Il mistero dei pappagalli ubriachi

 
         
 

Era già successo tante altre volte, quasi tutti gli anni, da molti lustri ad oggi, ma mai con questa intensità e con queste proporzioni del tutto eccezionali. Si tratta del fenomeno ormai noto come il «mistero dei pappagalli ubriachi» che si verifica piuttosto regolarmente nei territori dell’Australia settentrionale.

 

Che i nativi bevano un po’ troppo, durante la stagione umida e tropicale, è del tutto ragionevole, ma che i variopinti pappagalli australiani cadano a centinaia dalle piante e si muovano barcollando vistosamente senza più riuscire a volare, è un fenomeno che, in questi giorni, sta diventando da comico a drammatico. Molti di questi stupendi uccelli cadono a terra già defunti, altri si rivelano incapaci di muovere arti e ali e, per una notevole percentuale di loro, la sorte è segnata.

 

I veterinari dicono che agiscono esattamente come una persona ubriaca tronca. Sembrano proprio delle persone sbronze e si appoggiano, facendo pressione contro la rete delle gabbie di ricovero, quasi volessero rimanere in piedi contrastando il grave stato di ebbrezza.

È quasi incredibile come anche i veterinari siano portati, dal tipo di sintomi e di comportamento degli uccelli, a pensare proprio che abbiano mangiato o bevuto qualcosa di molto alcolico o in grado, una volta nell’apparato digerente, di sviluppare alcol o sostanze «dopanti».

 

Un’altra caratteristica di questa strana sindrome che lascia esterrefatti i medici è rappresentata dal fatto che uccelli normalmente piuttosto scontrosi e combattivi diventino improvvisamente gioviali e per nulla timorosi dell’uomo, quasi, ancora una volta, l’effetto di una bevanda alcolica li avesse resi più «socializzanti» come capita, di solito, a chi beve in compagnia.

Per di più quelli che non muoiono, soffrono per lungo tempo di cefalea, disorientamento, vera e propria depressione, esattamente come capita agli uomini che, dopo una sbronza devono scontare tutti quei fastidiosi fenomeni che gli inglesi riassumono nel termine di «hangover». Poi, per fortuna si riprendono e guariscono.

Ancora non si è trovata la causa di questo strano fenomeno anche se si stanno studiando due possibilità: la fermentazione del nettare di alcuni fiori ingeriti dagli uccelli o un virus capace di causare un corteo sintomatologico così complesso e inusuale.

Che gli animali si possano involontariamente ubriacare è noto da molto tempo. In Africa ci sono alberi che, una volta all’anno, producono frutta molto succulenta. Una volta matura, la frutta cade al suolo e, a causa del calore e del sole, fermenta e produce alcol. Anche a causa della scarsità di acqua, gli animali, soprattutto gli elefanti, corrono a mangiarla per dissetarsi, ubriacandosi pesantemente (è il caso di dirlo). Alcuni esperimenti sulle api hanno messo in luce una loro vera e propria predilezione per le sostanze molto alcoliche. I «pappagalli ubriachi» vengono alimentati con una specie di porridge e con frutta fresca e tenuti a riposo, gli unici antidoti che poi valgono anche per noi, se abbiamo alzato il gomito.

 

(fonte: Corriere della Sera)

Annunci

Informazioni su bruce

Ingegnere. Io sono responsabile di quello che dico, non di quello che capisci tu. (Massimo Troisi)
Questa voce è stata pubblicata in Misteri della natura e della scienza. Contrassegna il permalink.

2 risposte a Il mistero dei pappagalli ubriachi

  1. LUPA DEMONIA ha detto:

    IN PRATICA, BRUCE, VANNO IN COMA ETILICO E MUOIONO…POVERI PAPPAGALLI!!!DEGLI ELEFANTI LO AVEVO SENTITO ANCH\’IO, MA DEI PAPPAGALLI DAVVERO NO…SOLO IERI IN TV NE HANNO PARLATO E MI SONO ANCHE MESSA A RIDE\’ DI BRUTTO, MA NN SAPEVO DELLA MORTE DI MOLTI…MADO\’ CHE BOTTE DEVAN\’PRENDE\’ OOH!!!CI VORREBBE UN REPARTO DI TOSSICOLOGIA PAPPAGALLIFERA…DISINTOSSICAZIONE…FLEBO..E MAGAR FREQUENTAZIONE AI GRUPPI ALANON AHAHAHAHO ALLORA !!! SARANNO STRESSATI ANCHE LORO…POI, MI SBAGLIO…O NON MANGIANO CARNE?! AAAAAAAAAAHAHAHAHAHAH VEDI? TUTTO LI\’ AHAHAHAHLUPALANON

    Mi piace

  2. LUPA DEMONIA ha detto:

    QUANDO VENTO TORNERA\’ SON SICURA CHE SUBITO QUA\’ VERRA….SI SI-A PROPOSITO TI SALUTA TANTO!!!CIAO AL PROX TUO POST…LO ASPETTO SAI HIHIHIHIHI-LUPA

    Mi piace

Il tuo commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...