Inizia la scuola, iniziano le proteste.

 

Ricordate un anno scolastico che non sia stato accompagnato da una serie di polemiche e proteste?

Ai miei tempi ho scioperato per un termosifone rotto, la palestra, l’aula di fisica, per i professori che cambiavano ogni mese. Insomma si scioperava per cose inerenti al proprio istituto e per studiare.

 

Sotto il governo Prodi l’unione europea aveva definito l’istruzione italiana la peggiore d’europa, per  livello, per organizzazione, per le materie.

Si cerca di correre ai ripari e finalmente arriva qualcosa: una scuola istruttiva, meritocratica, allineata con i tempi, con il mondo del lavoro.

 

I meno giovani come me ricordano la diaspora tra noi dello scientifico e quelli del classico. Noi che chiedevamo un maggior numero di ore dedicate alla fisica, alla matematica, alla chimica, come si conviene in un istituto scientifico al posto del latino. Contemporaneamente accusavamo quelli del classico di assoluta ignoranza in matematica. La loro risposta era che loro erano destinati alle università umanistiche e non sapevano che farsene della matematica.

 

Ebbene ora il liceo scientifico sarà senza il latino con maggiore attenzione alle materie scientifiche. Il classico con meno geografia e più matematica (molti ingegneri vengono dal classico).

Eppoi tutta la parte legata alla integrazione e al ruolo della scuola nella formazione per il mondo del lavoro.

 

Siccome c’è molta disinformazione su queste riforme diamoci una occhiata veloce veloce.

  1. Innanzitutto i licei vengono ridotti a 6 eliminando quelli obsoleti.  Verranno eliminati ben 356 sperimentazioni del passato che erano state inventate solo per dare occupazione ai precari.

  2. In tutti gli indirizzi vengono potenziate le ore di scienze, fisica e matematica, da sempre il punto debole dei nostri studenti.

  3. Sarà potenziato anche lo studio delle lingue straniere, obbligatorio in tutti e cinque gli anni dei licei. All’ultimo anno una materia non linguistica sarà insegnata direttamente in inglese

  4. Considerando tutte le materie il numero totale di ore a settimana si riduce: negli istituti tecnici e professionali, ad esempio, si scende da 36 a 32. In tutti gli indirizzi, però, si allunga la durata delle lezioni, da 50 a 60 minuti.

  5. Per la prima volta viene applicato il tetto per gli stranieri: in ogni classe non è possibile superare il 30% del totale degli alunni, con tutta una serie di regolamentazioni.

  6. Per legge il limite massimo di alunni dovrebbe essere 25, ma si può sforare se non è possibile formare un’altra classe.

  7. Assenze: la regola valeva già per le scuole medie, adesso viene estesa alle superiori. Chi supera le 50 assenze (con le dovute eccezioni) nel corso dell’anno sarà bocciato automaticamente, a prescindere dai voti.

  8. Ma la novità assoluta è la carta dello studente. Una sorta di tesserina magnetica con cui da due anni gli studenti delle scuole superiori hanno una serie di facilitazioni e sconti, da quest’anno diventa anche un badge che certifica l’entrata e l’uscita da scuola.

Inoltre: il governo ha annunciato l’impiego di un miliardo di euro entro un anno e mezzo per mettere a norma gli edifici anche se quei soldi non sono sufficienti per tutti i lavori necessari. Ma è un passo avanti.

 

Gli studenti hanno manifestato e minacciano scioperi. Non si è capito bene cosa non va bene, forse non lo sanno neanche loro, solo slogan che il governo sta distruggendo la scuola.

La scuola non è nè di destra nè di sinistra, la scuola è un diritto di tutti alla istruzione. Ma non è così. Per molti è motivo di scontro politico, a prescindere.

 

Ah! dimenticavo. Neanche a dirlo, c’era anche Antonio Di Pietro a protestare. Proprio lui che farebbe bene a ritornare sui banchi di scuola.

 

 

Annunci

Informazioni su bruce

Ingegnere. Io sono responsabile di quello che dico, non di quello che capisci tu. (Massimo Troisi)
Questa voce è stata pubblicata in Attualità e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

31 risposte a Inizia la scuola, iniziano le proteste.

  1. ventodeldeserto ha detto:

    hahhahaha………manco io ho capito qualcosa…ma non è che le notizie son pilotate???dalle interviste sembrano tutti contenti…qualcuno no…ma poca roba…insomma non ho capito bene…i tagli son stati ricuciti…

    Mi piace

  2. ventodeldeserto ha detto:

    a pisa un docente ha fatto lo sciopero della fame…avevano soppresso i corsi serali al pacinotti…(ragioneria)..e allora hanno reintregato ciò che avevan tagliato..tutti felici e contenti…poi ci son le lavagne digitali…ma i libri crean casino….qui un sanno quale edizione comprà!!

