Wikipedia è libera e obiettiva?

Da alcune mail ricevute in privato in risposta al mio articolo – “Wikipedia chiude? Echisenefrega” –  ho capito quanto ancora sia poco chiaro il ruolo della informazione e questo mi spinge a riprendere mio malgrado l’argomento Wikipedia.

Dallo stesso sito, Wikipedia si definisce una enciclopedia online gratuita. E fin qui nulla da dire. Fa comodo avere una enciclopedia da consultare gratis. Purchè sia obiettiva.

Ecco, il problema è tutto qui.
Infatti la differenza tra Wikipedia e una enciclopedia  tradizionale è la sua caratteristica primaria che dà la possibilità a chiunque  di collaborare, utilizzando un sistema di  modifica e pubblicazione aperta.
Tradotto in termini comprensibili questo significa che  chiunque pur autorizzato può metterci le mani anche  in maniera spregiudicata e personale contravvenendo  a quelle che sono le classiche regole deontologiche di rigore scientifico,  obiettività, a cui devono rispondere gli organi di informazione televisiva e  cartacea.

La proposta di legge attualmente allo studio dovrebbe  mettere qualche paletto a difesa del vero giornalismo informativo ed alla  privacy altrui in un mondo dove ognuno si arroga il diritto di scrivere tutto su tutto, non devi  verificare nulla, non devi rispondere di nulla, non devi firmarti.

E’ nota la protesta di Wikipedia a difesa della libera  informazione, che verrebbe garantita da alcune regole che l’enciclopedia libera si è data e conosciute come i 5 pilastri.

“… un punto di vista neutrale, ovvero le voci non devono contenere l’opinione di una sola parte …

si legge al secondo punto. Ma è proprio così?
Perle Complottiste, è un blog che ha recentemente scosso  l’apparente quiete di Wikipedia denunciando i soprusi, gli abusi e i misfatti  che si annidano tra utenti e amministratori della cosiddetta enciclopedia  libera.
Nasce così Wikiperle, uno spazio completamente dedicato  ai wikipediani, sia a quelli “buoni” – interessati al progetto e  fedeli ai principi guida di Wiki – sia a quelli “cattivi”, che sfruttano Wikipedia per propagandare le proprie idee e soddisfare la propria  sete di potere.

Vi domandate perché?
– Perché molto spesso proprio gli utenti e gli amministratori (paladini della informazione obiettiva)  sfruttano Wiki a fini personali ed hanno poco o nulla a che vedere con l’argomento  trattato. Le voci colpite dal loro operato hanno colpito spesso anche tante altre voci di storia, scienza,  letteratura, politica e così via.
– Perché Wikiperle vuole impegnarsi per riportare  l’enciclopedia libera all’interno del perimetro disegnato dai principi  fondamentali voluti dai suoi creatori.
– Perchè utenti e amministratori in malafede di Wikipedia  hanno gioco facile nell’imporre le proprie decisioni con l’appoggio di piccoli  gruppetti di “fedelissimi” pronti a intervenire quando e dove  necessario.

 Per chi non ha ancora capito, questi soggetti utilizzano strumenti che non sono accessibili al resto della  comunità, come le mail list e le chat riservate, per raggiungere intese e  accordi finalizzati a influenzare  discussioni, sondaggi e votazioni senza che la comunità abbia la minima idea di  cosa stia succedendo.

Questa manipolazione delle informazioni è illegittima e  amorale. Le proteste di Wikipedia erano pretestuose e in mala fede fruttando la ingenuità degli ingnari internauti per i propri scopi.
E’ chiaro che quanto succede proprio in casa Wikipedia fa capire quali siano i rischi che si corrono di una informazione manipolata e/o  di pubblicazioni di fatti personali provenienti da intercettazioni telefoniche non autorizzate. E’ altrettanto chiaro che essendo Wikipedia diventata  patrimonio di tutti è giusto che la inciclopedia sia libera, ma obiettiva.

Conclusione: tutti ci teniamo a Wikipedia, e dal momento che noi tutti prendiamo per veritiero ciò che leggiamo è giusto che gli amminstratori non si sottraggano alla responsabilità di ciò che viene scritto proprio perchè amministratori nè tanto meno se non hanno nulla da temere.

