Atacama

Il deserto di Atacama è il deserto più asciutto del globo  ed è virtualmente sterile perché è protetto dall’umidità, da entrambi i lati, dalle montagne delle Ande e dalle montagne litoranee. (wikipedia)

Che c’entra ora Atacama dopo una bella ricetta?– mi rimprovera il mio cane

Per riportarti con i piedi (o meglio le zampe) per terra caro amico, qui commentiamo notizie di scienza o quasi. Abbiamo parlato di Vostok, l’ecosistema  più estremo del mondo e non vuoi che parli di Atacama?

E perché mai  – mi risponde Bleff

Perché malgrado Atacama sia il deserto più arido del pianeta e tu forse penseresti privo di vita, invece proprio il luogo meno ospitale della Terra è un brulicare di vita microscopica.

E chi se ne … 

Stai zitto cagnaccio ed ascolta – lo zittisco – Il fatto è che questo brulicare di vita microscopica avviene a due metri di profondità in condizioni simili a Marte. 

Comincio a capire – si riprende Bleff

Bravo. La scoperta è avvenuta grazie agli strumenti di Solid (Signs of Life Detector) dei ricercatori spagnoli del Centro di astrobiologia ideati per cercare tracce di vita sul pianeta rosso.
Sai benissimo che identificare la presenza di forme di vita in luoghi inospitali può risultare molto complesso e possono facilmente sfuggire anche a strumenti molto elaborati.
Il deserto di Atacama, in Cile, è uno dei luoghi più aridi della Terra (meno di 0.1 millimetri di pioggia l’anno), tanto da essere considerato per molti aspetti simile all’ambiente marziano, ideale quindi per testare molte tecnologie per l’esplorazione di altri pianeti.  

Nel mettere a punto Solid, ideato proprio per cercare tracce di vita ‘aliene’, i ricercatori si sono imbattuti nella scoperta di un’oasi sotterranea di microbi, a circa 2 metri di profondità in un substrato ad alta salinità.

Ora ho capito tutto – mi risponde il mio cane che sa non solo farsi capire ma sa anche ascoltare – Questi  microbi individuati sono capaci non solo di vivere in un ambiente ad altissima salinità ma di vivere in un ambiente privo di luce e ossigeno come potrebbe essere su Marte.

Good.

Annunci

Informazioni su bruce

Ingegnere. Io sono responsabile di quello che dico, non di quello che capisci tu. (Massimo Troisi)
Questa voce è stata pubblicata in Ambiente, Scienza, Scienze naturali e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

13 risposte a Atacama

  1. Rebecca o semplicemente Pif ha detto:

    Ciao Silvano, hai visto una volta il film “missione sul marte”… il finale nel film era particolare… forse la nostra terra ha origine del marte… chi lo sa.. se non ti fa dispiacere lascio qui il link del video..

    … nota bene.. come era la creazione della terra.. erano i primi essere umani i nativi americani… e strano e proprio nelle loro terre si ha fatto questa scoperta dei fratelli del cosmo… mira comando non sgridare Bleff.. ti abbraccio Pif

    Mi piace

  2. bruce ha detto:

    Suggestivo e affascinante.

    Mi piace

  3. Wolfgang ha detto:

    Hallo Freund, einen Gruß von uns. Wolfgang

    Mi piace

  4. semprevento ha detto:

    porto fuori il cagnaccio e torno!!!
    urca..sei un tipaccio però!!!

    Mi piace

  5. bruce ha detto:

    lo so … lo dicevano anche i miei dipendenti, ma mi volevano tutti bene, eccetto i furbi e i lavativi.
    Io invece sono appena rientrato dal giro notturno.

    Mi piace

    • semprevento ha detto:

      sta piovigginando…
      sono andata giù da sola..Sara dorme, la furbetta!!!
      ma Stasera ho fatto presto….cioè ha fatto presto lui..

      Ahhhhh ma io lo so che il deserto è piano di vita…ho visto un video anni fa che mi fece ricredere sulla parola deserto..e poi anche altre cose…uhm!
      Ma io non ero andata così lontano…comunque te trovi sempre la maniera di collegare la terra e il cielo..sei peggio di me! e di sicuro molto informato…
      quindi bisogna dedurre che anche all’interno di pianeti simili al deserto per temperatura e aridità, potrebbero esserci forme di vita al di sotto del metro…interessante….
      quindi le strumentazioni sono state testate…quindi deduco che si avvieranno verso nuovi lidi…inesplorati.
      ma sotto il mare….??? ci va mai nessuno?
      intendo sotto la sabbia nell’oceano ….potrebbero esserci extramarini pure lì…ti pare?
      🙂 pardon…

      Mi piace

  6. bruce ha detto:

    Hai mai visto in tv quelle specie di lucertole del deserto che alternativamente tengono alzate una zampa davanti e una dietro? Quando l’ha visto Adri nel deserto: papà, papà, prendimela, col piffero, e se poi usciva un serpente? altro che deserto desolato, avvelenato direi.

    Mi piace

  7. bruce ha detto:

    Se ti può interessare, non so, sto ascoltando: tunnel of love di Dire Straits, saranno state le brasiliane? Boh!

    Mi piace

Il tuo commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...