    Mi piace

  3. ventodeldeserto ha detto:

    ..poi le classi son troppo affollate…troppi stranieri e pochi italiani…bohhh!!!siamo a crescita meno di zero…eppure di pancioni ne vedo….poi le mense….l\’asili incasinati….le maestre stressate…i professori ripudiati e poi ripresi…le mamme a caccia di pidocchi…che pare strano ma ritornan sempre…a settembre…

    Mi piace

  4. ventodeldeserto ha detto:

    ma anche a giugno , ai campi solari che costano un occhio della testa…e gli anomatori son poco pagati.i bidelli che stanno sparendo…ci son le ditte esterne….intanto manca materiale didattico, lo scottex e la carta igienica…già, pure quella è in crisi…

    Mi piace

  5. ventodeldeserto ha detto:

    e le fotocopie…te le devi pagà….e i libri? edizioni sempre piu nuove e dettagliate…ma sarà vero?che altro c\’è???uhm…meglio sta zitti..considerato che viene chiamata la scuola..anzi La squola dell\’obbrigo!!!…menomale che io sto momento l\’ho passato!!!..però era così anche 16 anni fa…mah!!!

    Mi piace

  6. ventodeldeserto ha detto:

    Ciao ciospolo…..bacione!!! ma la lupaccia ndò sta????

    Mi piace

  7. Bruce ha detto:

    Della Lupa non si hanno notizie, che si sia persa nella steppa siberiana?Come mi sta a cuore quella ragazza dall\’umore dagli alti e bassi. Speriamo che viene a leggere un pò e a scrivere un pò di cavolate così si distrae.

    Mi piace

  8. Bruce ha detto:

    Tutta la scuola sarebbe da ribaltare sotto sopra, ma poi quando ci metti le mani tutti protestano. Non so perchè. A partire dai provveditorati, le graduatorie. Un lobby.

    Mi piace

  9. Bruce ha detto:

    I pidocchi, quelli sono lì nelle aule che aspettano sotto i banchi. Non vanno in ferie. Appena arrivano i bambini, zacc tutti in testa. Non è che ce li mettono apposta i farmacisti?

    Mi piace

  10. Bruce ha detto:

    I libri poi, c\’è una mafia anche lì. E\’ risaputo che i professori prendono soldi dagli editotori, come i medici dagli informatori scientifici (ora si chiamano così).La storia, la scienza, la matematica, la geografia, il latino, il greco, non cambiamo da un anno all\’altro.

    Mi piace

  11. Bruce ha detto:

    I precari? Io subito dopo la laurea ho fato domanda di supplenze.Per carenze di insegnati di meccanica negli istituti tecnici mi hanno affidato una supplenza annuale tramite telegramma. Il giorno dopo me lo hanno disdetto sempre via telegramma. Ho capito la situazione e mi son dato da fare per cercare un altro lavoro. E l\’ho trovato, lontano da casa ma l\’ho trovato. Non volevo stare lì ad ammuffire e fare il precario a vita. Oggi pochi cercano realmente altri lavori.

    Mi piace

  12. Bruce ha detto:

    Va sempre di moda il lavoro fisso statale vicino casa. Ma questo è un altro discorso molto più complesso, perchè come c\’è il numero chiuso per i medici, altrettanto bisognerebbe fare con tutte le lauree per non creare disoccupati fin dalle iscrizioni alle università e poi importiamo mano d\’opera. Mi fermo qui perchè sto andando troppo oltre.

    Mi piace

  13. Bruce ha detto:

    Mi prude la testa, è la suggestione da pidocchi?

    Mi piace

  14. ventodeldeserto ha detto:

    …uh ..no!!!la situazione è tragica…ma chissenfrega…tanto la carta igienica la portiamo da casa!!o bell\’imbusto…l\’è dura la pagnotta….

    Mi piace

  15. ventodeldeserto ha detto:

    stamani altra mandata di entrate…ste prof..maestre…precarie…sprecate…mah!l\’ho sentite chiacchierà sull\’autobus….du tipine tutte strinte.Fanno ricorsi e corsi..ma dalla scuola un si schiodano!!le vedute son quelle…cmq anche per loro è dura….solo che l\’adattamento è difficile…un ce le vedo a fa assistenza agli anziani!!!

