risposte a Per fare buone foto bisogna essere artisti?

  1. semprevento ha detto:

    io penso sempre che quando mi viene bene alla prima , è una botta di culo!
    ….il mondo è pieno di artisti…artigiani….umili e no.
    ma a noi che ci frega?????
    Una foto è una foto…parla a noi….
    deve essere perfetta anche nella sua imperfezione quando serve a pubblicizzare qualcosa..quando ne fai un lavoro…quando la vendi…
    il resto…è utopia!

    Mi piace

    • bruce ha detto:

      Io credo che il tuo segreto è la modestia, come dice Bleff e poi le botte di culo ci stanno. Io per esempio ne scatto a ripetizione, qualcuna dovrà pur venire bene!

      Mi piace

  2. semprevento ha detto:

    ops…ciao bell’omo…
    quella ce l’ho…
    aspettavo un occasione bella… ma mi hai preceduto!!!
    bellissima foto…ma lo sai…

    Mi piace

    • bruce ha detto:

      Eppure mi piacerebe rivederla … “restaurata” da te. Questa è l’originale.
      Come sempre l’ho fatta di corsa con bleff che mi trascina, non c’è verso di tenerlo fermo un attimo, già è un miracolo che inquadro il soggetto.
      Ciao ………… bella 😆

      Mi piace

      • semprevento ha detto:

        Fatto!!!!
        meglio di così si muore stecchiti!!!!
        i colori…io lo so che gli occhi vedono così….
        quel caldo riflesso di sole che ammalia la vita …
        lo so sono una smielata romatica incallita…
        ma sono io..la mi mamma fece il modello per me e poi lo buttò via..sono unica
        Qualcuno ha detto ” e menomale ! ..ma solo perchè non mi ha apprezzato … quel fetente d’omo!!!
        Bruce ma che me la dovrei tirare a fare????? per chi e per cosa???
        A me piace Tiffany e i discorsi non troppo impegnativi, però so ascoltare…e pensi che lo sappiano fare tutti? uhmmm….incontro sempre più gente sorda fuori di qui…ma questo lo sai..
        Via , basta così…stasera voglio essere felice…dura poco perchè vo a letto, ma intanto mi godo la mia notorietà… 🙂
        Spero le foto ti piacciano…a me da morire…bello il tuo mare…

        Mi piace

  3. zebachetti ha detto:

    il tuo cane è un saggio ciao Bruce. visto che ci sono saluto anche la Ciospa qui sopra ps complimenti bello l’ albula chi l’ ha fatta te o il tuo cane? ah ah ah

    Mi piace

  4. Rebecca o semplicemente Pif ha detto:

    A volte le mie foto diventano bellissime, e a volte fanno scarezze.. comunque io ho una semplice Canon power shor A520, mi fa ogni tanto di questi bellissime foto.. ma io penso sempre meglio di aspettare finchè funziona questa non conviene di comprare un altra.. serena giornata caro Silvano un abbraccio a Bleff in amicizia Pif e Tatanka

    Mi piace

  5. semprevento ha detto:

    Si, ga politica ma non ne parla!!!!!
    tiè!
    Buongiorno anime….che tempo fa???
    qui piove . governo ladro e io vado a lavurà …m’aspettano i divani 🙂
    ciao pischelli
    signora Vento

    Mi piace

  6. bruce ha detto:

    Ciao Zeb ma queste pisane son tutte così … affumicate? :mrgreen:

    Mi piace

  7. bruce ha detto:

    Stamattina son uscito con Bleff che erano le 5,30 (ieri sera ero a letto come … i galli …. tiè), pioveva, siamo partiti proprio dall’albula fin quasi a porto d’ascoli. Ma chi me lo fa fare? Boh!

    Mi piace

  8. carla ha detto:

    Toc, toc…buongiorno.
    Non sono d’accordo su alcune parti del Suo post.
    Vede, l’artista può essere immodesto se questo fa parte della sua personalità. Sta a noi valutarlo nella sua intierezza e dargli il giusto valore. Può essere un artista di grande o piccolo valore a seconda delle emozioni che riesce a suscitare: se ama erigersi a “grande artista” senza esserlo, problema suo, che non intacca il suo valore, grande o piccolo che sia. Vorrà dire che siamo di fronte ad un artista immodesto: nulla più. Conosco persone che credono di essere “grandi persone” ma in realtà una volta interagito con loro, ci accorgiamo che sono quasi o in toto “nullità”. Restano solamente persone.
    Ma la domanda era “Per fare buone foto bisogna essere artisti?”
    No, rispondo, buone foto le possiamo fare anche noi. Che non siamo artisti. Per lo meno parlo per me.
    Però, mi permetto dire che “la foto d’artista ” è un’altra cosa. L’artista, e solo lui, è in grado di carpire l’anima del soggetto,catturarla e immortalarla. Attraverso il colore, lo sfondo, l’armonia, la luce interna ed esterna. Non è un semplice scatto … è poesia.
    Buongiorno e… una stretta di zampa a Bleff.

