La scala dell’Universo

Hai poca dimestichezza con le grandezze fisiche?  Non sai cos’è un pico, un giga,  non sai cosa significa 10 elevato alla -15,  non hai idea di quanto possa essere grande una nebulosa o un virus?  Ora poca importa.
Da oggi comodamente seduto davanti al tuo PC puoi viaggiare dall’infinitesimale all’infinito, dalle galassie ai microbi.

In che modo? – mi domanda il mio cane 

E’ stato creato un sito che, una volta che ti sei collegato e hai caricato il programma direttamente dalla schermata, ti appare una presentazione interattiva. Niente numeri complicati, niente formule, niente spiegazione, tutto è illustrato in maniera grafica semplice e facile.

Cosa devo fare? – mi chiede ancora Bleff

Devi semplicemente zoomare o andare avanti o indietro con la rotellina del mouse e ogni volta ti comparirà una schermata interattiva con tante figure che si confrontano. In basso a destra trovi la dimensione.
In questo modo puoi vedere quanto è grande un elefante rispetto ad una balena, o la torre Eiffel paragonata all’Everest. 

Bella questa cosa – mi dice il mio amico fedele – in questo modo posso quindi intraprendere un viaggio interattivo di miliardi di chilometri nello spazio  e entrare anche nelle dimensioni dell’atomo.

Puoi fare di più – rispondo – puoi andare a vedere qual è la più piccola dimensione oltre la quale si perde ogni significato fisico di dimensione, e addirittura la dimensione dell’universo attualmente osservabile.
C’è solo una piccola difficoltà. Ci sono delle schede informative in inglese, ma cosa importa, a te basta vedere le figure.

Ok, ma ora mi puoi dire di che sito si tratta? – mi ricorda Bleff

Giusto, quasi lo dimenticavo: http://htwins.net/scale2/

Annunci

Informazioni su bruce

Ingegnere. Io sono responsabile di quello che dico, non di quello che capisci tu. (Massimo Troisi)
Questa voce è stata pubblicata in Cultura, Scienza e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

7 risposte a La scala dell’Universo

  1. Rebecca o semplicemente Pif ha detto:

    Sai una cosa caro Silvano, i tuoi post sono talmente belli quando dialoghi con il tuo caro Bleff, mi viene sempre la voglia di leggere tutto, perchè e come andare a scuola e avere un insegnate che e capace di trasmettere qualcosa.. come sarebbano le mie giornate se non potrei più leggere i tuoi post? Mi mancarebbe una cosa fondamentale … ti ringrazio per questi tuoi pensieri in amicizia Rebecca … ora vado esplorere questo sito .. 😉

    Mi piace

  2. Rebecca o semplicemente Pif ha detto:

    Ho pena viso l’occhio di Dio perciò helix nebula non ho nessuna immaginazione che cosa sono 400 anni di luce, ma credo che siano distanze per noi non immaginabile si parla li quttro quaddrillioni… so mal mena cosa sono 1.000.000 anche se non lo ho mai visto in moneta. … povera me… e pensa Einstein disse una volta che non ha certezze se l’universo ha un fine… ma quanto noi sappiamo… pocco nulla.. ancora un grazie per questo post mio marito e io ci siamo per una attimo goduto alla grande… serena serata con famiglia e Bleff…. Rebecca, Gianni e Tatanka

    Mi piace

  3. MARGHIAN ha detto:

    Ciao Bruce. C’entra come i cavoli a merenda con questo bellissimo post.
    Risposta-volentieri- data al tuo commento su “s.valentino”:

    *“e tutto cio’ che scriverai sara’ usato..a favore di te”, continuando la parafrasi dei processi americani.
    Ciao Bruce. No, non sei affatto indiscreto. Capisco la tua curiosita’. La risposta e’ molto semplice, ma e’ da dare egualmente. Semplicemente questo.
    Come sai, in genere, capita che le persone sole (scapoli, vedovi, separati…) sentano maggiormente il peso della loro condizione nei giorni di festa. Statisticamente e’ cosi’. San Valentino poi…. ma ecco la risposta circa il mio caso.

    Vivo serenamente l’essere da solo- intendiamoci, ho amici, parenti, ma per esempio..a quest’ora sono solo, come quasi tutte le sere- chiaramente non senza dei “momenti no”:
    A proposito di “cristianamente parlanto” talvolta mi incavolo pure “con lui” (ma che cazzarola, sono una persona con dei pregi e la mia presenza non e’ da buttare-e non lo dico io-, ho un impiego, la casa…i miei tre fratelli sposati..potevi “far trent’uno” mannaggia a te!”. Ma poi mi passa).

    La festa del S. Valentino. Semplicemente, in queste occasioni, in me non ne “aumenta il peso”. Per me e’ cosi’. Mi capita il giorno di *Natale che sono sereno e *non ci penso, mentre magari un *mercoledi’ qualunque mi dico: “assòu, cazzu”!-da solo,ca.. 🙂 questo si capisce-. 🙂 Ma poi mi passa.