    Mi piace

  16. ventodeldeserto ha detto:

    Ma qui il discorso sarebbe lungo….vedi, perchè togliere la possibilità a me di migliorare la mia posizione lavorativa se i corsi sono a numenro chiuso?te mi rispondi ..e lo penso anch\’io che la selezione dovrebbe essere piu severa…( ma c\’è la selezione?) i migliori, i più inteligeni dovrebbero andare avanti….son cattiva? no, non credo…

    Mi piace

  17. ventodeldeserto ha detto:

    Ma qui il discorso sarebbe lungo….vedi, perchè togliere la possibilità a me di migliorare la mia posizione lavorativa se i corsi sono a numenro chiuso?te mi rispondi ..e lo penso anch\’io che la selezione dovrebbe essere piu severa…( ma c\’è la selezione?) i migliori, i più inteligeni dovrebbero andare avanti….son cattiva? no, non credo…

    Mi piace

  18. ventodeldeserto ha detto:

    c\’è molta mediocrità nel mondo universitario…i migliori se ne vanno…( ce li rubano) e restano i mediocri, figli di tizio, che abbassan la media …che più bassa di così….un si vede!!!parlidi manodopera…già….ma anche i padroni maremma maiala pur di risparmià….ti danno ancora 5 euro l\’ora e al nero!!!un si pole vive così….anche la nostra media è abbassata di brutto…bisogna fa qualcosa….la cosa fondamentale sarebbe ……" ..ma cosa?"

    Mi piace

  19. ventodeldeserto ha detto:

    oimmei…caro bleff….ome vedi un m\’intendo di economia…di spicanalisi dei fenomeni intercambiabili…annessi e connessi…lascio ai cervelloni l\’ardua sentenza….poi si lamentano che la gente va for di gabina!!!

    Mi piace

  20. ventodeldeserto ha detto:

    ….beh tesoro …lavorerai anche lontano…e capisco i sacrifici….però….io credoche tu sia contento…diciamo sereno…e che alla fine i valori siano altri…e alti….ma il lavoro lo reputo e non a caso un diritto per tutti ed un dovere per chi lo svolge.

    Mi piace

  21. ventodeldeserto ha detto:

    ….uuuuuuuh che cacacazz……che so\’….no no….son piu brava scriver sensazioni…è la mi materia….bacio …….tiè…sur nappone!!vento

    Mi piace

  22. ventodeldeserto ha detto:

    ….uuuuuuuh che cacacazz……che so\’….no no….son piu brava scriver sensazioni…è la mi materia….bacio …….tiè…sur nappone!!vento

    Mi piace

  23. ventodeldeserto ha detto:

    ps….della Lupa ….maremma maiala….mi sa che lè sartata la \’onnessione anco a lei!!

    Mi piace

  24. Bruce ha detto:

    Cara Vento ho finito 30 minuti fa una riunione con 8 sindacalisti e le RSU aziendali, forse la cosa sarà riportata anche dai giornali, mettiamo in cassa integrazione altri operai e impiegati, perchè il mondo è in crisi, perchè non ci sono soldi, perché dobbiamo risparmiare. Per questi miei dipendenti (quasi tutte donne) non c\’è futuro. I precari della scuola , i ricercatori della università, il laureato in generale, se vogliono il lavoro lo trovano (se lo cercano).

    Mi piace

  25. Bruce ha detto:

    Sono stanco e depresso per le famiglie che non potranno più contare sul loro futuro. Ora vado a casa a farmi un giro con Bleff, con la speranza che mi passi il mal di testa.

    Mi piace

  26. ventodeldeserto ha detto:

    …caro Bruce….sai quanto mi spiace…..tanto…ma tanto davvero.che situazioni insosteibili si stanno creando in questa nostra italia….possibile che non ci sia una via d\’uscita?Non ci credo….proprio no.

    Mi piace

  27. ventodeldeserto ha detto:

    ..tutto cade sulle spalle della gente comune…di quella che ogni mattina fa il suo dovere…e crede nel proprio lavoro…qualunque esso sia.Se solo tutti questi sacrifici fossero gratificati in qualche modo….

    Mi piace

  28. ventodeldeserto ha detto:

    una speranza per i nostri ragazzi..ma cado nel banale…e me ne rammarico.

    Mi piace

  29. ventodeldeserto ha detto:

    Sei una bella persona Bruce…ma davvero.vento

    Mi piace

  30. Bruce ha detto:

    Grazie Vento, ieri ho avuto una riunione con una delegazione dei miei dipendenti che mi hanno pregato di fare qualcosa per loro.Il mio stato d\’animo? Sto ascoltando I Don\’t Want to Miss a Thing degli Aerosmith.Sono anche scontroso in casa.

    Mi piace

  31. Bruce ha detto:

    Ho fatto una lunga passeggiata con Bleff, i bar all\’aperto erano pieni di persone sedute a fare colazione, i negozi a rinnovare le vetrine e tutti a guardare, bella gente in giro, ben vestita, belle macchine.E\’ questa contraddizione che mi fa riflettere.

    Mi piace

Il tuo commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...