    Mi piace

  9. bruce ha detto:

    Grazie Carla del tuo commento, puoi darmi tranquillamente del tu. Se hai un blog ti vengo a trovare.
    Sono daccordo quando dici: “Conosco persone che credono di essere “grandi persone” ma in realtà una volta interagito con loro, ci accorgiamo che sono quasi o in toto “nullità”.
    Peggio ancora quando vanno in giro a dire di essere “artisti”.
    Bleff ringrazia

    Mi piace

  10. carla ha detto:

    Possiamo sicuramente darci del tu, anzi, è un vero piacere per me.
    Al momento non ho un blog, ma, cercherò di organizzarmi in proposito. Ti terrò informato.
    E’ del tutto evidente che l’esempio fatto non costituisce nè deve costituire un dogma: è soltanto un mio pensiero, anche perchè occorre valutare in quale contesto vengono fatte queste considerazioni. Se mi trovo in una pinacoteca dovrò per forza valutare il lavoro dell’artista, se conosco una persona, convinta o meno di essere anche artista, valuterò in primis la persona ed in seconda battuta le sue opere, comunque esse siano.
    Spero però di farlo sempre con la massima obiettività e lucidità, senza alcun pregiudizio o peggio ancora arroganza verso il suo nome, i suoi modi, il suo parlare, il suo “essere uomo”, sarebbe come dare del pagliaccio all’altro mentre mi spoglio del mio abito da clown: in questo Bleff è un maestro a tutto tondo!
    Posso farti un complimento per la fotografia esposta? Merita per il contrasto tra il cielo e
    il mare, merita per il contrasto tra l’argento e l’oro, merita per il contrasto tra il blu del mare ed il verde della palma ed avrebbe meritato questa foto lo scatto di un artista, per avere anche un pizzico di poesia.
    Doppio “ciao” all’Uomo e al cane.

    Mi piace

  11. goldie ha detto:

    Una buona foto è una foto a fuoco e ben esposta. Di questo siamo tutti capaci: basta una fotocamera decente (e le giuste diottrie). Riuscire a comunicare i propri stati d’animo o impressioni, attraverso una foto è tutt’altra cosa, e non c’è tecnicismo che tenga. Alcuni hanno quel quid che stravolge ogni prospettiva (e ti fa pensare “ok, io smetto anche di provarci…”), ma sono pochi, purtroppo. Credo che abbiano proprio una percezione differente rispetto all’uomo “comune”… Il problema di oggi, invece, è proprio questo:
    http://www.laughingbug.com/monkey-camera-photographer/
    😉

    Mi piace

  12. bruce ha detto:

    Hai ragione: una scimmia con fotocamera non è un fotografo.
    Basta guardarsi intorno e scopri molte scimmie con fotocamera che hanno anche la “faccia tosta” di dichiararsi addirittura artisti.

    Mi piace

    • goldie ha detto:

      ieri, anche dopo aver letto questo tuo post, ho deciso di pubblicarne uno che volevo scrivere da tempo. Non sono riuscita a rendere giustizia a Terry Border, ma secondo me lui è un esempio di quel che dicevo: al di la’ della foto “in se'”, esistono persone che hanno un modo di vedere il mondo diverso dagli altri. e a queste persone io sono grata, perchè mi fanno arrivare la’ dove le mie scarse possibilità non arrivano 😉
      se ti interessa lo trovi qui: http://gatmetro.wordpress.com/2012/03/07/il-genio-ce-e-si-vede/
      a mio parere le sue foto sono tecnicamente impeccabili seppur nella loro semplicità, e al tempo stesso hanno una grandissima espressività proprio perchè “stravolgono” dei soggetti comuni e prendono qualcosa che sarebbe alla portata di chiunque per renderlo unico e personale…

      Mi piace

      • bruce ha detto:

        Ho visitato il tuo blog, ho letto il “genio c’è, e si vede”. e ” … il tuo rapporto amoroso con la fotografia”. Piano piano leggerò il resto.
        Grazie per avermi fatto conoscere un aspetto a me sconosciuto della fotografia.
        Ricerca in che cosa? Se è consentito.

        Mi piace

      • goldie ha detto:

        prego 🙂
        ricerca in ingegneria dell’informazione. in particolare mi occupo di fotonica integrata

        Mi piace

  13. bruce ha detto:

    Il mio cane che ne sa “abbastanza” ha detto bene: una opera d’arte è tale quando il mercato è disposto a spendere tanti soldini per averlo. Esempio? Le aste d’arte. Le aste di quartiere.