Tutto questo sopra riportato lo potete leggere direttamente nel sito di Wikiperle,  verificabile qui  e tra i commenti, sperando di aver dato risposta alle mail ricevute.


Annunci

Informazioni su bruce

Ingegnere. Io sono responsabile di quello che dico, non di quello che capisci tu. (Massimo Troisi)
Questa voce è stata pubblicata in Attualità, Società e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Wikipedia è libera e obiettiva?

  1. semprevento ha detto:

    ..eeeeeeeee allora?????
    a prescindere che devo leggere QUI…e vedere di assimilare…
    ma di primo acchito….questa wiki di chi è?????
    e chi la fa???? cioè chi la fa si sa…ci posso scrivere pure io????
    aaaaaaaaaaaaah ma allora se è così che funziona….no, dai non ci credo…
    perderebbe dignità…uhm anche potere???
    insomma, ho capito devo indagare….cmq, qualche responsabile ci sarà…
    maremma diavola….la wihi mi è utile….ricordo che capii il nastro di mobius….
    senza avrei dovuto comprare qualche libro col finire poi per non leggerlo..tanto un c’avrei capito nulla!!!
    ..insomma…porto fuori Kiro…vo a prende la ciospa…e poi torno a casa sperando di andare a ninna presto presto…son stanca e non ho voglia di pensare , soprattutto…devo dormì!!!!
    aspetto…che passi….questa vigile apatia…

    Mi piace

  2. bruce ha detto:

    Quel leggete QUI è voluto e diretto a tutti quelli che avrebbero potuto pensare che il mio post era semplicemente una mia opinione personale. Avere tra le mani un mezzo consultato da milioni di persone, è molto facile sfruttarlo “anche” per dare “certi” messaggi.
    Mi sorprendono coloro che fanno i moralisti accusando “certi” canali televisivi perchè possono influenzare le opinioni pubbliche e poi protestano perchè non li lasciano dire tutto quello che vogliono in nome di una loro personale libertà di informazione.

    Nastro di che? Mobius? Io alle scuole elementari (gestito dalle suore) adoperavo un nastro per fare il fiocco sul grembiule. Ricordo che cambiava colore in base alla classe.

    Brutto tempo dalle parti tue eh! Ma te dovevi essere al sicuro, dalle foto mi sembra che abiti nei piani alti.
    Ciao ventolina, c’ho già una chiamata su skype.

    Mi piace

    • semprevento ha detto:

      ..ho letto il QUI.
      quindi wikiperle sarà un mediatore , guardiano di quel paradiso che è la wikipedia.
      Sgominerà i cloni e i falsari…gli attori e i burattini….
      ……….bene, tienimi aggiornata. e Auguri a wikiperle…ce n’ha bisogno.

      Già, ma qui a Pisa e dintorni per ora è tutto tranquillo…l’Arno non è neppure cresciuto…
      se hai visto la foto è di martedi pomeriggio…c’era vento di scirocco, l’aria era tiepida e il cielo nuvoloso…ha un colore un po’ strano quando tira scirocco..ma il perchè lo sappiamo…
      E’ davvero un dramma per la Liguria tutta.
      …e se non saranno i liguri a tirarsi su le maniche….penso che 100 militari….faranno ben poco…
      mica faccio polemica…spero solo che dagli errori qualcuno impari….
      Sei mai stato a porto Venere? Lerici? e dintorni?….
      …….sto zitta, tanto….un buon lavoro a te…

      vento

      Mi piace

  3. bruce ha detto:

    Conosco quei posti. Li abbiamo visitati ai tempi che Adri giocava a hockey ed andavamo a Massa. Un panorama meraviglioso e posti bellissimi.
    Qui è diverso, un lungomare che si estende per chilometri, l’ideale per passeggiate.
    Anche se non è ora, esco con Bleff, mi hai provocato e allora vado a calpestare la spiaggia bagnata.
    bruce

    Mi piace

Il tuo commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...