    “Procreare”, “vivere con un-una partner…ecco, l’hai detto”.

    E’ un istinto naturale, sia sul piano religioso-”non e’ bene che l’uomo sia solo…faro’ una compagna degna….”- sia dal punto di vista laico -”non bere, non fumare ed una sana e corretta vita coniugale”, *Umberto Veronesi-.

    Praticamente e’ un istinto naturale, punto.

    E non, come fanno molti se uno dice “sono scapolo” o “vivo da solo”: “ci sono i pro ed i contro”, sminuendo cosi’ di fatto il problema. A frasi fatte sanno parlare tutti.

    Sai che cosa mi ha “fregato”? La timidezza, un caso classico, come vedi.
    ora sono molto piu’ spigliato, ma a questa eta’ non so non so…e’ piu’ difficile comunque.

    Ciao Bruce…ti ringrazio, invece, per questa tua domanda. Ciao a te e Blef.

    Marghian

    Mi piace

  4. bruce ha detto:

    Caro Marghian,
    rispondo prima a Pif. Siamo ancora in tema di S. Valentino quindi è giusto dare la precedenza alle donne poi agli … scapoli. 😆

    Cara Pif ti ringrazio per le bellissime parole che hai speso nei miei riguardi. A parte il fatto che ho speso una vita lavorativa a comandare le persone facendo in modo di essere il più chiaro possibile, ma devi sapere che subito dopo la laurea per un po’ di tempo ho insegnato meccanica ed elettrotecnica ad un istituto tecnico e poi non ho disdegnato di fare ripetizioni gratis a tutti i figli degli zii e ai figli di amici vari in matematica e anche in chimica.
    La mia tattica era quella di iniziare con esercizi facilissimi facilmente risolvibili per infondere fiducia in se stessi, praticamente per rendere la materia piacevole quasi sotto forma di gioco per passare poi agli esercizi più difficili. Ed ho capito che è fondamentale il metodo. A volte si odia la matematica non perchè sia incomprensibile, piuttosto perchè insegnata male e resa odiosa. così vale anche per i miei post, lo stile è sempre lo stesso.
    Ancora un grazie a te e a tuo marito, ma … sta per arrivare un breve argomento … tosto.

    @ Marghian, ho apprezzato la tua risposta.
    Ho un fratello single di 48 anni. Per scelta. Un genio in informatica. Ora lavora a Parigi per una compagnia che fa perforazioni, installazioni di piattaforme oceaniche e distribuzione del greggio in condotte. Non credo che abbia una vita sentimentale, almeno stabile. Credo che a quella età non si è più in grado di condividere una vita con una persona che potrebbe essere solo di intralcio alle abitdini consolidate di una vita in solitudine. Alberto Sordi ha risposto ad una domanda perchè non si è mai sposato: “Non mi piace vedere estranei girare in casa mia”.
    Oramai la solitudine è una costante a cui si è abituato. Ci sono gli amici, è vero, ma l’affetto di una compagna, di una famiglia, dei figli si fa sentire. Credo.
    Notte.
    Bruce & Bleff

    Mi piace

  5. Rebecca o semplicemente Pif ha detto:

    Buongiorno Silvano, ho letto ora qui il tuo commento, ti ringrazio di cuore.. e saresti un ottimo maestro su questo non ho nessun dubbio.. peccato i tuoi post non vengano tanto commentato, perche per me sei una ricchezza nel web, ti abbraccio Pif 😉 smack a Bleff da Tatanka

    Mi piace

  6. bruce ha detto:

    E’ vero quello che dici, ma come ho già detto, ritengo questo blog un blog di lettera e non di intrattenimento o di passatempo. E la cosa non mi turba.
    Oggigiorno la gente è sempre meno “impegnata”, preferisce lo svago, commentare cose più leggere. Lo capisco.
    Per me va bene così, perchè in fondo scrivo per scrivere e non per gli altri a “tutti i costi” o per essere al centro dell’attenzione.
    E poi, come si suol dire, il numero dei contatti misura la quantità, non la qualità e tanto meno il gradimento.
    Buona giornata.

    Mi piace

  7. semprevento ha detto:

    sempre attento il caro Bruce…eh si…
    ..però, accidenti all’inglese che è lingua universale!
    perchè non si è scelto l’italiano, non avrei certo avuto grossi problemi.
    Peccato.
    Mi son letta le vostre risposte….
    Mi siete piaciuti , anche il fratello scapolo.
    Ora vado a letto pensando a come posso vedere il mio di mondo…paragonato al deserto.
    Ciao Sil…spero sempre tutto a posto..o quasi.
    vento

    Mi piace

Il tuo commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...