    Mi piace

  14. bruce ha detto:

    Interessantissimo.
    Brava, queste cose mi affascinano e nello stesso tempo ho grande ammirazione per questi ricercatori.
    Se non sbaglio si tratta di ricerche finalizzate all’utilizzo dei fotoni al posto degli elettroni. Ho letto qualcosa che riguardava anche la realizzazione di microcircuiti fotonici.
    So che c’erano dei limiti fisici legati proprio alla natura corpuscolare dei fotoni, ma oramai è passato molto tempo dai miei tempi universitari. Mi piacerebbe saperne di più, magari sui cosiddetti computer fotonici.
    Buona giornata e ovviamente buon lavoro.

    Mi piace

    • goldie ha detto:

      io mi occupo proprio di quei microcircuiti 🙂
      siamo ancora un po’ lontani dal computer fotonico, ma nel centro in cui lavoro stiamo costruendo prototipi di circuiti logici proprio per andare verso la sostituzione dell’elettronica con la fotonica.

      Mi piace

      • bruce ha detto:

        Visto che ci sto, mi piacerebbe avere una tua opinone sul mio articolo “la mente globale” dove gli ingegneri biologici sembrano convinti che la strada è quella proprio del computer biologico più vicino alla creazione di un super computer con una mente umana, se non addirittura che possa sostituire o superarla. O in alternativa se ci sono eventuali limitazioni all’uso di un chip fotonico impiantato nella testa.
        Naturalmente sono due strade diverse e parallele, il computer fotonico avrebbe il vantaggio di poter avere una applicazione nei futuri viaggi spaziali la cui realizzazione sulla Terra mi sembra che possa essere limitato.
        Ciao

        Mi piace

      • goldie ha detto:

        Ciao Bruce, ho letto il tuo articolo ma confesso che di computer biologici non so nulla di più delle ipotesi che hai descritto. Parlare di “supercoputer con mente umana” e simili mi trova sempre molto scettica, per quanto gli impianti neurali per applicazioni mediche siano molto studiati. Per ora le “menti colettive”, così come i chip di memoria, sono pura e semplice fantascienza ma questo non vuol dire che tra qualche anno non saranno scienza applicata (gli arti bionici e gli esoscheletri erano fantasia fino a qualche anno fa, adesso ci sono, anche se magari sono solo prototipi, ed ogni volta che mi capita di parlare con quelli del nostro dipartimento di robotica, che ha fatto passi da gigante a livello mondiale proprio su queste tematiche, penso di aver sbagliato indirizzo di studi!)

        Mi piace

  15. semprevento ha detto:

    Ciao Sil…ma vedi quante cose si scoprono…
    molto interessante , non trovi? pure io trovo ..sia per le foto, l’arte, gli artisti…
    e quell’argomento a me sconosciuto della ricerca…
    Se continui così presto dovremo cambiare arredamento da Tiffany.. 🙂 ganzissimo!!
    Allora a presto ..seguirò gli sviluppi dallo sgabello rosso!!!

    Mi piace

    • bruce ha detto:

      E già hai visto quante cose si imparano? Che non si vive di solo … pane e salame? :mrgreen:
      L’arredamento? Beh non voglio togliere nulla all’arredamento attuale di Tiffany, farei un’altra saletta, forse più piccola, riservata alle cose di scienza. Ma cambiere anche il colore della stanza e degli sgabelli, (mi piace essere differente come la mia banca!) Il blu notte? L’azzurro cielo? Il grigio alluminio? Il caldo colore dell’oro? Lascio a te che hai più sensibilità in queste cose.
      Ho due foto che ti manderei, vediamo.
      Ciao venticello ello ello. 😆

      Mi piace

  16. MARGHIAN ha detto:

    Ho una macchina fotografica analogica ed una dicitale..non faccio una foto dal luglio scorso…mancanza di arte-quasi sicuramente- e…poltronite-sicuramente!!!!- Ciao Bruce.
    Marghian

    Mi piace

  17. MARGHIAN ha detto:

    Penso-in generale- che essere artisti e’ “inventare qualcosa”, mille belle fotografie fatte come sempre si fa, ed una fatta, che so…creando un gioco di luci da farla sembrare..”strana”.
    Non e’ artista chi riproduce un “picasso” perfetto, lo e’ colui che…te lo trasforma, o lo disegna a testa in giu’.
    Un automobilista che guida la sua berlina e..un *campione di formula uno…*questo e’ l’artista.
    Marghian

    Mi piace

Il tuo commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...